Taralli napoletani vegani di Leopoldo Infante

Letture: 281
Taralli napoletani vegani di Leopoldo Infante
Taralli napoletani vegani di Leopoldo Infante

Leopoldo Infante è l’erede della grande tradizione dei tarallari napoletani e la sua ricetta del tarallo napoletano gli è stata tramandata dall’omonimo e famosissimo nonno. Nel rispetto dell’antica ricetta di famiglia ha creato un nuovo tarallo adatto a tutte le esigenze alimentari, sostituendo lo strutto con l’olio d’oliva.

Ricetta registrata su www.mysocialrecipe.com

Taralli napoletani vegani di Leopoldo Infante

Di

Ingredienti per 10 persone

  • kg 1 farina di frumento tipo "0"
  • g 350 olio d'oliva
  • g 430 acqua
  • 250 g mandorle sgusciate
  • 30 g sale
  • g 40 lievito di birra
  • g 10 pepe macinato fresco

Preparazione

Preparazione: 360 minuti
Inseriamo in una ciotola l'acqua, il sale, il lievito, le mandorle e il pepe mescoliamo fino ad ottenere una miscela poco omogenea.
Su di un piano d'appoggio mettiamo la farina a fontana e inseriamo l'olio e il composto messo da parte in precedenza.
Lo lavoriamo fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formiamo delle palline di circa 25 g l'una e lasciamo lievitare, coperte da un panno da cucina, per 15 minuti.
Formiamo poi con le palline dei bastoncini del diametro di circa un cm. Unendo le estremità di due bastoncini, andiamo a formare una treccia attorcigliandoli. Uniamo poi l'altra estremità alla prima, creando la tradizionale forma "a tarallo".
Dopo aver lasciato lievitare altri 25 minuti, cuociamo in una teglia in forno preriscaldato a 225° per 30 minuti circa. lasciamo raffreddare per almeno 4 ore per poi biscottare in forno a 130° per 45 minuti.

Vini abbinati: Aglianico o birra artigianale