Taurasi 2001 docg Cantina dei Monaci

Letture: 41

Uva: aglianico
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Cantina dei Monaci è nota agli appassionati soprattutto per il suo Greco di Tufo ottenuto da uve di Santa Paolina, una delle zone più vocate dell’Irpinia: con Petilia, Torricino e Benito Ferrara rappresenta sicuramente il top espresso dal terroir gonfio di zolfo. Angelo e Maria l’hanno fondata nel 1995 portando avanti un discorso semplice, senza grilli per la testa, ottenendo davvero buoni risultati. Devo dire di essere rimasto stupito dal loro Taurasi che ho provato quasi arricciando il naso perché, come sapete, a me piacciono le piccole aziende monoprodotto o quanto meno monovitigne, ma in questo caso devo ammettere di aver provato davvero un bel rosso, tipico delle caratteristiche che preferisco: ossia una concentrazione non eccessiva e la frutta non esuberante. Questo io chiedo ad un Taurasi nel quale cerco il sentore di tabacco, un po’ di speziatura dolce, buona mineralità, freschezza, intensità e persistenza. Ecco allora un esempio di vino del territorio, che abbineremo volentieri ad un pecorino di Carmasciano o ad un agnello al forno per festeggiare il freddo che ci sta per lasciare.

Sede a Santa Paolina. Frazione Santa Lucia, 206. Tel. e fax 0825.964350. Enologo: Carmine Valentino. Ettari: 3 di proprietà. Bottiglie prodotte: 25.000. Vitigni: greco, fiano, aglianico.