I vini da non perdere > in Campania > Avellino
0

Taurasi Docg 2009 Lonardo

13 gennaio 2016
Taurasi Docg 2009 Lonardo

Taurasi Docg 2009 Lonardo

Lonardo Contrade di Taurasi
Uva: aglianico
Fascia di prezzo: 35,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno
Vista 5/5 – Naso 27/30 – Palato 28/30 – Non omologazione 30/35

A Natale ho scelto Taurasi Docg 2009 di Lonardo Contrade di Taurasi, perfetto su un delizioso cosciotto di agnello al forno e tanto altro, che ha svolto egregiamente il suo compito, cioè quello di pulire e sgrassare il palato.

Un’azienda famosa in tutta Italia per la produzione di pregiati vini quella di Lonardo, che fa parte del progetto Le Ali di Mercurio. I Taurasi aziendali (se ne producono quattro: due crus, una riserva e quello base) hanno ricevuto molti riconoscimenti, tra cui anche quello della conquista del primo posto assoluto a Radici del Sud del 2013 da parte della giuria nazionale.

Fermentazione delle uve con lieviti selezionati in vigna e poi maturazione del vino in legno per alcuni anni, prima che venga imbottigliato senza essere filtrato. Gradazione alcolica di quattordici e mezzo.

Controetichetta Taurasi Docg 2009 Lonardo

Controetichetta Taurasi Docg 2009 Lonardo

Bel colore rubino carico e lucente nel bicchiere, si vede ancora la giovinezza del vino. Bouquet tipicamente varietale, laddove in primis si avvertono narici aromi di frutti rossi, soprattutto del sottobosco e/o di viola. A seguire un ampio e consistente sentore speziato di chiodi di garofano, di pepe rosa e di noce moscata. Non mancano poi  terziari di goudron, di tabacco, di vaniglia, di tostato di grafite e di liquirizia. L’impatto del sorso è maestoso, corposo, carnoso, sontuoso, caldo, solido, croccante, equilibrato, armonico, fresco, sapido e cenerino.
Tannini ancora integri e grintosi, ma masticabili e che intelaiano una fitta trama ed un frutto materico e sostanzioso. Finale lungo, etereo e godibile, che lascia la bocca pienamente soddisfatta. Potenzialità di serbevolezza infinita. Prezzo giusto. In abbinamento, a parte l’agnello, ci vedo bene anche un timballo di maccheroni ed un formaggio pecorino di laticauda. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Taurasi (Av) – Via Municipio, 39
Tel e Fax 0827 74483 – [email protected]www.cantinelonardo.it
Enologo: Vincenzo Mercurio
Etttari vitati: 5 – Bottiglie prodotte: 16.000
Vitigni: aglianico e grecomusc’