Tenuta San Francesco, le viti giganti e piede franco della Costiera Amalfitana

Letture: 243
Gaetano Bove e una vigna centenaria

Se l’Irpinia è il centro di eccellenza del Sud, chi ama le vigne più spettacolari tra paesaggi mozzafiato deve andare in Costiera Amalfitana. Vi abbiamo già mostrato quelle di Marisa Cuomo a Furore, ecco quelle di Tenuta San Francesco a Tramonti.

Classico pergolato di Tramonti

Siamo andati a trovare Gaetano Bove in una bella domenica di fine maggio. Seguiamo l’azienda sin dalla sua nascita avvenuta nel 2004. Si tratta di una società che ve de i fratelli Gaetano e Generoso Bove, Chiara Di Palma e Luigi Giordano. La viticoltura estrema di questi vignetti strappati ai boschi e al pascolo regala, nelle interpretazioni di Carmine Valentino, vini pieni di carattere ed espressivi. Anno dopo anno.

Una carezza a una vigna nata prima di noi ( e ormai ce ne vuole...)
Le botti grandi
Tenuta San Francesco
L'ingresso della cantina
Vincenzo al lavoro
Batteria di vini degustata
La cucina per gli ospiti
Ancora vini

Abbiamo provato per Slow Wine tutta la batteria di vini presentati nel corso della festa annuale dell’azienda.

Ricordi da paesi e scritture lontane

Qui, oltre a visitare i vigneti, è anche possibile prenotare un pranzo contadino. Ed è quello che fanno in molti.

L'ultimo nato, Tintore in purezza
L'incontro con gli amici sommelier di Napoli in visita
La Vigna da cui nasce il PerEva

Siamo anche andati a rivedere la vigne dove nasce il PerEva.

Notare la gestione biologica del vigneto

Oggi l’azienda ha dieci ettari di vigneto e produce circa 50.000 bottiglie. Molto buono il Tramonti bianco 2010 ottenuto da uve falanghina, pepella e biancolella, notevole anche la freschezza del rosso da aglianico, piedirosso e tintore.

C'è sempre traffico nella strada per il Valico di Chiunzi: costatelle e formaggi a passeggio:-)))

Azienda Agricola Tenuta San Francesco, via Sofilciano 18 Tramonti (SA). Tel. 089 876748. Ettari: 7 di proprietà. Enologo: Carmine Valentino. www.vinitenutasanfrancesco.it

2 commenti

  • ALBA

    (10 giugno 2011 - 10:17)

    “Penso ad un futuro possibile, più forte di chi ha paura del futuro o non riesce a vederlo”. Come non pensare che è necessario che a questo mondo qualcuno debba pur vivere di beatitudine per far campare anche i lupi?

  • ClaudioT

    (10 giugno 2011 - 11:50)

    Grazie per la foto e il tag su FB!
    Le mie note di degustazioni espresse su “grappolo spargolo Blog” sono in sintonia con le tue, Tramonti bianco e rosso sugli scudi, poi per me 4 Spine resta la bottiglia Top della produzione, mentre E’ Iss è tutta da scoprire per il futuro, bel vino Per Eva ma mi aspettavo qualcosa di più forse in termini di tipicità.

    Un saluto affettuoso.

I commenti sono chiusi.