Terre Saracene Costa d’Amalfi Bianco Doc 2015

Letture: 190
Terre Saracene Costa d'Amalfi  Bianco Doc 2015 Ettore Sammarco
Terre Saracene Costa d’Amalfi Bianco Doc 2015 Ettore Sammarco

Casa Vinicola Ettore Sammarco
Uve: biancolella, falanghina e pepella
Fascia di prezzo: 10,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Sarà per il fascino unico ed ineguagliabile che emana il territorio della Costiera d’Amalfi con i suoi paesaggi mozzafiato – che fa pendant con la cortesia, la disponibilità e l’accoglienza della gente locale – fatto sta che i vini prodotti qui soltanto con vitigni prettamente autoctoni hanno una valenza doppia ed una marcia in più rispetto ad altri pur validi comprensori. In più mettiamoci anche la squisita cucina locale, soprattutto di mare, che ben si sposa con le nobili etichette amalfitane per arrivare ad una proposta enogastronomica imperdibile ed insuperabile.

La Casa Vinicola Ettore Sammarco di Ravello, storica, pioneristica e famosa maison, produce ogni anno migliaia di bottiglie di pregio, con cui ha conquistato il mercato. E proprio di Sammarco mi è capitato in questi giorni di assaggiare la nuova annata del Terre Saracene Costa d’Amalfi Doc Bianco 2015. Un blend di biancolella, cioè biancatenera come detta in loco, falanghina e pepella. Maturazione in acciaio e vetro per qualche mese e tredici gradi e mezzo di alcolicità.

Controetichetta Terre Saracene  Costa d'Amalfi Bianco Doc 2015 Ettore Sammarco
Controetichetta Terre Saracene Costa d’Amalfi Bianco Doc 2015 Ettore Sammarco

Risaltante colore giallo paglierino, con sfumature verdognole nel bicchiere. Impatto olfattivo conturbante e pervasivo, connotato com’è da profumi delicati, espansivi, avvolgenti ed edonistici. Fragranze fruttate, floreali e vegetali accalappiano voluttuosamente le narici e che rimembrano i limoni della Costiera, la pesca bianca, la mandorla e la flora locale. Sorso che entra magnificamente in bocca e quasi deborda per l’eccessiva e fresca salivazione, dovuta ad un’avvincente acidità. Morbidezza, sapidità, eleganza e mineralità vanno a permeare tutti gli angoli del cavo orale, completando così un finale appagante ed intenso. Prezzo conveniente. Da associare alla classica cucina marinara locale. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Ravello (Sa) – Via Civita, 9
Tel. e Fax 089 872774
info@ettoresammarco.itwww.ettoresammarco.it
Enologo: Bartolo Sammarco, con la collaborazione di Carlo Roveda
Ettari vitati: 11 – Bottiglie prodotte: 80.000
Vitigni: aglianico, piedirosso, sciascinoso, serpentaria, pepella, biancolella, falanghina, ginestrella e ginestra.