Curiosità
8

The Daily Meal: Massimo Bottura in testa ai 101 migliori ristoranti d’Europa. I nomi dei giurati

23 dicembre 2012

Massimo Bottura, Peppe Palmieri e tutto lo staff

È l’Osteria Francescana di Massimo Bottura a Modena il miglior ristorante in Europa secondo la classifica del sito ‘The Daily Meal’ che conta 101 locali.
Seguono i ristoranti Arzak a San Sebastian in Spagna, Noma a Copenaghen, Alain Ducasse at the Dorchetser a Londra e Guy Savoy a Parigi. Sono comunque dieci i locali italiani segnalati dal sito:  Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, Le Calandre a Sarmeola di Rubano, Paolo e Barbara a
San Remo,  Enoteca Pinchiorri a Firenze, Il luogo di Aimo e Nadia a Milano, La Ciau del Tornavento a Treviso,  Don Alfonso 1890 a Sant’Agata sui due Golfi,  Madonnina del Pescatore a Senigallia,  Alle Testiere di Venezia,  Ristorante Del Cambio a Torino.

La classifica a scalare

101. Figlmüller (Vienna)
100. Mavrikos (Lindos, Rhodes)
99. Plavi Podrum (Volosko, Croatia)
98. Onyx (Budapest, Hungary)
97. Fish Market (Reykjavik, Iceland)
96. miX (St. Petersburg, Russia)
95. Ristorante Del Cambio (Turin, Italy)
94. Selene (Pyrgos, Santorini, Greece)
93. Alle Testiere (Venice, Italy)
92. Quo Vadis (London)
91. Spondi (Athens)
90. Le Mandrać (Volosko, Croatia)
89. Syr (Moscow)
88. Aniar Restaurant (Galway, Ireland)
87. Csalogány 26 (Budapest, Hungary)
86. Ikarus (Salzburg, Austria)
85. Vila Joya (Albufeira, Portugal)
84. Ribe (Tallinn, Estonia)
83. The Restaurant at Ballymaloe House (Shanagarry, Ireland)
82. Fishy Fishy (Kinsale, Ireland)
81. Steirereck (Vienna)
80. Liviano Restaurant (Bratislava, Slovakia)
79. Cheval Blanc (Basel, Switzerland)
78. The River Cafe (London)
77. Madonnina del Pescatore (Senigallia, Italy)
76. Via Veneto (Barcelona, Spain)
75. Ca l’Isidre (Barcelona, Spain)
74. Chaika (Moscow)
73. Restaurant Clairefontaine (Luxembourg City)
72. Hakkasan Mayfair (London)
71. Restaurant AOC Aarø & Co. (Copenhagen, Denmark)
70. Don Alfonso 1890 (Sant’Agata Sui Due Golfi, Italy)
69. Trussardi Alla Scala (Milan, Italy)
68. Chez Dominique (Helsinki)
67. Mathias Dahlgren Matsalen at Grand Hôtel (Stockholm)
66. La Ciau del Tornavento (Treiso, Italy)
65. Relæ (Copenhagen, Denmark)
64. Il Luogo di Aimo e Nadia (Milan)
63. Fäviken Magasinet (Järpen, Sweden)
62. Enoteca Pinchiorri (Florence, Italy)
61. The Three Chimneys (Isle of Skye, Scotland)
60. La Vie (Osnabrück, Germany)
59. Maaemo (Oslo, Norway)
58. Alexander (Muhu Island, Estonia)
57. Søllerød Kro (Hoite, Denmark)
56. Da Fiore (Venice, Italy)
55. Ca l’Enric (La Vall de Bianya, Spain)
54. Sonnora (Dries, Germany)
53. Paolo e Barbara (Sanremo, Italy)
52. Le Comptoir at Hôtel Relais Saint Germain (Paris)
51. Vendôme (Bergisch Gladbach, Germany)
50. Les Ambassadeurs (Paris)
49. Mugaritz (San Sebastián, Spain)
48. Patrick Guilbaud (Dublin)
47. Anna Sacher (Vienna)
46. Geranium (Copenhagen, Denmark)
45. Le Carré des Feuillants (Paris)
44. Die Schwarzwaldstube (Baiersbronn, Germany)
43. Atelier de Jean-Luc Rabanel (Arles, France)
42. The Witchery (Edinburgh, Scotland)
41. Sant Pau (Sant Pol de Mar, Spain)
40. Quique Dacosta (Dénia, Spain)
39. Restaurant Gordon Ramsay (London)
38. Le Cinq at the Four Seasons Hotel George V (Paris)
37. The Waterside Inn (Bray, Berkshire, England)
36. Anne-Sophie Pic at Beau-Rivage Palace (Lausanne, Switzerland)
35. De Karmeliet (Bruges, Belgium)
34. Oud Sluis (Sluis, Netherlands)
33. Tickets/41º (Barcelona, Spain)
32. Moments (Barcelona, Spain)
31. Asador Etxebarri (Axtondo, Spain)
30. El Motel Restaurant (Figueres, Spain)
29. Le Calandre (Sarmeola di Rubano, Italy)
28. Bruneau (Brussels)
27. Les Prés d’Eugénie (Eugenie-les-Bains, France)
26. Pierre Gagnaire (Paris)
25. Chapter One (Dublin)
24. St. John Bar & Restaurant (London)
23. Maison Troisgros (Roanne. France)
22. Benoît Violier (Crissier, Switzerland)
21. Bras (Laguiole, France)
20. The Fat Duck (Bray, Berkshire, England)
19. Le Louis XV at Hôtel de Paris (Monte Carlo)
18. Alain Ducasse au Plaza Athénée at Plaza Athénée Hotel (Paris)
17. Restaurant Le Meurice at Le Meurice Hotel (Paris)
16. Epicure at Le Bristol (Paris)
15. Taillevent (Paris)
14. Dinner by Heston Blumenthal (London)
13. Dal Pescatore (Canneto sull’Oglio, Italy)
12. El Celler de Can Roca (Girona, Spain)
11. El Racó de Can Fabes (Sant Celoni, Spain)
10. JB Restaurant (Ljubljana, Slovenia)
9. L’Arpège (Paris)
8. Hof van Cleve (Kruishoutem, Belgium)
7. Varvary (Moscow)
6. Aqua (Wolfsburg, Germany)
5. Guy Savoy (Paris)
4. Alain Ducasse at The Dorchester (London)
3. Noma (Copenhagen, Denmark)
2. Arzak (San Sebastián, Spain)
1. Osteria Francescana (Modena, Italy)

ed ecco chi ha deciso

 


8 Commenti a “The Daily Meal: Massimo Bottura in testa ai 101 migliori ristoranti d’Europa. I nomi dei giurati”

  1. Giancarlo Maffi scrive:

    Ho ricliccato sul pezzo di Bottura, scoprendo che Pigna ha messo il mio e non quello di altri, e la cosa fa sempre piacere. Al di la’ dell’indubbia e casuale bellezza della foto, credo l’unica che abbia fatto che si possa definire senza dubbio una piccola opera d’arte,ho dato uno sguardo alla data, marzo 2011. Temevo di avere esagerato, in votazioni entusiaste. Invece avevo solo, come spesso mi succede, anticipato i tempi, il che, credetemi, molte volte e’ un errore. Essere troppo avanti e’ uguale a essere troppo indietro. Comunque, dicevo, a quel tempo il divino Max aveva 2 stelle e non era ancora in testa da solo alla guida dell’espresso. Invece noto che nel pezzo, mio, non vi e’ alcun accenno al servizio. Non fu una dimenticanza. Ero troppo avanti allora e mi sa che lo sono anche oggi. Tutti gli altri arriveranno dopo…

  2. giancarlo scrive:

    copenhagen si conferma città in ascesa

  3. gabrio borgia scrive:

    L’Osteria Francescana non è un ristorante. E’ insieme un museo, una cattedrale, un teatro…

  4. augusto lana scrive:

    la ciau del tornavent e’ a Treiso, Piemonte e non a treviso….

  5. Giancarlo Maffi scrive:

    Lello, probabilmente obnubilato dall’eccesso di cipolle, che producono non solo gas ma su di te anche effetti da acido lisergico, te la spiego piu’ semplice. Qualcuno lassu’ dovrebbe venire a lezione alla tenuta montelaura, dove i tuoi figli, senza alcun insegnamento paterno credo, troppa fatica, hanno un atteggiamento verso l’Ospite( lassu’ e’ più un cliente) decisamente piu’ umano e perfino piu’ professionale AUTENTICO. Tra l’altro senza guardare ossessivamente l’orologio( di cio’ essendo un professionista del ramo me ne accorgo in automatico). Sia chiaro, Lello, NON sono complimenti per te. ps: non sono mai stato comunista se non nel lontano 69/70, ero un ragazzino, ma forse Vendola ha ancora qualcosa da dire. Il tuo amato Fini invece mi pare piu’ bollito che brasato. Buona Pasqua:-)

  6. Lello Tornatore scrive:

    …”i miei figli ” ringraziano!!! Buon Natale ;-))