Torano bianco 2005 Trebbiano d’Abruzzo doc

Letture: 68

PEPEUva: trebbianoFascia di prezzo: da 5 a 10 euroFermentazione e maturazione: legnoAncora una prova di forza del Trebbiano di Pepe in un’annata, lo vogliamo ricordare, abbastanza disastrosa perché comunque un po’ diluita. Il Torano invece colpisce immediatamente per un impatto olfattivo davvero soddisfacente e ricco di frutta e note di campo su un letto di note dolci molto piacevoli e che, degustato alla cieca, lascerebbe finanche il dubbio se si tratti di un vino secco o dolce. Ma è in bocca che, ancora una volta, la potenza della frutta di questa azienda impegnata a lavorare con metodo biodinamico capovolge ogni pregiudizio sul Trebbiano perché lo impone su gran parte dei vini bianchi prodotti in Italia in questo millesimo. Colposce la buona struttura sostenuta da ampia freschezza per una beva lunga, molto piacevole. Un bianco dunque tipico e caratterizzato, che abbiamo utilizzato per sostenere piatti di pesce trattati quasi come carne con funghi e patate: precisamente su un rombo. Il dato interessante di questa versione, rispetto alle precedenti, è soprattutto la freschezza, il bicchiere si impone infatti per la sua capacità di coinvolger attraverso i profumi al naso e una buona immediatezza in bocca, non richeide ancora l’impegno concettuale che invece impone quando iniziano a passare gli anni. Ancora una volta la dimostarzione della forza di questa regione, penalizzata per troppi anni da una banalizzazione dei suoi vitigni di punta che invece, a partire dagli anni ’90, stanno dimostrando non solo di poter essere ai massimi licvelli convenzionali, ma anche frutta adatta a stupire e a spiazzare i palati più esigenti e curiosi. Non a casa questa produzione è parte della selezione di Luca Gargano sempre ansioso di smarcarsi dalla banalità convenzionale a qualsiasi livello questa si riesca ad esprimere. Questa scelta gli consente di essere presente praticamente in gran parte dei punti di riferimento dell’alta ristorazione e dunque abbastanza facile da trovare. Può essere considerato l’archetipo del Trebbiano.Sede a Torano Nuovo. Via Chiesi, 10. Tel. e fax 0861.856493. www.emidiopepe.com. Enologo: Federico Staderini. Ettari: 11 di cui 9 di proprietà. Bottiglie prodotte: 60.000. Vitigni: montepulciano, trebbiano.