Torino, 18-20 novembre. Italia Beer Festival

Letture: 95
Italia Beer Festival

DAL 18 AL 20 NOVEMBRE L’ITALIA BEER FESTIVAL TORNA A TORINO
TRE GIORNI IN COMPAGNIA DEI BIRRIFICI ARTIGIANALI
CON DEGUSTAZIONI, ASSAGGI E LABORATORI
PARTECIPANO I VINCITORI DEL MONDIALE DE LA BIERE DI STRASBURGO

Dal 18 al 20 novembre a Torino tornerà alla ribalta il mondo dei birrifici  artigianali italiani con la seconda edizione torinese dell’Italia Beer Festival, l’ormai tradizionale kermesse che si propone di valorizzare e diffondere la conoscenza della birra artigianale e di qualità.


La manifestazione, approda per il secondo anno consecutivo a Torino dopo il successo dell’edizione 2011 e che ha già fatto tappa a Milano, Roma, Bologna e Genova, è realizzata  dall’Associazione Degustatori Birra.

L’evento si prefigge attraverso tre giorni di degustazioni, assaggi e laboratori di promuovere la produzione birraria nazionale che ha ottenuto di recente importanti riconoscimenti a livello internazionale, come la medaglia d’oro assegnata al Mondiale de la Bière di Strasburgo edizione 2011 al birrificio toscano Amiata per la sua birra Bastarda Rossa, presentata in anteprima all’Italia Beer Festival di Torino, o le medaglie di platino conseguite in passato nell’ambito della stessa competizione da due birrifici piemontesi, entrambi presenti a Torino – Croce di Malto, che l’ha ottenuta nel 2009 con la sua Triplexxx, e Grado Plato, cui è stata assegnata nel 2010 per la Chocarrubica, originale birra prodotta con carrube, avena e fave di cacao.

L’offerta birraria rappresentata al Festival torinese sarà ampia e, tra le curiosità presenti, si possono segnalare: le birre prodotte con luppoli di provenienza neozelandese, australiana e giapponese, come la Spaceman di Brew Fist o le birre di Bauscia, San Paolo, Bad Attitude, che, diversamente da quelle realizzate con luppoli tradizionali, si caratterizzano per i sentori di frutta esotica, agrumi e uva spina; La 30, una birra aromatizzata con la Damiana, un’erba nota per le sue doti afrodisiache, messa a punto dal birrificio milanese Bauscia, uno dei più piccoli d’Italia; la birra Bastarda Rossa, proposta dal birrificio toscano Amiata, che ha impiegato nella sua produzione una varietà di castagna, detta appunto Bastarda Rossa, caratteristica del Monte Amiata, e la birra Strada San Felice anch’essa prodotta con le castagne dal birrificio Grado Plato.

I laboratori

Nella tre giorni torinese saranno proposte succulente specialità gastronomiche nazionali, dal prosciutto San Daniele dall’Ava, il salame Varzi di Thogan Porri e la mitica carne cruda di Fassone preparata da M**Bun di Rivoli, inoltre verranno anche proposti corsi di degustazione
rivolti sia ai neofiti, sia corsi di introduzione all’arte birraria pensati per fornire ai birrificatori “casalinghi” le nozioni e gli strumenti di base. Il calendario delle degustazioni gratuite che si terranno nella tre giorni lo trovate sul sito della manifestazione. L’ ingresso costa 7 e dà diritto ad un portabicchiere da collo e ad un bicchiere serigrafato da degustazione. Sede della manifestazione si terrà il PalaOlimpico di Torino (ingresso da Corso Sebastopoli 123) con i seguenti orari: venerdì 18 novembre (17.00-02.00); sabato 19 novembre (12.00 – 02.00); domenica 20 novembre (12.00 – 24.00).

Per maggiori informazioni: www.degustatoribirra.it