Torino, il bicerin della cioccolateria di Guido Gobino

Letture: 160
Il Bicerin

La piacevolezza e la complicità del cioccolato

Mi ritrovo esattamente dopo un anno a Torino in occasione della Pasqua con due amiche che conosco poco. Manifesto loro il desiderio di riprovare il famoso bicerin, caffè con cioccolato tipico torinese, ed in men che non si dica mi ritrovo nella mitica cioccolateria di Guido Gobino in via La Granche.

Guido Gobino, l'ingresso

Il negozio è molto bello ed elegante in stile primo Novecento, numerosi i clienti che fanno la fila per acquistare cioccolatini di vario genere e soprattutto le uova di Pasqua da regalare. Ci dirigiamo verso la sala degustazione per provare il famoso bicerin e per seguire alcuni brevi percorsi cioccolatosi. La sala, a differenza del resto della bottega, è algida ed asettica, non mi è piaciuta per niente, ordiniamo ciò che abbiamo scelto ed in breve tempo veniamo servite.
Sorseggio lentamente il bicerin scambiando qualche chiacchiera formale con le mie amiche, noto con piacere che la sala, fino a poco prima piena, si è finalmente svuotata, è tutta per noi, cerco di celare a fatica la mia incazzatura dovuta ad un litigio di qualche ora fa, sorseggio, ascolto più che parlare.
Il bicerin è molto buono, ha il giusto gusto amaro del cacao, un buon aroma di caffè di qualità, ma rende questo incontro un po’ simile a quello di tre vecchie signore che sorseggiano annoiate all’uscita della messa domenicale, ripetendo gesti stanchi ed abitudinari. Noto che le altre due cominciano ed emettere suoni di piacere nell’assaggiare i loro cioccolatini, mi invitano a dare qualche morsetto, ma per timore di approfittare o di essere invadente mi rifiuto, nell’assaggiare continuano ad animarsi ed ad invitarmi a provare le loro delizie, “sorpresa di cioccolato”, un bicchierino di cioccolato ripieno di marmellata d’arancia ed albicocche disidatrate. Finalmente mi decido, addento la sorpresa di cioccolato di Antonella, è sublime, addento ancora, è coinvolgente e profondo, di estrema piacevolezza, già lo scrocchio del buon cioccolato fondente che compone il bicchierino è molto invitante, il contenuto poi è morbido ed irresistibile.

Le uova di cioccolato

Il mio nervosismo si dissolve totalmente come neve al caldo piacere del cioccolato che crea in breve un’allegra complicità tramutando le tre vecchie signore in bambine che con spontaneità tutta infantile rileccano il prezioso cioccolato colato sulle dita e lungo le braccia. Decidiamo di ordinarne ancora per prolungare il piacere e la complicità creata da una semplice “sorpresa al cioccolato”, continuiamo così a conversare allegramente ed a raccontarci abbandonando inutili riservatezze.
C’è chi ritiene che come l’uomo non sappia rinunciare al piacere del sesso, così la donna non sa rinunciare a quello del cioccolato, sarà pur vero, io comunque credo che i due piaceri possano stare molto bene insieme.

Marina Alaimo

Laboratorio
Via Cagliari, 15/b 10153
Tel. 011 2476245 – Fax 011 2478868

Bottega
Via Lagrange, 1
Tel. 011 5660707

www.guidogobino.it

4 commenti

  • giancarlo maffi

    (17 aprile 2010 - 16:33)

    questo e’ il mio cioccolato preferito- preferito. libidine pura.

    declinato in ogni versione ed in ogni quota di precentuale cacaistica.

    al bancone di solito tengono giandujotti di 5 chili che tagliano a pezzettoni. scuoterebbero palati annoiati.

    piace molto anche a napoli, in modo particolare ad una signora moglie di un ex amico.

    il ciooccolato ,di gobino ancor di piu’, E’ SESSO puro, marina.

    e lo dice anche un uomo sempre preoccupato di tenere gli ormoni sotto il livello di civile convivenza :-))

    • Sergio

      (17 aprile 2010 - 20:52)

      Il Bicerin di Gobino è certamente eccellente, ma la genesi del bicerin è al Veij Bicerin, locale storico della Torino Risorgimentale, dove Ti consiglio di farTi accompagnare alla Tua prossima visita “Turineisa”, vale la pena gustare il Bicerin e ammirare lo storico locale intatto da secoli.

  • Marco Contursi

    (17 aprile 2010 - 17:14)

    concordo in pieno.il tourinot di Gobino è un orgasmo cioccolattoso.

  • marina

    (17 aprile 2010 - 21:35)

    A Maffi, ho scoperto tardi la sensualità del cioccolato, ma meglio tardi che mai.
    A Sergio, conosco bene il bicerin del Veij Bicerin, volevo appunto provarne un altro.

I commenti sono chiusi.