Tortino di Melanzane con ricotta di capra provola affumicata e pomodorini su crema di San Marzano e fonduta di caciocavallo podolico

Letture: 130
Tortino di Melanzane con ricotta di capra provola affumicata e pomodorini su crema di San Marzano e fonduta di caciocavallo podolico

Ingredienti x 4 persone

2 melanzane lunghe

200 gr di ricotta di capra

4 fette di provola

olio extravergine di oliva

sale

pepe

aglio

basilico

pane saporito (pane grattugiato casereccio tostato al forno con aromi e spezie)

4 pomodorini

300 gr di Caciocavallo podalico grattugiato

80 gr di tuorlo d’uovo

80 gr. di burro

300 gr. di latte

250 gr. di passata di pomodoro San Marzano

Preparazione

Per il fondo

Mettere in un piccola casseruola alta l’olio,l’aglio e il basilico soffriggere per qualche istante e aggiungere la passata di San Marzano. Salare  e cuocere per una decina di minuti. Passare il sugo così ottenuto al cutter, mettere il composto di colore arancio in una ciotola e completare la cottura a bagnomaria per circa un’ora, avendo cura di non superare i 70°, tenere in caldo.

Tagliare le melanzane a fette lunghe,  soffriggerle in olio bollente e mettere da parte su carta assorbente.

Mantecare la ricotta, aggiungere i pomodorini, sale e pepe. Oleare 4 stampini da forno e rivestirli di pane saporito, adagiare 4 fette di melanzana nello stampino avendo cura di farle aderire bene alle pareti, nel vuoto venutosi a creare mettere il composto di ricotta e pomodorini, chiudere con una fetta di provola e mettere in forno caldo a 180° per 7 minuti.

In una pentola di creta portare a bollore il latte, aggiungere il caciocavallo grattugiato finemente, il tuorlo d’uovo e il burro mescolare bene e passare il composto nel frullatore per due minuti tenere in caldo a bagnomaria, aggiungere  sale e pepe.

In un piatto da portata mettere un mestolo di crema di San Marzano, adagiare sopra il tortino e guarnire con la fonduta di caciocavallo. Servire ben caldo.

Ho abbinato Falanghina frizzante igt  Beneventano 2009 di SantaCosta.

Ricetta del ristorante Il Cavaliere di Sarno raccolta da Marina Alaimo

4 commenti

  • Nello Liguori

    (20 gennaio 2011 - 14:53)

    Ho provato personalmente questo piatto,eccellente!Consiglio vivamente di recarvi al Ristorante il Cavaliere di Sarno per provare
    l’esaltazione dei prodotti tipici del nostro territorio,come i Pomodori S.Marzano D.o.p(quelli veri) che sono alla base di tutti i piatti rossi che
    propone lo chef Tony Irollo.

  • rosaria

    (20 gennaio 2011 - 15:07)

    cara Marina sono una nonna un pò avanti con l’età però grazie ai miei nipoti ho imparato ad usare il computer. sono un pò di giorni che ti sto seguendo e ho visto che hai pubblicato queste ricette molto particolari che mi ricordano la mia cucina di quando ero giovane
    ( sicuramente questi piatti saranno più buoni dei miei ). vorrei tanto organizzare un pranzo a sorpresa con i miei 10 nipoti e mi piacerebbe portarli al cavaliere però non so dove sia esattamente; potresti dirmelo per favore?

  • marianna

    (20 gennaio 2011 - 17:54)

    il tortino di melanzane è divino ma al cavaliere abbiamo scoperto una cucina molto particolare,nn è come i soliti ristoranti che ti gonfiano li riesci ad assaporare le pietanze e riesci a sentire veramente i sapori riesci a mangiare antipasto primo secondo e il dolce specialmente il cuore caldo che è uno spettacolo questa è la seconda volta che andiamo ma penso che ritorneremo per assaggire la patata in crosta di frutta secca che nn siamo riusciti ad assaggiare

  • luigi

    (20 gennaio 2011 - 18:06)

    CI SIAMO TROVATI ALCAVALIERE X ANDAREA SALUTARE L’AIUTO CUOCO E ABBIAMO DECISO DI MANGIARE LO CHEF CI HA INCURIOSITO SUL FILETTO DI MAIALINO E LA SUA PAGLIA NON AVEVO MAI MANGIATO QUANDO CI HANNO SERVITO IL PIATTO SIAMO RIMASTI SBALORDITI SIA DELLA PREPARAZIONE CHE DAI COLORI LA MIA FIDANZATA SI E PRESA IL TORTINIO DI MELANZANE UGUALMENTE SBALORDITA …………………………

I commenti sono chiusi.