Plinius a Pontelatone, cucina rustica nell’Alto Casertano

28/6/2017 3.6 MILA
Plinius - La Zuppetta di Rane
Plinius – La Zuppetta di Rane

di Tiziano Terracciano

Oggi siamo a Pontelatone, cittadina medioevale dell’Alto Casertano e già insediamento dell’Antica Roma, il cui territorio con i suoi frutti è decantato da Plinio il Vecchio nel suo trattato naturalistico “Naturalis Historia” con particolare riferimento al vino Trebulanum, considerato allora il miglior vino Italico, e considerato oggi originario del vino Casavecchia, fiore all’occhiello dell’agricoltura locale ed il cui vitigno si narra sia stato riscoperto alla fine dell’ottocento, quando dopo un epidemia che distrusse tutti i vigneti della zona rimase vigoroso un solo ceppo di un vitigno sconosciuto ubicato vicino ad una “casa vecchia” le cui talee cominciarono ad essere diffuse per tutto il territorio circostante da Prisco Scirocco, il contadino che, come si narra, ne fu lo scopritore.

Ecco dunque spiegata anche l’origine del nome di questo localino di circa 35/40 posti a sedere ubicato nel pieno centro storico del borgo ed in cui come vino della casa non può che essere servito il rinomato Casavecchia, per accompagnare le prelibatezze culinarie preparate esclusivamente con prodotti locali.

Plinius - Particolare del Locale
Plinius – Particolare del Locale

Il menù cartaceo è un qualcosa di solo orientativo in quanto quello reale varia in base alla stagionalità e alla reperibilità dei prodotti freschi. Iniziamo, come di consueto, nell’ordinare un tagliere di Salumi e Formaggi: il Prosciutto crudo, la Pancetta arrotolata, la Salsiccia secca ed il Capocollo provengono tutti dalla produzione artigianale e da allevamenti locali (nel tragitto per arrivare a Pontelatone non è raro poter osservare delle stalle immerse nel verdeggiante paesaggio); il Primo sale e la Caciotta di Bufala (quella con la scorza nera) provengono dal Caseificio La Baronia (produttore anche della Mozzarella di Bufala DOP e che prende il nome dal comprensorio che si distingue per le colture e gli allevamenti di pregio, definito appunto “Baronia”, di cui fa parte anche il comune di Pontelatone) il Pecorino e la Caciotta stagionata di Capra provengono invece dal confinante territorio di Giano Vetusto.

Plinius - Il Pane
Plinius – Il Pane
Plinius - I Salumi
Plinius – I Salumi
Plinius - I Formaggi
Plinius – I Formaggi

Come antipasto ci sono anche i tegamini le cui proposte variano in continuazione e tra quelle della giornata decidiamo di assaggiare la Zuppetta di Cipolle Alifane con Provola e l’inusuale e saporita Zuppetta di Rane.

Plinius - Il sopra della Zuppetta di Cipolle
Plinius – Il sopra della Zuppetta di Cipolle
Plinius - La Zuppetta di Cipolle e Provola
Plinius – La Zuppetta di Cipolle e Provola

Inusuale ed eccezionale anche il primo piatto che scegliamo: degli Spigoli (una pasta fresca fatta da un pastificio artigianale la cui insegna di vede appena si entra in paese) con un superlativo Ragù di Pecora locale.

Plinius - Gli Spigoli al Ragu' di Pecora
Plinius – Gli Spigoli al Ragu’ di Pecora

Anche per secondo decidiamo di continuare con la Pecora locale e ci sfiziamo a mangiare gli Arrosticini che accompagniamo con una fresca e croccante insalatina proveniente dall’orto coltivato dai proprietari del locale.

Plinius - Gli Spigoli al Ragu' di Pecora
Plinius – Gli Spigoli al Ragu’ di Pecora

Accompagniamo poi logicamente tutta la cena con l’eccellente vino Casavecchia della casa.

Ristorante PLINIUS
Piazza Cavour, 15
81040 Pontelatone (CE)
Tel. 347 702 4907
http://www.ilplinius.com/#home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *