Trattorie a Napoli: i 32 locali selezionati dalla Guida del Mattino

Letture: 3877
Pulcinella

Quali trattorie scegliere a Napoli? Ecco 32 indirizzi selezionati dal Mangia&Bevi del Mattino curati da Santa Di Salvo. Giornalista professionista, napoletana, Santa cura la rubrica dei ristoranti da oltre vent’anni ed è una garanzia  assoluta per chi vuole sapere le ultime novità e i locali più tradizionali. Ecco le sue scelte 2014 per questo week end.

__________________

OSTERIA DA TONINO
_________________

Via Santa Teresa a Chiaia, 47
Tel. 081-421533
Chiusura: sere da lunedì a giovedì
Orario: mezzogiorno, venerdì e sabato anche sera
Ferie: due settimane a agosto
Prezzo medio: 15/20 euro

Cucina di casa, menu giornaliero scarno ma efficace. I secondi di carne sono classici: spezzatino piselli e patate, polpette, salsicce e friarielli, baccalà fritto ripassato in cassuola al pomodoro. Paolo vi fa scegliere i vini direttamente dalla esposizione, dolci nel weekend: crostate, pastiera, ricotta e pere.

______________

TRATTORIA CILEA
______________
Via Cilea, 143
Tel. 081-19321930
Chiusura: mai
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 15/20 euro

Le pizze a legna sono ottime. Tra i secondi: peperoni ripieni, polpi in umido, polpette al ragù, parmigiana, polpettone al forno con patate. Per i dolci, meglio la pizza Ciok fatta con il cioccolato artigianale di Piluc.

 

____________

CASTEL NUOVO

____________
Piazza Francese, 42
Tel. 081-5515524
www.trattoriacastelnuovo.com
Chiusura: sempre aperto
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 35 euro

I piatti sono molto ben confezionati, in prevalenza di mare: linguine al “rancio fellone”, schiaffoni salsiccia e ricotta, pasta e ceci, pasta e patate con pèrovola. Ottimi gli stuzzichini come la mozzarella fritta e la pizza focaccia. Buoni il sautè di cozze e la zuppa di frutti di mare e crostacei. Piccola carta dei vini e dolci di casa: tiramisu, pastiera, l’ormai introvabile zuppa inglese.

_________________________

ANTICA CANTINA DEL GALLO
_______________________

Via Alessandro Telesino, 21 ; zona Fontanelle
Tel. 081-5441521 / 328-0813045
www.cantinadelgallo.com
Chiusura: domenica sera
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: agosto
Prezzo medio: 18 euro

Ottime pizze. Da provare i pizzicotti, calzoncini ripieni di melanzane e mozzarella, salsiccia e friarielli e altro ancora. Tra le specialità della cucina tradizionale i crocchè, la pasta e fagioli con le cozze, le linguine alla de Filippo, pasta e patate con provola, penne alla sorrentina, paccheri con lo stocco, baccalà fritto e in cassuola. Vino della casa.

________________________

DALLE SORELLE VINI E CUCINA
________________________
Via Benedetto Cairoli, 1
Tel. 081-454757
www.dallesorelle1910.it
Chiusura: domenica
Orario: mezzogiorno e sera (su prenotazione)
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 30 euro

Zuppa di soffritto, riso e verza, pasta e lenticchie, genovese e ragù, uno strepitoso gattò e superbi spaghetti alle vongole. Secondi di carne e soprattutto di pesce: gamberoni e mazzancolle, ricciola, polpi, mussillo e coro niello. Divertenti gli sfizi tipici: crocchè, fiorilli ripieni, scarole e friarielli. Dolci di casa.

___________________

LA CUCINA DI ELVIRA
_________________

Via Bernini, 42
Tel. 338-9338810
Chiusura: domenica sera e lunedì
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 15 euro

Fragranti fritture di alici, profumato ragù con polpette, buona genovese, poi ilpscato del giorno, dalle orate ai calamari. Per i congtorni ci si serve da soli dal bancone. Il dolce stupisce per sapore e qualità (tiramisu, salame di cioccolato, profiteroles). E il conto è sorprendentemente basso.

_____________

O MUNACIELLO
_____________
Piazza del Gesù Nuovo, 26/27
tel. 081-5521144
Chiusura: mai
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 20 euro

Buona l’immancabile pizza e i panuozzi, le fritture e le insalate. Ben eseguiti i primi: scialatielli ai frutti di mare, ziti allo scarpariello, pasta e patate. Ottimi i filetti e la frittura di paranza, da provare anche i dolci della casa.

___________________
ANTICA OSTERIA PISANO
___________________
Piazzetta Crocelle ai Mannesi, 1
Tel. 081-5548325
Chiusura: domenica
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: agosto
Prezzo medio: 25 euro

Crocchè e ricotta fritta, moscardini col purè e carciofi fritti. Primi regali: trenette con pesto patate zucchine e calamarelle; paccheri con frutti di mare scampi e mazzancolle. Assaggiate il baccalà arrosto aromatizzato con uvetta e pinoli. Ottime “tracchie” al ragù. Dessert di casa: panna cotta, babà e profiteroles.

_______________________

LA TAVERNA A SANTA CHIARA
_______________________
Via Santa Chiara, 6
Tel. 339-8150346
Chiusura: lunedì
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 15/20 euro

Pasta e piselli, pasta e patate, sartù di riso, ottime bistecche e lombate di maiale. Dolci di qualità come il magnifico tiramisu. Molte serate a tema e sperimentazioni cultural-gastronomiche per vivacizzare questa splendida area del centro antico.

____________

CAP’ALICE
___________

Via G. Bausan, 28
Tel. 081-19168992
Chiusura: domenica
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 35 euro

Ci si può fermare al tagliere di formaggi e salumi o degustare un intero menu. Tra i piatti più riusciti: linguine cacio e pepe con carciofo, paccheri ripieni di ricotta e provola, maialino nero croccante con chutney di uva pera e verza, il “capafritto” (alici impanate al pecorino). Buoni anche i dolci.

____________________

L’ANGOLO DEL PARADISO
____________________
Via Kerbaker, 152
Tel. 081-5567146/5563073
Chiusura: lunedì
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: agosto
Prezzo medio: 30 euro

Le mezzemaniche con pezzogna hanno un sugo leggero e una intera porzione di pesce, così le linguine all’astice, la calamarata ai frutti di mare, i paccheri con fiorilli e cozze. La pasta è pasta, 120 grammi pieni. Chi non ama il mare sceglierà una siciliana fatta con scialatielli imbottiti di melanzane polpettine e provola. Nell’attesa, stuzzichini gustosi. Poi tanto pesce e carne. Una ventina le etichette di piccole aziende familiari.

___________________

IL MIRACOLO DEI PESCI
___________________
Largo Sermoneta, 17
Tel. 081-7690778
Chiusura: domenica sera e lunedì
orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 30 euro

Il pesce arriva da Bacoli, ogni giorno sette/otto primi e altrettanti secondi, si mangia in loco o si porta via. Cucina verace e originale: parmigiana di pesce bandiera, polpette di spigole e di gamberi pistacchio e mandorle, triglie fritte, calamaro al pesto, ottimo crudo e marinato. Si beve la Catalanesca della casa. Ci sono anche i dolci: crostate, cheese-cake e graffette calde.

______________________

ANTICA CANTINA DI SICA
____________________

Via Bernini, 17
Tel. 081-5567520
www.cantinadisica.it
Chiusura: domenica sera e lunedì
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 35 euro

Oggi la cantina è tornata ai suoi splendori e la nuova gestione punta a una cucina di tradizione (mezzanello lardiato, ragù, genovese, pasta e patate) che si apre al mare (paccheri con astice, linguine lupini e vongole, ricciole e pezzogne). Buona la carne (entrecote ai carciofi, agnello ai ferri, filetto all’aglianico), piccola carta dei vini e dolci di casa: cassata al forno, savarin con chantilly.

____________

NENNELLA
____________
Vico Lungo Teatro Nuovo, 103
Tel. 081-414338
Chiusura: domenica
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 15 euro

I piatti arrivano direttamente dai fornelli, se vi sta bene, altrimenti… Pasta e fagioli, crocchè e arancini, riso e verza, spaghetti ai lupini, la genovese, mozzarella in carrozza, linguine col polpo, seppie arrosto, frittura di pesce, zuppa di cozze. Il menu ve lo recitano in sala, i dolci arrivano da fuori, le barzellette sono gratis.

_______________
A TAVERNA D’O RE
_______________
Piazza Municipio, Fondo Supportico di Separazione, 2/3
Tel. 081-5522424
www.tavernadore.it
Chiusura: domenica sera
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: mai
Prezzo medio: 25/35 euro

Buona la parmigiana di alici con pomodorini del piennolo e fiordilatte, gustosi gli spaghettoni alla Cetarese con crema di scarola e colatura di alici. E poi calamarata, linguine, il calamaro imbottito di scarole, ma anche delizie di terra come le fettucce al ragù di agnello. Discreta cantina e ottimi dolci, provate il semifreddo di ricotta di bufala con fichi e cioccolato.

_______________________

TAVERNA DEL BUONGUSTAIO
_______________________
Via Basilio Puoti, 8
Tel. 081-5512626
Chiusura: domenica sera, luglio/agosto anche a pranzo
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: due settimane in agosto
Prezzo medio: 15 euro

Pasta e patate con la provola, pasta e fagioli con le cozze, poi ci sono spaghetti zucchine gamberi e provola e varie minestre. I secondi sono di carne e di pesce, con prevalenza di pesce azzurro. Buona la frittura di paranza e il polpo in bianco affogato nel vino e peperoncino. Vino della casa e tanta simpatia.

_______________
ANTICHI SAPORI
_______________
Via Santa Lucia, 16/18
Tel. 081-2451183
Chiusura: domenica sera
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: due settimane in agosto
Prezzo medio: 20/30 euro

Dallo spaghetto “a vongole”, come si dice a Napoli, al riso e verza, alla genovese con le cozze, alla pasta e ceci, al sartù di riso, alle alici fritte, alle tracchie e al baccalà. Da vero “luciano”, Gennaro combatte la sua battaglia solitaria. E gli sfizi partenopei ci sono tutti: crocchè di patate, arancini di riso, pizze fritte, frittata di maccheroni.

______________
IL BASILICO
______________
Via Santa Lucia, 112
Tel. 081-7640658
Chiusura: domenica sera
Orario: sera, sabato pranzo e cena, domenica a pranzo
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 30 euro

Alcune specialità memorabili, come i crocchè di patate e le polpette di melanzane. Oltre ai classici, ecco i vermicelli con zucchine e provolone del monaco, spaghetti alici e pecorino, baccalà alla brace, e saporite zuppe come quelle di lenticchie e castagne e di borlotti con carne tritata. Buone le carni, piccola carte dei vini e qualche dolce di casa.

_______________________
TRATTORIA SAN FERDINANDO

__________________________
Via Nardones, 117
Tel. 081-421964
Chiusura: domenica
Orario: mezzogiorno, da mercoledì a domenica anche sera
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 30 euro

Uno dei cavalli di battaglia è il baccalà. Ottime anche le seppie ripiene e la carne alla pizzaiola. Buona la carta dei vini gestita da Marco, dolci di casa fatti da Lina: ricotta e pere, flan al cioccolato, cassata al forno e uno strudel quasi viennese.

___________________
PESCHERIA MATTIUCCI
___________________
Vico Belledonne a Chiaia, 27
Tel. 081-2512215
www.pescheriamattiucci.com
Chiusura: lunedì
Orario: mezzogiorno; martedì, giovedì e venerdì anche sera
Ferie: agosto
Prezzo medio: 35 euro

Paccheri con ricciola, fusilli al coccio, tortini di alici, involtini di pesce bandiera, risotto di mare con scorfano, coccio, pescatrice e zucca. Must del locale è il misto crudo in piatti di carta al bancone (tonno rosso, salmone norvegese, gamberoni cilentani, ostriche bretoni, merluzzo del Golfo). Il merluzzo è sotto sale, i gamberi marinati con arancia e limone. Si beve bene, una decina di etichette.

____________
LEON D’ORO
____________
Piazza Dante, 48
Tel. 081-5499404
Chiusura: lunedì
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: Natale, Pasqua e due settimane in agosto
Prezzo medio: 25/35 euro

Parmigiana di melanzane, pasta e ceci, frittate di maccheroni, fritture, genovese, le candele spezzate al ragù di mammà, tutto il repertorio partenopeo è qui presente. Carta dei vini che punta alla Campania e gran finale con le “zeppulelle” fragranti, fritte e mangiate.

_________

DA DONATO
_________
Via San Cosmo 26, fuori Porta Nolana
Tel. 081-287828
Chiusura: lunedì
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: in agosto, Natale e Capodanno
Prezzo medio: 25 euro

Il gattò di patate, il polpo affogato o all’insalata, la parmigiana di melanzane, l’impepata di cozze, le linguine allo scarpariello, gli ziti alla genovese, i paccheri ragù e ricotta. Profumo del tempo che fu, insomma, con l’orgoglio di mantenere in piedi una cucina orgogliosamente povera e aristocratica al tempo stesso. Ragù, braciola,polpettone tra le carni. Pastiera e caprese tra i dolci. Piccola carta dei vini.

______________
LE ZENDRAGLIE
______________
Via Pignasecca, 14
Tel. 081-5511993
www.lezendraglie.it
Chiusura: domenica
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 15 euro

Godetevi la zuppa alla marescialla coi pomodorini, la trippa cacio e uova, lo stentiniello al forno, “‘o pere e ‘o musso” (piedino e muso di maiale). Ci sono anche spaghetti al polpo, alle alici e peperoni, la carne glasata, il coroniello all’insalata. Un trionfo di cucina povera ma bella.

___________________
TIMPANI E TEMPURA
___________________
Vico Quercia, 17
Tel. 081-5512280 / 4240249 / 328-5628423
Chiusura: domenica e lunedì
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 25 euro

Qui riscoprite piatti antichi dimenticati come le linguine allo scàmmaro (olive, acciughe, capperi e pecorino); il sartù bianco di riso, il più antico; il timpano di paccheri in piedi in pasta frolla; il gattò di patate; il timballo ai due ragù, di verdure e pomodoro. Al banco potete acquistare grandi formaggi italiani e francesi, pasta di qualità, salumi.

_______________
DA VITTORIO

________________
Via Diocleziano, 67, incrocio viale Cavalleggeri
Tel. 081-7626129
Chiusura: domenica
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 15 euro

Eccellente baccalà, anzi “coroniello” bianco all’olio, una vera delizia. Poi ci sono il polpo e le alici fritte, il pesce bandiera alla pizzaiola e le polpette al ragù rinforzate dai peperoncini verdi, la pasta e fagioli e gli spaghetti col soffritto, Troverete tutto su una lavagnetta, come nei bistrot parigini. Vino locale e prezzi di incredibile onestà.

_____________________
LOCANDA ‘NTRETELLA
_____________________
Salita Sant’Anna di Palazzo, 25
Tel. 081-427783 / 3337687111
www.locandantretella.it
Chiusura: sempre aperto
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: variabili
Prezzo medio: 15/25 euro

Pizza fritta con ripieno di cicoli, di ricotta, di scarola, di provola. Il resto è pasta e piselli, la genovese, il mitico e dimenticato “’o roje”, spaghetti con la passata di pomodoro a crudo, olio e pecorino. Polli e conigli ruspanti, calamari e pescespada. Gelato artigianale, piccola carta dei vini.

____________________________
ANTICA TRATTORIA DA CARMINE
____________________________
Via Tribunali, 330
Tel. 081-294383
Chiusura: lunedì
Orario: mezzogiorno e sera da mercoledì a sabato, solo pranzo martedì e domenica
Ferie: seconda metà di agosto
Prezzo medio: 25 euro

Primi piatti irresistibili, dalle linguine al coccio alla pasta e patate con provola. Da provare il capretto con le patate e la classica braciola, ai primi caldi la frittura di paranzella caldissima e croccante. Pane fragrante, dolci squisiti arrivano dalla pasticceria.

_____________
DA ALFREDO
_____________
Via Traccia Poggioreale, 605/a
Tel. 081-5845223
www.trattoriadaalfredo.com
Chiusura: sabato e domenica
Orario: solo pranzo
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 20/25 euro

Parmigiana e genovese, tanto baccalà, pasta patate a provola, paccheri lardiati, ricco ragù con le candele spezzate. Nell’attesa, meglio non perdersi le alici indorate e fritte, i carciofi arrosto, i peperoni. L’offerta dei vini è piccola, ma le etichette sono discrete. Dolci raffinatissimi, di Pasquale Marigliano.

_________________
OSTERIA LA CHITARRA
_________________
Rampe San Giovanni Maggiore, 1/bis
Tel. 081-5529103
www.osterialachitarra.it
Chiusura: domenica
Orario: solo sera
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 25 euro

Paccheri lardiati, una bella genovese, le linguine alla colatura di alici, una zuppa di fagioli alla maruzzara (sedano, origano e pomodoro) tanto per citare. E un magnifico baccalà con ceci, vanto del locale. Il ragù è quello tipico, con la braciola di cotica, ottima anche la costatella di maiale “ammollicata” e passata in forno. La cantina conta su una trentina di etichette, i dolci sono casalinghi: torta con amaretti, ottimo babà.

____________

VINARIUM
___________

Vicolo Santa Maria a Cappella Vecchia, 7
Tel. 081-7644114
Chiusura: domenica a pranzo
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 30 euro

Cucina di casa, dagli spaghetti al pomodoro alla pasta e fagioli, a salsiccia e friarielli, alle ottime carni alla brace. Di sera il menu si allarga: risotto funghi e zafferano, o aglianico e radicchio, couscous, affettati. Dolci invitanti e varietà di etichette. Mantenendo negli anni la qualità, il locale si conferma mai banale nel panorama cittadino.

_______________________

LA CANTINA DI VIA SAPIENZA
_______________________
Via della Sapienza, 40
Tel. 081-459078
www.cantinadiviasapienza.it
Chiusura: domenica
Orario: solo a pranzo
Ferie: agosto
Prezzo medio: 18 euro

Classiche minestre di “pasta e…” tra i primi, poi ragù con la ricotta e puttanesca, la parmigiana e il pollo arrosto, le polpette e il pesce azzurro. Cucina schietta, ottimo pane fresco, dolci preparati da Gaetano, dalla zuppa inglese al babà. Ma anche il biscotto bagnato nel liquore di noci.

_______________________
OSTERIA DELLA MATTONELLA
_______________________
Via Nicotera, 13
Tel. 081-416541
Chiusura: domenica sera
Orario: mezzogiorno e sera
Ferie: in agosto
Prezzo medio: 18/20 euro

Eccellente il baccalà. Altro piatto forte è la genovese, un velluto morbido che accompagna penne e ziti spezzati. Perfetto il trattamento dei legumi nella pasta e ceci e nelle fave con cicoria. E poi polpette e polpettoni, braciole e polpi in cassuola. Gran finale con bicchierini di cioccolato riempiti di liquore.

28 commenti

  • lorenzo

    (22 marzo 2014 - 12:24)

    Ottima selezione, non rispecchia però il titolo dell’articolo, visto che le trattorie o presunte tali, dove si mangia con 15 euro sono soltanto 5, mentre le altre superano anche i 35 euro, e questo in via indicativa, visto che sappiamo bene che il conto dipende da una serie di fattori variabili.
    Inoltre molti dei locali menzionati non sono certamente delle trattorie, ma posti alla moda del momento, dove con la scusa del “naif”, sparano conti assolutamente inadeguati al servizio, piatti e bicchieri di plastica ecc. ecc.

  • Antonio

    (23 marzo 2014 - 00:44)

    concordo con quanto scritto da Lorenzo. Il piatto di plastica io non lo sopporto ( e neanche il bicchiere) figuriamoci le posate!!!!

  • Salvatore Grasso

    (23 marzo 2014 - 19:27)

    Salve concordo con gli ultimi 2 commenti e vedo che incredibilmente la trattoria di famiglia “Mangi & Bevi” non c’è nella lista!!

  • Ivan & Barbara

    (25 marzo 2014 - 09:09)

    In qualità di “gastronauti”, oltre ad essere d’accordo con i commenti sopra citati, ci permettiamo di confutare l’articolo della Sig.ra Di Salvo poiché un tantino tendenzioso. Non sappiamo se la scelta di promuovere, al primo posto della sua personale classifica, l’osteria da Tonino sia casuale o di parte, sicuramente non dovrebbe nemmeno comparire in questa lista. Ci siamo stati più volte (forse per masochismo o per dargli una seconda chance) ma non siamo mai riusciti ad apprezzare questa cucina: scelta di piatti obbligata, qualità scadente e conto non proprio in linea con quanto ordinato. Vino della casa imbevibile! Sarà mica parente?

  • Luigi Figliamonti

    (25 marzo 2014 - 22:10)

    Direi che manca “‘a Pignata” a vico Lungo del Gelso 110 (quartieri spagnoli), poco lontano da Nennella!

    • Filly

      (3 ottobre 2014 - 20:39)

      La Pignata a mio avviso è la migliore trattoria di Napoli!

  • rosa

    (30 marzo 2014 - 11:18)

    cantina del gallo, pizze veramente saporite e qualche primo di ottima fattura (pasta e patate con provola e genovese)….stoccafisso al forno il migliore in assoluto…ottimo rapporto qualità/prezzo ed il servizio è simpatico, professionale e caloroso!

  • Giovanna

    (1 aprile 2014 - 22:04)

    Plauso per La Cantina del Gallo e Nennella. Cucina straordinaria e accoglienza semplice ma sincera!

  • Gigi

    (7 aprile 2014 - 16:56)

    Sono stato in alcune di queste trattorie. A volte i gestori capiscono che il naif e’ alla moda, e insieme ai tovaglioli di carta e ai bicchieri di plastica ti portano dei conti non proprio da trattoria. Purtroppo e’ il vizio di noi Napoletani. Recita un vecchio detto: ” ‘O Napulitano s’addorme cuntento quanno a fatt’ fesso a qualcuno”. E’ la vita…

    • EMMA

      (19 giugno 2014 - 00:13)

      Sig. Gigi certo lei è il classico impiegato d’ufficio che trascorre le ore di lavoro tra qualche battutina coi colleghi, qualche telefonata al cell coi suoi amichetti e dall’alto dell’eccelsa persona che è spara giudizi non solo sui commercianti ma sopratutto sui napoletani, lei di napoletano non ha nulla, forse per errore è stato sgravato in una città che con affanni e stenti e sopratutto dedizione al lavoro cerca di andare avanti….non faccia di un’erba tutto un fascio, di commercianti onesti ce ne siamo tanti ed è proprio questo che ci fà andare avanti, dietro gratificazioni quotidiane…i disonesti sono quelli che hanno vita breve……la qualità fa la differenza e molti non vogliono capire che essa non fa rima ne con sconti ne con promozioni…….e se un ristoratore quantifica il suo menù a 15 o 25 o 35 euro e anche più è l’acquirente poi a giudicare se è alla portata delle sue tasche in base al suo palato

  • Luigi

    (15 giugno 2014 - 10:34)

    non mi trovo molto d’accordo con l’elenco. molte di questi ristoranti sono ben lungi dall’essere trattorie a 15 euro…e campano grazie alle mode del momento.

  • alessandro

    (16 giugno 2014 - 09:09)

    assolutamente in disaccordo con l’articolo…!!!

  • Sanfedista

    (16 giugno 2014 - 11:16)

    Condivido le motivazioni dei commenti negativi e ringrazio l’articolista per non aver inserito la Nonna ove “meno siamo, meglio stiamo”.
    I primo commenti sono del mese di marzo. L’articolo, perciò, è stato riproposto ora senza alcuna modifica e senza degnare di una risposta i commenti negativi. “…perseverare diabolicum”

  • Stefano

    (2 luglio 2014 - 15:49)

    Ha mai mangiato dal gobetto a Napoli, in un vicolo di via toledo?…. è fantastica!!!

  • Orfeo Soldati

    (2 luglio 2014 - 18:18)

    Concordo sulla maggior parte dei commenti: un articolo da riscrivere completamente.
    C’è troppa “fuffa” che pretende prezzi cari…..

  • Orfeo Soldati

    (2 luglio 2014 - 18:23)

    Fortunatamente c’è crisi economica e noi tutti stiamo più attenti a non gettare soldi, per cui un conto da 30 – 35 € deve corrispondere alle aspettative…. Molti dei nomi citati ( li conosco tutti tutti ) sono un bluff.

  • Salvatore Pope Velotti

    (16 settembre 2014 - 16:10)

    Tubelli, ahimè, non è più lì ma ad Eccellenze Campane.

  • Carmine

    (16 settembre 2014 - 16:41)

    non mettere donna teresa a via kerbaker per me invalida completamente la selezione.

  • Roberto

    (16 settembre 2014 - 19:55)

    che ridere leggere i commenti fasulli dei ristoratori esclusi e da piangere vedere che articolo marchettaro è. Scostumatezza e cibo precotto, queste sono le trattorie napoletane. Che vergogna, manc chiù a pizza sapimme fa, mettetevi scuorne!

  • vincenzo

    (16 settembre 2014 - 20:47)

    Timpani e tempura in via quercia non ha chiuso? A me sembra che sta solo ad eccellenze campane.

  • vincenzo

    (16 settembre 2014 - 21:10)

    Timpani e tempura in via quercia non ha chiuso? A me sembra che sta solamente ad eccellenze campane in via brin.

  • […] Trattorie a Napoli: i 32 locali selezionati dalla Guida del Mattino sembra essere il primo su Luciano Pignataro […]

  • Licia

    (18 settembre 2014 - 13:31)

    Dopo aver letto i commenti all’articolo penso che un turista si debba per forza affidare alla buona sorte……la lettura non serve di sicuro a fare una scelta oculata, anche in mancanza di contraddittorio che invece sarebbe molto utile (soprattutto da parte di chi ha stilato la classifica).

  • giovanni merolla

    (19 settembre 2014 - 08:40)

    non per forza napoli centro andate dai GIARDINI DI PINA A POMPEI(TRE PONTI) VERAMENTE A 15 EURO cucina casereccia di ottima fattura e dopo pubblicate andate a nome mio

  • marco

    (30 settembre 2014 - 17:51)

    purtroppo , oramai è gia da tempo che “qualche chiocciola” e seguaci vari …si sono appropriati del termine trattoria & co….
    oramai quelle vere sono una rarità ….e tutto quanto risulta pubblicizzato su web si potrebbe definire versione 2.0 delle trattorie in versione naif ……… e via dicendo dai 35 euro in su……. altro che trattorie …

  • annamaria cirillo

    (4 ottobre 2014 - 17:25)

    non mi pare sia stata citata la trattoria “la campagnola” in via tribunali. storica trattoria da qualche anno è stata prelevata da antonio, giovane ed espert. è possibile pranzare spedendo entro euro 15,00 incluso le bevanda. ottimo il baccalà fritto, la braciola al ragù, le polpette, la genovese ed il servizio!

  • marco

    (30 ottobre 2014 - 17:28)

    ma di che ci lamentiamo?
    oramai sono anni, da quando ha preso il sopravvento anche la guida “osterie di” …..che si confondono continuamente i termini , osteria con locale naif/alla moda dove non c’è nulla che ha a che vedere con il termine OSTERIA/trattoria

    infatti dopo aver sperimentato 2/3 posti ho capito di cosa si trattava e ho abbandonato la guida nel cassetto senza più ricomparla. il titolo confonde solamente.
    e “qui” stessa cosa, spesso si utilizza questo termine in maniera “spropositata”

  • sasá

    (3 gennaio 2015 - 19:50)

    Timpani e tempura? In 10 abbiamo pagato più di 750 euro

I commenti sono chiusi.