Tre bicchieri Emilia Romagna Gambero Rosso

Letture: 111
Tre bicchieri
Tre bicchieri

L’Emilia Romagna è un mosaico di ricchezza e diversità. Partiamo da nord, con i Colli Piacentini, quattro valli parallele dove gli artigiani sono gli attuali protagonisti del panorama vitivinicolo, mentre le due cooperative e le aziende più strutturate faticano a mettere a fuoco una lettura territoriale e identitaria.

Proseguendo si arriva nel mondo del Lambrusco, che sta cambiando la filosofia del suo modello produttivo: non più un vino di marchio ma un vino di territorio. Un nuovo racconto alimentato da tutta la filiera che sta alzando la qualità dei vini e costruendo un’identità più chiara e leggibile dall’esterno. Il Sorbara è il traino e ancora una volta quella di Bomporto si afferma come comunità guida.

Piccoli segnali dai Colli Bolognesi che hanno raccolto la sfida della nuova Doc Pignoletto e hanno alzato il livello. Una vera e propria rinascita è alle porte.

L’ultima tappa è la Romagna, 150 chilometri di valli e diversità ben descritte dalle sottozone codificate nella Doc Romagna Sangiovese. Anche qui sono le nuove leve a esprimere le cose più interessanti e la lettura territoriale dei piccoli artigiani è il patrimonio più prezioso della regione. Le aziende storiche fanno difficoltà ad adattare i vecchi canoni produttivi e alcuni grandi nomi sono spiazzati dal confronto con le espressioni territoriali più pure. Mentre le cantine cooperative stanno producendo vini semplici e popolari di grande qualità e territorialità.

È probabilmente nel Sangiovese Superiore il futuro della Romagna e la maggiore conoscenza dei territori e la specializzazione dei produttori ha evidenziato i limiti della aree meno vocate al Riserva. È una consapevolezza necessaria per crescere ancora.

Sempre più convincenti i vini bianchi a base di albana, che comincia finalmente a esprimere le sue grandi potenzialità.

 

Ecco l’elenco dei Tre Bicchieri

 

Lambrusco di Sorbara del Fondatore ’14 – Cleto Chiarli Tenute Agricole

Lambrusco di Sorbara Rito ’14 – Zucchi

Lambrusco di Sorbara Secco Omaggio a Gino Friedmann FB ’14 – Cantina Sociale di Carpi e Sorbara

Lambrusco di Sorbara V. del Cristo ’14 – Cavicchioli U. & Figli

Reggiano Lambrusco Concerto ’14 – Ermete Medici & Figli

Romagna Albana Secco Neblina ’14 – Giovanna Madonia

Romagna Sangiovese I Probi di Papiano Ris. ’12 – Villa Papiano

Romagna Sangiovese Sup. Assiolo ’13 – Costa Archi

Romagna Sangiovese Sup. Avi Ris. ’11 – San Patrignano

Romagna Sangiovese Sup. Gemme ’14 – Torre San Martino

Romagna Sangiovese Sup. Il Sangiovese ’14 – Noelia Ricci

Romagna Sangiovese Sup. V. del Generale Ris. ’12 – Fattoria Nicolucci