Tripadvisor esalta il ristorante sul veliero ma è tutto falso

Letture: 108
Tripadvisor? No comment

Che Tripadvisor sia a rischio bufala si sapeva, ma il caso pescato da Repubblica è troppo divertente per non rilanciarlo.

di Ettore Livini

Tripadvisor scivola sul peschereccio fantasma. Il “re” dei siti per la ricerca di ristoranti, da tempo nel mirino degli utenti del web per l’attendibilità (ritenuta da alcuni discutibile) dei suoi giudizi, ha pubblicato per due mesi l’annuncio di uno dei più spettacolari locali della Gran Bretagna: Oscar’s, un’imbarcazione della flotta di Brixham, nel Devon, che dopo essere stata restaurata si è riciclata come ristorante galleggiante. Un posto “semplicemente divino”, “degno di una stella Michelin” raccontavano entusiaste le recensioni i clienti. Dove i fondatori Colette e Alfredo ricevevano gli ospiti a bordo, salpavano l’ancora seguendo correnti e maree e – una volta ricevute le ordinazioni -affidavano ai camerieri vestiti da sub con tanto di maschera e boccaglio il compito di catturare direttamente in mare il pesce (freschissimo, ça va sans dire) chiesto dagli avventori.

 

Un vero e proprio posto da sogno. Nel vero senso della parola: l’annuncio, si è scoperto pochi giorni fa dopo che Oscar’s – bruciando tutte le tappe – era diventato il 27esimo ristorante più raccomandato della città, era un tarocco. Inesistente il peschereccio. Falsi tutti gli encomiastici commenti, messi in rete da Oscar Parrott, nome d’arte di un ristoratore anonimo con il dente avvelenato per i giudizi (“scritti dai miei concorrenti”, assicura lui) postati su Tripadvisor sotto il suo locale. Unica cosa reale l’indirizzo di Brixham segnalato on line.

 

 Non una romantica bottega dove effettuare le pratiche d’imbarco per la crociera gastronomica, ma un viottolo scuro e pieno di cassonetti dell’immondizia. Dove da qualche mese, assicurano gli abitanti della cittadina britannica, arrivano ogni giorno in taxi spaesatissimi turisti per gustare i manicaretti del peschereccio che non c’è.

Continuate qui su Repubblica.

5 commenti

  • Gianluca

    (31 luglio 2013 - 12:37)

    Spesso i primi posti in tripadvisor sono di ristoranti per turisti a basso costo, o per l’uscita del sabato di comitive di diciotteni. Tripadvisor è democratico, chiunque può dire la sua, e così come le elezioni portano ad una classe politica lontana da quel che ci si aspetta/desidera, voti elevati in tripadvisor spesso sono disattesi dalla realtà

  • BlackAngus

    (31 luglio 2013 - 13:57)

    Questo un esempio di ciò che offre Tripadvisor.
    Vi invito così, per farvi due risate, a guardare i giudizi su questo Hotel/Ristorante.
    Non per entrare nel merito sulla qualità del posto ma per notare come decine di “recensori” pubblicano solo ( SOLO ) due recensioni: 1 sull’Albergo ed 1 sul Ristorante.
    Naturalmente OTTIMO, FANTASTICO, e DA CONSIGLIARE
    http://www.tripadvisor.it/Hotel_Review-g194947-d1471629-Reviews-Hotel_Mary-Vico_Equense_Province_of_Naples_Campania.html

  • Carmine

    (31 luglio 2013 - 22:37)

    Vabbè oramai è letteratura:si assoldano centinaia di studenti universitari e dai centri di calcolo o di facoltà con profili diversi per 5 euro si fanno commenti.et voilà la democrazia…ma così sono voti di scambio.

  • Marce

    (1 agosto 2013 - 18:39)

    Da quando lo uso io mi trovo bene: basta leggere le recensioni con criterio!

  • Emiliano Ruocco

    (1 agosto 2013 - 20:06)

    Sicuramente alcune cose di TripAdvisor non funzionano, ma almeno permettono ai tredicenni di scrivere contributi spontanei che non fanno altro che arricchire la comunità.
    E chi non ha sognato almeno una volta nella vita di dare del ladrone al ristoratore di turno? Si può fare, si può fare…

I commenti sono chiusi.