Trois 2010 Greco Sannio doc Cautiero

Letture: 96
Trois Greco 2010 Cautiero

Come i pali dell’Enel portavano lentamente la luce nelle campagne italiane a partire dal Dopoguerra, così la sapienza vitivinicola riconquista spazi più ampi di territorio nel Mezzogiorno. Fari accesi in uno spazio in cui tutto era indefinitov, scuro, giocato sulle quantità e non sulla qualità.

Imma e Fulvio, freschi sposi, hanno convertito la loro vita a Frasso Telesino, un dolce paese del Taburno con affaccio sulla Valle Isclero che collega Telese a Maddaloni. Prima il vigneto, condotto con metodo biologico in un ambiente sano a cui è stata affiancata la cantina. Lo stile dei vini è austero, né dolciastro, né morbido, ma bello salato e tanto fresco. In poche parole, si tratta di bicchieri ricchi di carattere, capaci di conquistare anche i palati più allenati. Anno dopo anno il segno di Falanghina, Aglianico e Greco, è migliorato con costanza e precisione. Ce lo siamo trovati davanti al tavolo del Buco di Sorrento del buon Peppe Aversa, sempre più in forma. Ottimo il Trois, su Calamari e caponata napoletana come sulle Cappesante, delizioso sulle fettucce con le alici o le cosiddette fedeline con i frutti di mare, ormai diventato un classico del menu. Questa bottiglia apre nuovi scenario sul Greco fuori dall’Irpinia: nell’areale scavato dal fiume tra vallate e colline che galleggiano sul Tufo il bianco assume toni sulfurei, spesso chi lo prova per la prima volta pensa che si sia troppa solforosa. Fuori prende piede invece la frutta. Il 2010 di Imma e Fulvio ci è piaciuto particolarmente proprio per il tono austero e deciso che ha avuto, occhio ad una attenta e precisa maturazione capace di risolvere in positivo il dilemma restituendo al Greco la sua vera, originaria, funzione: essere abbinato al cibo e dissetare. Bella esecuzione, giunta dopo quasi due anni in un ottimo punto di equilibrio: la nostra coppia deve pensare con pari convinzione ai bianchi come ai rossi, ne avrà sicuramente straordinarie soddisfazioni se queste sono le premesse.

Sede a Frasso Telesino. Contrada Arbusti Tel.338.7640641 www.cautiero.it Ettari: 4 di proprietà Bottiglie prodotte: 12.500 Prezzo orientativo 7 euro Vitigni: aglianico, falanghina, greco

2 commenti

  • Mimmo Gagliardi

    (11 luglio 2012 - 08:39)

    Bella Azienda quella di Fulvio e Imma

  • Marcello

    (11 luglio 2012 - 09:25)

    Ottima anche la falanghina “FOIS” 2011 provata domenica a Falanghina Felix, non scontata(banana, mela), ma super minerale e dritta

I commenti sono chiusi.