Troppe domande sulla bistecca: ristoratore fiorentino allontana giornalista

Letture: 254
L’articolo di Aldo Fiordelli nel Corriere Fiorentino

Aldo Fiordelli è persona gentile e garbata. Ben lontano dal modello sbrana ristoratori di Visintin o del primo Raspelli. Ma stavolta anche lui ha perso la pazienza. Già, perché si parla sempre male della critica buonista, ma a volte sarebbe anche divertente esaminare come reagiscono i ristoratori alle critiche: minacce di querele (l’ultima è di un pizzaiolo sulla guida pugliese Pizzaviaggiando), cause vere e proprie, oppure, molto più semplicemente: ti offro l’acqua, basta che la smetti di rompere perché devo lavorare.

E’ quando è successo ad Aldo, da Fagioli a Firenze, per qualche domanda di troppo.

Fiorentina

La sua storia è, nero su bianco, sul Corriere Nazionale di oggi ed è molto divertente.

Ma da dove viene il nervosismo del ristoratore: non certo dalla autenticità della Chianina garantita qui come ovunque nel capoluogo toscano, e neanche da qualche scherzetto sul peso dichiarato e poi finito nel piatto. No, queste cose, a Firenze non le fa nessuno.

E allora?

Aldo Fiordelli (Foto Luigi Cremona)

Così la rubrica di Aldo è dedicata a una Fiorentina mai servita.

Mi stai deludendo Aldo, mi stai deludendo:-)
Chi vuole leggere l’articolo deve cliccare qui 

10 commenti

  • Giuseppe Barretta

    (1 marzo 2013 - 13:57)

    Che dire, è una brutta cosa quella accaduta, anche perchè riporta subito alla mente in che situazione possano andare a trovarsi eventuali viaggiatori stranieri e che ricordo eperienziale possano riportare indietro vinite le vacanze….
    Se Aldo Fiordelli non è rimasto molto scosso, lo inviterei a rifarsi In Puglia con una buona podolica o un pò di asinella… con tutti i certificati annessi, anzi prima l’andiamo avedere mentre ancora bruca….

  • giuseppe tassone

    (1 marzo 2013 - 15:42)

    A tal proposito voglio segnalare un altro toscano maledettamente ineducato tal Bigazzi,che scacciato meritatamente dalla Prova de cuoco si è ripresentato inopinatamente,chissà perchè,e in due minuti ha affermato che i napoletani non sanno fare il caffè,che il ragù napoletano è indigesto e che bontò sua quelle presenti in studio non erano mele annurche poichè troppo grandi!Non capisco la reale necessità di una presenza cosi fastidiosa e presupponente .che gli Onorevoli,pardon cittadini indaghino e ci facciano sapere chi loi protegge in RAI.

  • Marcello

    (1 marzo 2013 - 17:58)

    Della serie: o ti mangi questa minestra o ti butti, pardon, “ti butto” dalla finestra………

  • Francesco Bonfio

    (1 marzo 2013 - 19:59)

    se la foto è della bistecca oggetto della discussione direi che non superasse il kilo e 400g

    • leo

      (1 marzo 2013 - 20:48)

      Non scherziamo ! quella nella foto non è nemmeno cugina della fiorentina !

      Urge corso di “fiorentina” ai lettori del Pigna.

      • Luciano Pignataro

        (1 marzo 2013 - 20:53)

        Mi stai deludendo, Leo,mi stai deludendo. Vuoi che muori? Questa è una fiorentina fotografata al Fagioli da un lettore di Tripadvisor:-)

      • Lello Tornatore

        (1 marzo 2013 - 20:54)

        Da barattare con un corso di ” rau’ “…;-))

  • guido barendson

    (1 marzo 2013 - 20:18)

    La Fiorentina “fujuta”…

  • gionata Rossi

    (1 marzo 2013 - 23:46)

    eeeeeee quando ve lo dico io nn ci credete, “siamo una cartolina” e poi quello è un brodetto di bistecca!!!! novo piatto riscoperto da poco in una edizione segreta del’Artusi

  • antonio

    (2 maggio 2013 - 12:24)

    beh e’ piccola,magari fosse 1,4 kg,ma non e’. Poi e troppo cotta. poi cosi’ si raffredda.Ma forze non ho fame,e forze con i problemi di molti Fratelli Italiani,giocare col cibo nun e’ ccosa.Quando l’Italia era ricca anche io giocaVO CON IL CIBO,MA ORA STATE PARLANDO DI ARGOMENTI DEL PASSATO.Vedete la ristorazione e’ anche buongusto,civilta’,stare bene ,quando tutti soffrono ,non e’ civile ne di buon gusto,scusate,ma io mi sento cosi,purtroppo tutto e’ cambiato.Mi sembra di essere sul titannic e ancore l’orchestra suona waltzer Viennesi.

I commenti sono chiusi.