Vadoceraso 2004 Terre del Volturno igt

Letture: 65

VESTINI CAMPAGNANO

Uva: pallagrello nero, casavecchia
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Non dimenticatevi del rosato. Soprattutto quando viene pensato per essere tale come in questo caso: un vino splendido, di buona stoffa con una grande acidità che poggia su una buona struttura. Così come i due vitigni sono ben equilibrati nel Connubio, nel Vadoceraso il matrimonio si ripete e conferma il filone da esplorare con dedizione e passione. Il colore cipolla annuncia l’esecuzione da manuale, al naso prevalgono note floreali con sentori di frutta rossa poco matura, in bocca l’ingresso è intenso, persistente, equilibrato tra morbidezza e freschezza per un finale lungo, asciutto, molto gradevole. Che dire, un vino del genere può essere abbinato quasi a tutti i piatti se ben regolato con la temperatura: più caldo accompagna i sughi di pesce con il pomodoro, più fresco scivola bene sui formaggi non eccessivamente stagionati, tortini di verdure, sformati di verza e cavoli, o ancora sul pesce appena scottato. Un grande rosato, la degna risposta alla crisi di idee che qualcuno inizia a soffrire nel settore.

Sede a Caiazzo. Via Baraccone, 5. Frazione Santi Giovanni e Paolo. Tel. 0823.862770. www.vestinicampagnano.it Enologo: Paolo Caciorgna. Ettari: 4 di proprietà. Bottiglie prodotte: 60.000. Vitigni: pallagrello bianco, pallagrello nero, casavecchia, aglianico