Vallo della Lucania, 9 luglio. DaZero “Comincia dal campo”

Letture: 113
Comincia dal campo
Comincia dal campo

In nome di un Cilento protagonista

Comincia dal campo” è un invito dal sapore collettivo, perché è lì che risiede il vero punto di partenza di una buona pizza, nonché di un’economia locale in salute. Ecco come la sfida imprenditoriale di tre amici, amanti del buon cibo, si trasforma in qualcosa di più.

Lo scorso luglio Giuseppe Boccia, Paolo De Simone e Carmine Mainenti hanno dato vita ad una pizzeria nella loro città, Vallo della Lucania, dandole il nome “daZero”.

Ad unirli non è soltanto la passione per la buona pizza (che hanno conosciuto attraverso le creazioni dei migliori maestri pizzaioli campani), ma il desiderio di portare in tavola l’identità cilentana.

Abbiamo tutto il meglio, ma abbiamo bisogno di metterlo in rete, solo così sarà possibile imbandire tavole completamente Made in Cilento. Noi vorremmo farlo”, raccontano, “ma abbiamo bisogno di incontrare chi produce qualità, in modo da sostenerci a vicenda”.

Non una semplice idea di filiera corta o km 0, ma un desiderio di riscatto.Vorremmo davvero riuscire a fare la pizza del Cilento, non solo nel gusto, anche nella sostanza”.

Difatti Giuseppe, Paolo e Carmine già utilizzano buona parte della farina coltivata per loro a Vallo della Lucania dall’Azienda Agricola Cobellis, l’obiettivo è riuscire ad utilizzarla nella totalità ed anche ad inglobare antiche varietà autoctone.

E’ un manifesto d’amore per la loro terra ed una lucida consapevolezza, oggi supportata dai più grandi nutrizionisti mondiali: la salute passa dal piatto.

In stile napoletano o integrale, l’esperto panificatore Paolo De Simone (già noto nel settore) ha fatto della ricerca e della sperimentazione un bisogno. Ecco che “daZero” racconta della consapevolezza che la farina locale è identità ma anche salubrità, così come tutti gli altri innumerevoli ingredienti che possono andare a comporre le pizze.

Così, alle soglie del primo compleanno, non si è pensato ad una festa ma ad una riflessione collettiva, certamente condita da buongusto e buon cibo.

L’invito dunque è rivolto a tutti i produttori cilentani di tipici di qualità, piccoli e grandi.Non importa che si abbia a disposizione un fazzoletto di terra o ettari, anzi. Fondamentali sono la stagionalità ed il territorio, vorremmo solo non dover ricorrere a prodotti che vengono da altre zone. Nessuna discriminazione, solo una scelta etica, salutare e positiva per la nostra economia locale”, spiegano.

L’appuntamento, che promette d’essere un momento d’incontro e conoscenza, oltre che una festa, è in programma per il 9 luglio 2015 ed è articolato in tre momenti: dalle ore 17 i laboratori, a seguire alle 19 il racconto/incontro dei produttori partecipanti all’iniziativa. Le due attività si svolgeranno presso l’Azienda Agricola Cobellis ed il caseificio Le Starze che produce mozzarella nella mortella. Per il terzo momento ci si sposterà dal campo ai locali di “daZero”, dove sarà organizzato uno spazio espositivo per i produttori nella piazza antistante la pizzeria a Vallo della Lucania (SA).

Lavorazione della mortadella nella mortella
Lavorazione della mortadella nella mortella

La giornata si concluderà, così, con la presentazione del menù “pizza del territorio” che daZero elaborerà per l’occasione utilizzando solo i prodotti di stagione e dei fornitori locali. Coloro i quali interverranno potranno così vedere e provare come si può passare dalle parole ai fatti.

Aperta ad appassionati, produttori locali, esperti del settore e semplici amici di “daZero”, la partecipazione alle attività pomeridiane è libera e gradita, la prenotazione è richiesta. Se si vuol partecipare ai laboratori basterà scrivere a cominciadazero@gmail.com.

 

daZero per le scuole

daZero non è solo impegnata a stimolare la produzione e la filiera corta, ma ha anche a cuore l’educazione alimentare, come strumento di benessere ed incentivo della domanda locale.

dal Campo al Piatto” consiste in un modulo didattico di educazione alimentare indirizzato agli alunni delle scuole primarie e secondarie secondo programmi adatti ai diversi cicli scolastici. Il progetto pilota parte da Vallo della Lucania con la scuola Pinto e l’Aldo Moro. Le attività prenderanno il via a novembre 2015 e prevedono incontri in aula e presso le aziende agricole aderenti al programma di filiera corta. Il progetto coinvolgerà, già per l’anno scolastico 2015/16, altri istituti ed aziende del Cilento.

Nello stesso ambito è stato definito un accordo con l’istituto alberghiero Ancel Keys, per dei programmi di stage formativi per gli studenti all’interno della pizzeria.

 

PROGRAMMA 9 LUGLIO 2015

LABORATORI

Dalle 17 alle 18:30 – Azienda Agricola Starze:

Il sapore antico della mozzarella nella mortella

presso il caseificio sarà possibile assistere alla lavorazione della mozzarella nella mortella secondo la tradizione. Sono previsti due laboratori da circa 45 minuti dove si potrà apprendere anche la storia della nascita di questo prodotto unico.

 

Dalle 17 alle 19 – Azienda Agricola Cobellis:

La magia degli impasti ore 17

nel suggestivo contesto dell’antica cucina della casa patronale sarà allestito un laboratorio dove sarà possibile apprendere la preparazione dell’impasto della pizza fritta.

Ai partecipanti sarà presentata la miscela di farine e spiegato il perché della scelta di coltivare direttamente in loco il proprio grano. Il laboratorio avrà una durata di circa 50 minuti.

 

_Mietitura manuale ore 18

nei campi di grano aziendali utilizzati per ottenere le farine che utilizza la pizzeria “daZero” sarà possibile vivere l’esperienza unica ed antica della mietitura manuale.

In un’area con le spighe lasciate “in piedi” per l’evento, si cimenteranno nella raccolta a mano gli ospiti, insieme ai produttori locali.

Tutti riuniti nell’esperienza rituale della mietitura, un momento faticoso ma anche di festa, perché il raccolto garantiva per la comunità la consapevolezza di aver guadagnato tempo ed assicurata la sopravvivenza. Il valore di questo gesto avvicina le persone e ribadisce un’alleanza. Questo è il primo segno di unione per sancire un patto di fiducia tra domanda ed offerta, tra produttori e consumatori.

 

 

 

 

INCONTRO COI PRODUTTORI LOCALI

Inizio ore 19:00

I produttori partecipanti all’evento racconteranno la loro esperienza presentando la propria azienda, il prodotto e l’apporto che possono dare alla filiera. La giornalista enogastronomica Antonella Petitti modererà gli interventi.

 

PIZZA DEL TERRITORIO

Inizio ore 20:30

Il terzo ed ultimo momento della giornata è quello della convivialità del cibo e si svolgerà a Vallo della Lucania “daZero”.

Dopo la mietitura arrivava sempre il momento della festa e anche in questo caso non si vuole tradire la tradizione! In diversi angoli della piazza i visitatori potranno incontrare i produttori che hanno partecipato all’evento, parlare con loro e provare i loro prodotti.

 

 

Segreteria organizzativa e prenotazioni laboratori:

cominciadazero@gmail.com