Verrone Decennale Vigna Girapoggio Cilento Aglianico Dop 2010 | Voto 88/100

Letture: 164
Verrone Decennale Cilento Aglianico Dop 2010

Verrone Viticoltori
Uva: aglianico
Fascia di prezzo: 12,00 – 15,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno
Vista 5/5 – Naso 26/30 – Palato 27/30 – Non omologazione 30/35

Continua imperterrita la scalata sul mercato nazionale ed estero degli eccellenti vini prodotti dall’azienda Verrone Viticoltori di Agropoli, con esiti sicuramente soddisfacenti. E non mancano certamente novità di rilievo che espongono in vetrina le pregevoli etichette di questa azienda, una delle più vecchie di tutto il comprensorio cilentano attiva com’è dal 1971. La passione per la viticoltura e la ricerca di tecniche di coltivazione all’avanguardia ed a basso impatto ambientale rappresentano poi da sempre i segni distintivi aziendali.

Ed a proposito di nuove chicche da evidenziare, non si può fare a meno di citare la nuova bottiglia recentemente in commercio: Verrone Decennale Vigna Girapoggio Cilento Aglianico Dop 2010, che vuole ricordare i dieci anni trascorsi dall’uscita sul mercato del Verrone Riserva Cilento Aglianico Doc, che nel corso degli anni ha mietuto copiosi successi, e contemporaneamente festeggiare anche il cinquantesimo genetliaco della vigna, posizionata com’è in bella vista su un costone fronte mare. Per l’occasione la bottiglia si è vestita di un particolare abbiggliaggio, perché l’etichetta è stata disegnata dal famoso pittore salernitano Antonio Eusebio, che ha realizzato dei grappoli d’uva stilizzati. Il patròn Paolo Verrone assicura che d’ora in poi tutte le successive annate di questa etichetta saranno oggetto di studio da parte di affermati artisti salernitani.

Solo seicento bottiglie prodotte di questo vino da far assaggiare agli appassionati più fidelizzati, che si avvale del 10% della produzione della Riserva Verrone 2003 maturata in barrique ed il restante 90% viene affinato in acciaio per nove mesi e poi trascorre pari tempo in vetro. Il tasso alcolometrico raggiunge i 14 gradi centigradi.

Verrone Decennale Cilento Aglianico Dop 2010 Controetichetta

Cromatismo che si colora di un rosso granato già assestato, con spicchi vividi e sfolgoranti ai bordi. Estasiante e tipica profumazione varietale che assale intensamente e persistentemente le narici, frutto di un bouquet ricco, ampio e complesso, in cui la timbrica olfattiva è coronata da un grip fruttatamente boisé di more, mirtilli e ribes, da sensazioni floreali di violetta, da un lieve accenno speziato di cannella e da golose parvenze finemente vegetali. In bocca il sorso è rotondo, secco, corposo, appagante, pieno e contraddistinto da tannini già definitivamente dolci e levigati, nonostante la giovinezza del vino. Sapidità e glicerica morbidezza si contendono poi il primato del bonus gustativo, integrandosi perfettamente insieme con la calda sensazione alcolica e la bilanciata acidità. Qui il mare recita la parte di protagonista e, sfiorato dal gentile venticello che increspa le onde, attraversa in fretta il piccolo spazio che lo separa dalla terra ferma e porta a destinazione la sua matrice salmastra. Il vino è anche armonico, equilibrato ed elegante. Finale persistente e godibile. Ottima bottiglia e prezzo interessante. Abbinamento su un piatto di fusilli cilentani al ragù di castrato, capretto al forno e caciocavallo podolico. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede ad Agropoli (Sa) – Località Cannetiello
Tel. e fax 089 236306 – info@verroneviticoltori.it – www.verroneviticoltori.it
Enologo: Giuseppe Capo
Ettari di proprietà: 52, di cui 16 vitati
Bottiglie prodotte: 30.000
Vitigni: aglianico e fiano

4 commenti

  • Mondelli Francesco

    (23 marzo 2014 - 20:52)

    Grazie Enrico ,ma ancora di più per l’interessamento ai vini del Cilento.Di sicuro una chicca interessante ma vorrei chiarezza su quel 10% del 2003: dovrebbe far parte,se ho ben capito,di questa riserva 2010.Se così quale la logica che ha ispirato Verrone?PS.In azienda hanno ancora disponibilità per innaffiare il nostro classico capretto pasquale?Saluti da Francesco.

  • giorgio

    (23 marzo 2014 - 22:21)

    Chiedo scusa, ma Verrone dove ha la Cantina?? Poi una precisazione.. Non credo siano gradi centigradi.. ma gradi alcolici in % di volume….

  • giorgio

    (23 marzo 2014 - 22:34)

    Non ho ancora avuto modo di degustare questo vino… lo farò presto…

  • enrico malgi

    (24 marzo 2014 - 16:13)

    Caro Francesco, noto con piacere che stai sempre molto attento alla presentazione dei vini cilentani. Per tua informazione ti dico che il 10% del vino è stato prelevato dal cru aziendale Verrone Riserva del 2003 che è stato affinato in barrique e che proprio l’anno scorso ha festeggiato appunto il decennale e blendato poi con il restante 90% , che è frutto della vendemmia 2010 sempre di aglianico passato soltanto in acciaio e non è una riserva. E’ chiaro adesso? Per la disponibilità di qualche bottiglia di questo vino devo chiedere al titolare, perché purtroppo io non ne ho affatto, ma penso che, conoscendolo bene, sarà molto contento di aderire alla tua richiesta.
    Gentile sig. Giorgio la cantina di Verrone si trova ad Agropoli, alla località Cannetiello, proprio come ho riportato sul report. Per quanto riguarda poi la dicitura “gradi centigradi” è ormai un modo di dire non affatto sbagliato. Solitamente si dice titolo alcolometrico, tasso alcolometrico, oppure grado alcolico o anche alcol per 100 in volume e viene sempre misurato in cc. di alcol su 100 cc. di vino in percentuale. Tutto questo, poi, fa esplicito rifermento alla Scala Celsius, per cui il sistema di misurazione è detto proprio grado centigrado o grado centesimale. Spero di aver soddisfatto la sua curiosità e la ringrazio.

I commenti sono chiusi.