Vico Equense, Torre Ferano

Letture: 74

Via Raffele Bosco, località Arola
Tel. 081.8024786
Chiuso il martedì. Ferie: tre settimane tra gennaio e febbraio

L’insegna non c’è e mancano completamente le indicazioni per raggiungere questo ristorante di campagna, ricavato all’interno di una bella casa colonica sulle colline di Vico Equense. La ricerca, però, servirà a stuzzicare l’appetito facendovi apprezzare ancora di più il buono che troverete in tavola. Sì, perché una volta arrivati ad Arola tutti sapranno indicarvi il locale di Tonino Staiano, Tony per gli amici, produttore di uno dei migliori provoloni del Monaco in circolazione. Non a caso ha riservato a se stesso la ricerca e la selezione dei prodotti utilizzati a Torre Ferano. La sala e la gestione del locale sono nelle mani del giovane Camillo, mentre la supervisione in cucina e affidata all’esperienza di Giosuè Maresca. I piatti seguono il ritmo delle stagioni, con le carni fornite da allevatori di fiducia e le verdure che provengono dall’orto di famiglia. Salumi e ricotta per antipasto, zuppe di legumi o di ortaggi, ravioli alle noci, pollo alla cacciatora o alici in tortiera. Spesso c’è il cinghiale che arriva dalla Basilicata, la tagliata di vitellone del Taburno e, nella stagione giusta, ci sono anche i porcini del Monte Faito e il tartufo di Bagnoli irpino. La conclusione? Provolone del Monaco, naturalmente, ma ci sono anche dolci al cioccolato ed alle castagne. D’inverno si mangia nella romantica sala interna riscaldati dal fuoco del camino, d’estate invece c’è il bonus del panorama che si può ammirare dal terrazzo, sotto il pergolato, dal quale potrete ammirare l’intero golfo di Napoli. Da bere Tony consiglia l’aglianico della casa, prodotto nella cantine di Tore Ferano.

Questa scheda è di Francesco Aiello