Vigna Acquaviva 2014 Fiano di Avellino docg Montesole

Letture: 211
Fiano di Avellino Vigna Acquaviva 2014
Fiano di Avellino Vigna Acquaviva 2014, Montesole

Uva: fiano
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Il Fiano di Avellino di Montesole bevuto sui primi piatti ufficiali di Andrea Napolitano insieme a Fabrizio Tesse a Palazzo Marziale sono una sintesi di cosa è la Campania. Grandi prodotti di eccellenza nelle zone interne, da una Irpinia decisamente vocato al buono, strepitose vetrine internazionali. Una sintesi oggi scontata ma che sino a qualche anno fa non lo era affatto: fu il Don Alfonso il primo ad aprire le porte ai produttori della regione, cito fra tutti Montevetrano e Marsella, quando sembrava non dovessero avere diritto di cittadinanza.
Una magnifica serata nel cuore di Sorrento, con il mitico Costanzo Cacace in sala e l’entusiasmo di Paola Savarese, proprietaria con il marito della struttura, che vuole puntare in alto.
I presupposti ci stanno tutti, Andrea Napolitano oltre a vincere qualche edizione fa il premio di chef emergente organizzato da Luigi Cremona, è stato a bottega da cuochi importanti, citiamo Antonino Cannavacciuolo dove ha lavorato a lungo. Tecnica, entusiasmo, materie prime e una proprietà che ci crede.
Coraggiosa la scelta del vino, la Montesole è una azienda storica di Montefusco conosciuta soprattutto per un grande rapporto tra qualità e prezzo. Impegnata per anni nella vinificazione di uve comprate, da qualche tempo ha iniziato ad acquistare i vigneti e con l’enologo Michele D’Argenio ha avviato la produzione di una linea cru per Fiano, Greco, Falanghina e Taurasi da vigneti selezionati e decisamente interessanti. Nelle numerose degustazioni alla cieca Fiano e Greco hanno sempre avuto una grande considerazione battendo spesso i mostri sacri e celebrati dalla critica rinchiusa nelle cripte. Del resto la mano di Michele D’Argenio è particolarmente felice con il Fiano, basti pensare ai due prodotti nell’azienda San Giovani nel Cilento, chiocciola Slow Food.
Vigna Acquaviva 2013 si è confermato grande, ricco, lungo e piacevole, ancorasostenuto da una acidità scissa, premessa di buona longevità. E sui piatti della serata ha funzionato alla perfezione.

Sede a Serra di Montefusco
Montefusco tel.0825.963972 0825.963970 info@montesole.it www.montesole.it Ettari: 35 di proprietà, bottiglie prodotte: 1.250.000. Enologo: Michele D’Argenio. Vitigni: fiano, greco, falanghina, aglianico.

3 commenti

  • Riccardo

    (17 febbraio 2016 - 21:40)

    Concordo in pieno con quanto scritto:
    ottima impronta quella del dott. D’Argenio, per un territorio che ha molto ancora da offrire.

  • eduardo magaldi

    (18 febbraio 2016 - 09:42)

    un vino ” eccellente”.

  • Paolo Ricciardelli

    (19 febbraio 2016 - 07:41)

    Nella nostra azienda i vini Montesole sono di casa da sempre…….

I commenti sono chiusi.