Vigna Camarato 1997 Falerno del Massico doc

Letture: 105
Vigna Camarato 1997

Non è proprio vero che del doman non v’è certezza: con l’Aglianico puoi stare sicuro sino alla fine dei tuoi giorni, non ti molla. Sia quello, nevrotico e schivo, delle zone fredde d’Irpinia e Vulture, sia l’altro, piantato nel caldo, magari quasi a livello del mare come a vigna Camarato.

Fu così che Francesco Paolo Avallone concepì questa vigna per il Falerno, una bottiglia in purezza di un vitigno antico di cui all’epoca si sapeva poco. Con Maria Sarnataro e Nicoletta Gargiulio abbiamo fatto una verticale al Mec di Paestum insieme a Riccardo Cotarella partendo dal 1998, il primo aglianico in purezza della sua carriera. Giro cercando rossi per il mio capretto cilentano di Pasqua e becco questo 1997, c’era allora un giovanissimo Maurizio De Simone in azienda, e lo tiro fuori senza indugi. Sarà questo il vino dei duri e puri della tavoli, di quelli che vogliono mineralità e sapidità nel bicchiere. L’etichetta attaccata alle meno peggio, non mi sfiora neanche un dubbio sulla tenuta della bottiglia, ho avuto una meravigliosa esperienza con un antico Cecubo al President di Pompei un paio di anni fa e so che anche questo sarà un bel vino. Così è stato. Un Aglianico in cui la componente fruttata, i toni caldi e maturi, consideriamo anche l’annata con le temperature belle toste d’estate, prevale sicuramente, ma che tuttavia mantiene intatta una componente di freschezza infinita, lunga e piacevole, davvero di grande stoffa. La bottiglia finisce, nel bicchiere un rosso granato ancora ben vivo, senza cedimenti, neanche posa, ottima la scelta del tappo. Villa matilde gestita da Maria Ida e Tani Avalllone è sinonimo di classicità, di punti fermi necessari prima di avviarsi verso qualsiasi altra strada, una sentinella sicura della qulità del vino campano e delle sue potenzialità. Lo è nei suoi rossi, a maggior ragione nei bianchi, tutti adorabili e longevi.

Sede  a Cellole. SS. Domitiana 18. Tel. 0823.932088. Ettari: 130 di proprietà. Bottiglie prodotte: 700.000 Uva: aglianico, piedirosso Prezzo: nd