Vigna Caracci 2010 Falerno del Massico bianco doc

Letture: 131
Vigna Caracci 2010
Vigna Caracci 2010

VILLA MATILDE

Uva: falanghina
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Ecco dunque una delle massime espressioni della Falanghina. Dopo tante versioni, l’azienda è riuscita a trovare l’equilibrio perfetto e il risultato è un vino ampio ma anche fresco, ancora giovanissimo a cinque anni dalla vendemmia.

Resta una delle etichette (a proposito, cambio sulla bottiglia, ancora più minimalista) da me preferite proprio per questa eleganza sconfinata che è riuscita a dare al bianco campano. Un compiuta.

Al naso ancora buona frutta a pasta gialla, note balsamiche, menta, salvia, al palato l’attacco è sapido, nessuan dolcezza, la beva è ampia, veloce, arriva dritto alle conclusioni con una chiusura pulita, precisa, leggermente amare, che lascia pulito il palato e lo conforta a continuare, ancora, ancora, ancora.

Un bianco che è bello godere dalla magnifica terra del Parker in attesa che cada almeno una stella che tanto serve alla ristorazione cittadina in questo momento, è giusto avere più ambizioni, è necessario crederci.

Dal pesce alle carni bianche, dalle paste alle preparazioni vegetali e alle zuppe, il Vigna Caracci resta il giusto abbinamento.

Ma è ancora più piacevole berlo in terrazza, con Capri, il Vesuvio e la Penisola Sorrentina a carezzare gli occhi.

Sede a Cellole, Via Domitiana, 18, Km 4,700 Tel. 0823 932088, fax 0823 932134. www.villamatilde.it info@villamatilde.it Enologo: Fabio Gennarelli con la consulenza di Riccardo Cotarella. Ettari: 90 di cui 62 vitati Bottiglie prodotte: 750.000. Vitigni: aglianico, piedirosso, abbuoto, falanghina, coda di volpe, Greco di Tufo, Fiano di Avellino e Taurasi docg nella Tenuta aziendale di Altavilla