Villammare di Vibonati, Taverna Portosalvo

Letture: 85

Corso Italia, 77
Tel. 0973.365474
Chiuso il lunedì, mai in estate.
Ferie a gennaio

La costa cilentana è un Paradiso per gli amanti del pesce: da settembre sino alla metà di giugno è poco popolata e nei posti giusti davvero ci si può divertire a prezzi impensabili. Qui siamo vicino Sapri, il ritrovato Golfo di Policastro esce dall’isolamento grazie alla superstrada aperta qualche mese fa e che consente di raggiungerlo agevolmente senza sottoporsi all’inferno della corsia unica della Salerno-Reggio. Il piccolo borgo marinaro con il lungomare e la chiesetta sulla spiaggia sta diventando famoso nel circuito enogastronomico grazie a questa trattoria verace, non più di 25 posti a sedere in un ex deposito di attrezzi da pesca, che si mantiene costante nel tempo e nel prezzo da quando, appena aperta qualche anno fa, fu subito pescata da Vito Puglia e giustamente inserita nella guida delle Osterie di Slow Food. Gerardo Menza sottolinea le sue origini lucane con i ritratti dei briganti appesi alle pareti, ma lo sguardo punta subito dritto alla spasata di pesce appena pescato sistemata in fondo alla saletta che detta il menù. Ci sono alcuni classici, come i bucatini con le seppie, i ravioli di dentice al sugo, tagliatelle impastate con il nero di seppia al sugo di scampi, strascinati con tonno, capperi e melanzane in stile siciliano. I primi sono preceduti da alcuni divertenti antipasti come le seppie stufate con le patate, i polipetti in cassuale, le alici e altri pesci azzurri marinate in olio d’oliva, insalata di polipo, totani con i carciofi. Per il secondo bisogna scegliere fra ricciole, spigole, orate, gamberi, e quant’altro offre la stagionalità del mare, cucinato all’acquapazza, al forno o arrostito. Chiusura di dolci fatti in casa come il budino di fichi d’India di cui il Cilento è pieno. Buone bottiglie del Cilento e della Lucania. La cucina ha lo stile casalingo, davvero si mangiano i piatti che un tempo venivano proposti nelle case, ma supportata dalla assoluta freschezza della materia prima. Spenderete sui 30 euro.

Come arrivare

Lasciate la Salerno-Reggio a Battipaglia, proseguite per Agropoli e poi per Sapri. Al termine della superstrada girate a sinistra, verso Sapri. Dopo qualche chilometro sulla destra c’è l’indicazione Villammare, frazione di Vibonati. Il locale è vicino la chiesa del paesino.