Vincenzo Pagano esperto di pizza a Report?

Letture: 479
Vincenzo Pagano a Report

Nella trasmissione di report entra come esperto assaggiatore Vincenzo Pagano.
Vincenzo? Pagano! Il tenutario dei siti commerciali Dissapore e Scatti di Gusto dopo essersi occupato in vita di architettura e design con anonimi risultati.
Quali corsi ha effettuato il signor Vincenzo, da poco aduso a frequentare il mondo enogastronomico (dopo lo studio Previti intendiamo), per definirsi esperto assaggiatore di pizza?
Ha un titolo? Quale? Ha frequentato corsi? Ha insegnato in qualche università? Almeno da studente?
E’ tecnologo alimentare? Ha fatto un corso sull’olio? Un corso Onaf?
Oltre ai due siti commerciali di cui sopra scrive su qualche testata di cui non è lui stesso editore di questi argomenti?
Ma soprattutto: ha rapporti commerciali con questo mondo?

Se questo è l’esperto della trasmissione, ogni altro commento sul resto mi pare davvero superfluo

 

17 commenti

  • Giancarlo

    (5 ottobre 2014 - 23:41)

    Ahaha ti ho pensato quando l’ho visto in TV

  • michele

    (6 ottobre 2014 - 00:09)

    …e quanti corsi hanno seguito i gastro-blogger-food-manager che orbitano nel gastro-circo Campano-Napoletano?
    se si è amici di ..allora si va avanti a…

    • Salvatore Luongo

      (6 ottobre 2014 - 10:38)

      Nessuno.

  • maurizio

    (6 ottobre 2014 - 10:58)

    signori miei, scusate… ma se abbiamo un governo zeppo di ministri assolutamente privi di capacità, titoli ed esami per i settori che governano, e non dite nulla, anzi molti lo sostengono e lo votano con convinzione, poi davvero vi scandalizzate per un “corso da assaggiatore di pizza” non documentato ??

  • maurizio

    (6 ottobre 2014 - 11:00)

    a proposito, mentre leggo il blog mi si aprono numerosi popup di eataly, il tempio del millantato credito.
    Ieri sera vi siete persi questo:

    https://www.youtube.com/watch?v=6RKaz2YcAMY

  • Kriò Salerno

    (6 ottobre 2014 - 11:22)

    Questo quindi è il signore che abbiamo diffidato dall’usare il nostro nome su una guida per gelaterie nel 2014.. ok, tutto chiaro allora ;-)

  • Luciano Pignataro

    (6 ottobre 2014 - 11:46)

    Secondo l’esperto Pagano la pizzeria da Michele ha uno dei punteggi più elevati nel clandestino campionato in corsi sui suoi siti commerciali. Tutto il contrario di quelli che sostiene Report!

    • puntodipasta

      (27 ottobre 2014 - 13:36)

      sono d’accordo che non capisce niente.
      ma allora perchè continua a presenziare gli incontri dell’AVPN?

      • luciano pignataro

        (27 ottobre 2014 - 14:00)

        Perchè Napoli accoglie tutti, ma proprio tutti. Pregio e limite

  • Fra Riga

    (6 ottobre 2014 - 14:28)

    Cominciamo a dire cose serie ! Grazie Luciano ! Pretendiamo professionalità ed esperienza prima di far parlare o scrivere.

    • Luciano Pignataro

      (6 ottobre 2014 - 14:38)

      Il punto vero è che questo non è giornalismo, ma solo show televisivo. Il loro risultato l’hanno raggiunto: 14% di scere contril 6% dell’ultima puntata e a loro non frega niente di aver reso più difficile il futuro ai giovani che scelgono di lavorare invece di arruolarsi nei clan. Anzi, hanno nuovo materiale per lo sputtanapoli in cui si sono specializzati

      • gianfranco

        (7 ottobre 2014 - 11:26)

        Sono davvero commosso, dell’interesse per le future generazioni,non solo napoletane ,ma anche veneziane , fiorentine e romane,oramai senza speranza ,a causa di servizi di qualità e veritieri.Il tasso di disoccupazione, dopo la trasmissione di domenica raggiungerà il 50%.
        Siamo al colmo del ridicolo.

  • angelo boccia

    (6 ottobre 2014 - 15:00)

    La Gabanelli e il Ratto

  • Patanè Giovanni

    (6 ottobre 2014 - 18:26)

    Giusto far presente alla redazione la professionalità del Sig Pagano E. , per rafforzare in settore agroalimentare che va gestito con attenzione e senza avventurieri che possono fare danni irreversibili. Il settore agroalimentare è molto vulnerabile quanto strategico e si deve pretendere professionalità.

  • gianfranco

    (7 ottobre 2014 - 09:44)

    Negare,negare sempre, anche l’evidenza dei fatti documentati.Leggo commenti in stile belusconiano , che neanche di fronte all’evidenza di intercettazioni telefoniche, difendevano il delinquente pregiudicato.Vedere atteggiamenti denigratori, da parte di pseudo giornalisti,che,per difendere interessi privati e collusioni varie, si girano sempre dall’altra parte ,invece di denunciare è davvero avvilente.

    • Michelangelo

      (8 ottobre 2014 - 12:01)

      concordo in pieno. si guardare il ditino (pagano…ma chi se ne frega!!! ) e non si guarda la grande luna…a pizza!

  • Michelangelo

    (7 ottobre 2014 - 17:36)

    Si, tutto ok. Ma non spostiamo il problema: esiste o non esiste un tema di mal practice sulla produzione della pizza? Poi se vogliamo condannare anche Report, fate. I consumatori si aspettano denunce e controllo e meno lodi sulle guide.
    Es: io non sapevo che Michele usa olio no di Oliva. E’ stato scritto dal “circuito” napoletano? I fumi, la cattiva igiene: è stata denunciata? Noi dovremmo essere i primi controllori, o siamo tutti collusi? Chiedo.

I commenti sono chiusi.