I Rossi del Piceno: il report degli assaggi

Letture: 132
alcuni rossi del Piceno
alcuni rossi del Piceno

di Adele Elisabetta Granieri

I Rossi Piceni si dividono tra le denominazioni Offida Rosso DOCG, Rosso Piceno DOC e Rosso Piceno DOC Superiore.

L’Offida Rosso DOCG prevede una percentuale minima di Montepulciano dell’85%, a cui possono concorrere altri vitigni a bacca rossa non aromatici.

Il Rosso Piceno DOC è a base di Montepulciano (35-70%) e Sangiovese (30-50%). Sono ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici, fino ad un massimo del 15%.

Rosso Piceno DOC Superiore
Rosso Piceno DOC Superiore

Quanto al Rosso Piceno Superiore Doc, a terminologia “Superiore” non sta ad indicare un grado alcolico un più, come avviene tradizionalmente, ma che le uve provengono solo da vigneti situati in 14 comuni tra Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto.

Ascoli Piceno
Ascoli Piceno

 

le degustazioni all'Enoteca Regionale di Offida
le degustazioni all’Enoteca Regionale di Offida

 

La produzione delle olive ascolane da Migliori
La produzione delle olive ascolane da Migliori

Gli assaggi più interessanti tra quelli proposti in degustazione dal Consorzio Vini Piceni presso l’Enoteca Regionale di Offida:

Velenosi, “Ludi” 2011 – Offida Rosso Docg (85% Montepulciano, 8% Cabernet Sauvignon, 7% Merlot): Rubino impenetrabile. All’olfatto offre profumi di mora, rosa, e cacao, seguiti da tocchi balsamici e di liquirizia. Opulento, ma allo stesso tempo fresco, dai tannini eleganti, regala un delizioso finale che richiama le note balsamiche avvertite al naso.

Sangiovanni, “Zeii” 2011 – Offida Rosso Docg (90% Montepulciano, 10% Cabernet Sauvignon): Un bel rosso rubino con riflessi violacei. Si presenta al naso con appaganti sentori di prugna, frutti di bosco maturi, cacao, arricchiti da richiami di sottobosco e spunti balsamici, di pepe nero e spezie dolci. In bocca è potente, ben equilibrato: i tannini morbidi si fondono con i lunghe note retrolfattive di cacao e spezie.

Offida Rosso Docg “Zeii” 2011  Sangiovanni
Offida Rosso Docg “Zeii” 2011 Sangiovanni

Ciù Ciù, “Esperanto” 2009 – Offida Rosso Doc (70% Montepulciano, 30% Cabernet Sauvignon): Di un bel porpora intenso, con profumi di arancia rossa e prugna secca, accompagnati da note floreali di rosa ed un tocco speziato di pepe bianco. ll sorso è pieno, sostenuto da una buona spalla acida; e dai tannini ben integrati; lungo e persistente.

Le Caniette, “Morellone” 2010 – Rosso Piceno Superiore Doc (70% Montepulciano, 30% Sangiovese): Un rosso rubino carico, al naso esprime sentori di fragola, prugna, seguiti da note di alloro e rabarbaro ed un accenno di pepe nero. In bocca ha grande materia, con un ingresso dolce equilibrato da un’ottima acidità e tannini levigati. Lungo e pulito nel finale.

Cantina Colli Ripani, “Settantasette” 2011 – Rosso Piceno Superiore Doc (70% Montepulciano, 30% Sangiovese): Profumi intensi di frutti rossi, ciliegia sotto spirito, pepe bianco ed accenni balsamici e di cuoio; in bocca è pieno ed avvolgente, di grande freschezza e tannini suadenti, dal finale eccezionalmente lungo.

Villa Pigna, “Rozzano” 2010 – IGT Marche Rosso (100% Montepulciano): Bel naso complesso di frutti rossi, noce, scorza d’arancia, erbe aromatiche e chiodi di garofano. In bocca è un’esplosione di materia, fresco e dai tannini ben integrati. Si chiude pulito, lungo ed estremamente persistente.

 

Foto di Adele Elisabetta Granieri