Vinitaly 2011, ad un anno dal debutto ritorna Il Premio Falerno Primo Romanzo con Architempo e Valtrend Enolibro

Letture: 101
da dx Maria Teresa Lanza,la giornalista Maria Michela Formisano e Giuseppe Bellone Direttore del Capua il luogo della Lingua Festival


dalla nostra inviata a Verona Giulia Cannada Bartoli

Dalla sinergia tra due realtà che lavorano appassionatamente per il proprio territorio è nata una nuova formula di collaborazione che vede l’Associazione Architempo di Maria Teresa Lanza e Giuseppe Bellona insieme alla casa editrice flegrea Valtrend impegnati in un progetto articolato per la promozione dello storico Ager Falernum. Da anni Maria Teresa Lanza, proprietaria del covo letterario gourmet di Palazzo Lanza, l’Ex Libris di Capua, lavora instancabile alla valorizzazione globale del proprio territorio, mettendo insieme cultura, enogastronomia, passione per la terra e gusto del “convivium”. L’anno scorso la prima edizione del format “Premio Falerno Primo Romanzo”, inserita nel grande contenitore di  “Capua, il Luogo della Lingua Festival”, diretto da Giuseppe Bellone,  ha avuto una grande risonanza mediatica. Il Premio si compone di  incontri settimanali a Palazzo Lanza, dove un testimonial già famoso, presenta il Primo romanzo di uno scrittore emergente, abbinato ad una delle nove aziende produttrici di Falerno che hanno aderito all’iniziativa. Alla presentazione ha partecipato il giornalista Luciano Pignataro che ha evidenziato la necessità di un sempre più stretto collegamento tra vino e territorio, evitando eventi di facciata in grado di produrre solo fievoli effetti speciali che svaniscono in poco tempo. E’ invece opportuno pensare a sistemi di piccoli eventi territoriali che mettono insieme le aziende vinicole, i produttori dell’agroalimentare di eccellenza della provincia di Caserta, al fine di comunicare l’esistenza di un terroir, irripetibile ed inimitabile che possa rimanere impresso nella memoria dei compratori di vino e concorrere ad incrementare il meritato flusso turistico, oggi piuttosto debole a causa del degrado ambientale circostante. L’impegno di Architempo e Valtrend va in questa direzione. Appuntamento il prossimo 14 aprile a Palazzo Lanza per il debutto del Premio Falerno 2011 con lo scrittore emergente Cristiano De Majo autore di “ Vita e morte di un giovane impostore scritta da me, il suo migliore amico”, edito da Ponte alle Grazie e presentato dal noto scrittore napoletano Massimiliano Palmese. L’azienda vincitrice dell’edizione 2010, Masseria Felicia, è la cantina abbinata a questo primo incontro.