Voira Chardonnay 2003 Terre degli Osci igt

Letture: 71

FEUDO SAN FELICE
Uva: chardonnay
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Meglio lo Chardonnay che il deprimente Trebbiano. Così il Voira (dal dialetto molisano, bora), rappresenta il primo squillo di tromba di questa nuova azienda curata da Goffredo Agostini che dopo 15 annni di lavoro alla Cantina Tollo ha voltato pagina in cerca di nuovi stimolanti esperienze. Un’azienda che sul rosso punterà su quanto di più tipico esprime questa regione, la tintilia. La prima vendemmia è proprio il 2003, lo Chardonnay non smentisce la sua fama e in questa versione molisana si conferma intento e persistente al naso, ben strutturato, l’alcol a 12,5, e soprattutto con una discreta spalla acida nonostante l’annata difficile che ha atterrato la maggior parte dei bianchi italiani, gran parte dei quali è già arrivata al capolinea. Ci è particolarmente piaciuto l’uso del legno, che non amiamo nei bianchi ma che preferiamo con lo Chardonnay, assolutamente equilibrato e non invasivo. Lo abbiniamo a formaggi freschi o poco stagionati, a terrine e paté: c’è poco da aggiungere, la frutta al Sud ha sempre un altro sapore.

Sede a San Felice del Molise, Contrada Montagna
Tel e fax 0874.874535
Sito: http://www.feudosanfelice.it
Enologo: Goffredo Agostini
Bottiglie prodotte: 10.000
Ettari: 10 di proprietà
Vitigni: chardonnay, montepulciano, tintilia, aglianico, merlot