Yume 2005 Montepulciano d’Abruzzo doc

Letture: 174

CALDORA

Uva: montepulciano
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Valentino Sciotti, deus ex machina della Farnese Vini, ha deciso alcuni anni fa di affittare i terreni di quella che è una delle più grandi realtà cooperative abruzzesi: la Cantina Sociale d’Ortona. La nuova società la Caldora srl raggruppa, oggi, diverse centinaia di soci per un totale di oltre mille ettari di vigna. Di questi ne sono stato selezionati solo una piccola parte dalla quale produrre le migliori etichette aziendali. Un progetto culminato con la realizzazione di un sogno. “Yume” in giapponese significa, infatti, “sogno”: quello del miglior vino possibile. Il vigneto selezionato, che è stato così ribattezzato, si trova sulle colline ortonesi in un punto in cui il Massiccio della Majella declina fino quasi a lambire il mar Adriatico. È un terreno di proprietà del gruppo “Soggiorno Proposta”, una comunità per il recupero di tossicodipendenti, giovani impegnati, dunque, in battaglie ben più importanti da vincere e, soprattutto, ben altri sogni da realizzare. Una bella iniziativa a cui auguro di poter bissare il clamoroso successo ottenuto dai prodotti di un’altra comunità impegnata sul doppio fronte del sociale e del vino, mi riferisco, ovviamente, a quella di San Patrignano in Emilia Romagna. Il vino si offre con personalità decisa ed un impatto ad effetto già dal colore rubino scintillante, carico ma non impenetrabile alla vista. Il naso rispecchia un profilo internazionale, molto concentrato ed intenso, da imputarsi, fra l’altro, ai ripetuti salassi. Si percepiscono sentori di frutti rossi scuri e maturi e ricordi di spezie mutuate dal prolungato affinamento in carati di rovere francese (60%) ed americano (40%). Al palato si conferma sostanzioso e denso pur sorretto da una buona spinta acida. Anche se si può già bere adesso con discreta soddisfazione sarebbe, forse, il caso di aspettarlo ancora per qualche anno. Dopo un’ulteriore affinamento in bottiglia potrà, infatti, probabilmente, esprimersi su un registro più ampio e complesso di quello attuale. Da spendere su formaggi stagionati.

Questa scheda è di Fabio Cimmino

Sede a Ortona, contrada Madonna delle Grazie. Tel.0859068552/0859063651 fax 0859068553. www.caldoravini.it  info@caldoravini.it. Enologi: Marco Flacco e Mario Ercolino. Bottiglie prodotte: 200.000; vitigni: Montepulciano, chardonnay e trebbiano d’Abruzzo.