Binario Due, il bistrot che mancava a Salerno

2/3/2017 7 MILA
Binario Due, Gianpaolo Zoccola
Binario Due, Gianpaolo Zoccola

Ristorante Binario Due
Via Giacinto Vicinanza, 36, 84123 Salerno SA
Tel. 089 984 9905
Sempre aperto
www.binariodue.it

 

Cucina 82 a Gragnano, Gerani a Santa Maria La Carità, La Fescina a Quarto: si allunga l’elenco di nuove osterie d’autore gestite non a livello familiare ma da giovani che sono andati a scuola. Da un paio di mesi a Binario Due, siamo a ridosso della stazione di Salerno, è arrivato Giampaolo Zoccola, 22 anni ma già da sette al lavoro.

Binario Due, la sala
Binario Due, la sala

Si tratta di un locale molto bello, con una ristrutturazione che recupera le forme dell’antico palazzo in tufo e mattoni ma omologato all’esterno dall’intonaco. Fra i trenta e i quaranta posti a sedere, sempre aperto, tutti i giorni. Come deve essere appunto un locale vicino alla stazione, in un luogo dove per decenni c’è stata una dimenticabile gastronomia.

Binario Due, pane e grissini
Binario Due, pane e grissini

Giampaolo viene dalla ristorazione di servizio, un anno e mezzo alla Voce del Mare, dunque l’abitudine a fronteggiare tutte le esigenze, al lavoro senza troppi grilli per la testa. “Il mio sogno? Un giorno aprire un mio locale”. Nel frattempo si fa le ossa proprio all’inizio del Corso Vittorio Emanuele, in una traversa che collega la strada dello shopping al grande parcheggio di piazza della Concordia.

Binario Due, le montanare di benvenuto
Binario Due, le montanare di benvenuto

Di questo ragazzo ci è piaciuto in primo luogo la ricerca della buona materia prima, vegetale, di mare e di carne. Tutti prodotti freschi e di qualità. Piatti della tradizione con qualche spunto creativo (ma anche qualche ingenuità, come i fiori nell’ottima zuppa di lenticchie e polpo) che rivela voglia di fare.

Binario Due, calzoncelli ricotta e pepe
Binario Due, calzoncelli ricotta e pepe

Il menu cambia in continuazione, la padronanza tecnica è di buon livello: le cotture sono perfette, le presentazioni moderne ma non leziose, il sapore è sempre centrato.

Binario Due, polpo e lenticchie
Binario Due, polpo e lenticchie
Binario Due, risolio con crema di broccoli e salsiccia
Binario Due, risolio con crema di broccoli e salsiccia
Binario Due, spaghetti a vongole
Binario Due, spaghetti a vongole

Non manca qualche citazione d’autore, come il risolio che rimanda a Ilario Vinciguerra. Buono, saporito, efficace, magari leggermente avanti di cottura.

Binario Due, calamaro imbottito
Binario Due, calamaro imbottito

Molto bene i classici, ragù e scarpariello, con ottimi pomodori (in questo caso Gustarosso)

Binario Due, scarpariello
Binario Due, scarpariello
Binario Due, il ragu'
Binario Due, il ragu’

Divertenti le patate, di buona tecnica e golose

Binario Due, patate cafone
Binario Due, patate cafone

Il reparto dolci è senza se e senza ma. Una chiusura impegnativa, molto buona.

Binario Due, tarallini al vino e cantuccini
Binario Due, tarallini al vino e cantuccini
Binario Due, baba' e crostatine
Binario Due, baba’ e crostatine
Binario Due, cheese cake e pandorino con cuore di crema
Binario Due, cheese cake e pandorino con cuore di crema
Binario Due, vini
Binario Due, vini

CONCLUSIONI

Una sosta qui è sicuramente tra le più valide in assoluto per il pranzo. La consigliamo non solo a chi si trova nei pressi della stazione ma a tutti. La sera è davvero piacevole l’atmosfera, con un buon servizio. Da migliorare invece la cantina: mancano clamorosamente  proprio i vini salernitani. Meglio dunque approfondire la Campania e lasciar perdere il resto. Il giovane chef ha ancora margini di miglioramento, non gli manca il piglio e la voglia di fare bene. Qualche stage in una cucina importante in Italia o all’estero può arricchirlo in modo decisivo.
Il conto è sui 35 euro.

Binario Due, chiacchere e caprese
Binario Due, chiacchere e caprese

Un commento

    Marco Galetti

    (2 marzo 2017 - 14:33)

    Ho fatto ripassare davanti al monitor le proposte di Cucina 82, Gerani e La Fescina, indubbiamente diversi piatti invitano all’assaggio e al passaggio, su tutti rispettivamente, alalunga con olive cilentane, coniglio alla Royale, e Pollo alla cacciatora, altri sembrano impiattati non al meglio e un po’ sovraccarichi, sono considerazioni basate esclusivamente su quello che mi hanno trasmesso le immagini, quindi parziali nel senso di incomplete.
    Di una cosa però sono sicuro, sul Binario Due, che da Milano porta a Salerno, si vola, e ad alta quota, saranno le montanarine ad elio, o lo scarpariello…certo, quando sento che Giampaolo lavora da quando aveva 15 anni, divento parziale, di parte.

I commenti sono chiusi.