I nuovi mostri: per liberarsi del suo cane lo seppellisce vivo

9/11/2011 925
Il povero Jerry ritrovato vivo per miracolo da due ragazzi che filmano il salvataggio

di Giancarlo Maffi

Si, lo so, questo è un blog che si occupa di enogastronomia. L’altro giorno un commentatore diceva che si seccava a leggere di politica. Vediamo se si secca anche a leggere di Jerry.

Questa non è politica: è peggio, molto peggio.


L’altro giorno uno stronzo nazista, perché in altro modo non è definibile, prende il suo cane, un breton, dolcissima razza purtroppo adibita allo sport preferito del padrone – la caccia – lo benda, lo porta in un fosso e lo seppellisce. Punto. Non gli era più utile, era vecchio e aveva un problema ad un occhio. Cazzus! mica poteva mangiare a sbafo, no?

Jerry, così si chiama il povero quattro zampe, non ne vuole sapere di morire. Guaisce, si lamenta, smoccola tutti i santi del suo paradiso. Due ragazzi, a passeggio nel campo forse per trovare un po’ di intimità, sentono i lamenti e chiamano soccorsi. Pare si salverà e qualcuno lo adotterà senz’altro.

Volete sapere qual è la cosa più romantica e umana di questa storia?

Lo si è visto nei filmati: Jerry ha un’aria persa, cerca il suo padrone. Lui non ha capito che lo voleva ammazzare.

Poi li chiamano cristiani.

Non hanno pubblicato il nome del nazista.

Meglio così.

Non mi voglio sporcare le mani.

24 commenti

    Il Guardiano del Faro

    Si, è molto peggio di ogni fatto politico, e non so se essere più triste o arrabbiato…

    9 novembre 2011 - 15:49

    Tommaso Esposito

    No Maffi io na bbona paliata, nu paliatone glielo farei. Con i guanti, ma glielo farei anche per conto delle mie gatte Reginella e Pupetta.

    9 novembre 2011 - 15:50

    enricobotte

    mentre leggevo l’altro giorno questa notizia sul giornale, avevo i brividi.
    questo pazzo mondo riserva ogni giorno sorprese sempre più raccapriccianti.

    9 novembre 2011 - 16:11

    Andrea "Pepe Carvalho" Pignataro

    Se serve una mano per il paliatone, io e il mio Lucky siamo a disposizione!

    9 novembre 2011 - 16:20

    Marco Contursi

    Natascia

    Per quanto mi riguarda non considero questo essere umano degno di essere chiamato tale. Avere la capacità di compiere una azione di questo tipo implica l’incapacità di amare e rispettare ogni forma di vita.

    9 novembre 2011 - 16:27

    peppe

    il genere umano merita l’estinzione!

    9 novembre 2011 - 16:55

    Kyle Phillips

    L’Altro giorno ho visto la foto di un cane che era stato trascinato dietro ad una macchina… Non so quale sia peggio. Ma so che non voglio saprere il nome di nessuno dei due, perche’ potrei sporcarmi le mani, e non so cosa direbbe un giudice.

    9 novembre 2011 - 17:19

      pietro

      Il lettore a cui LEI si riferisce non si secca di parlare di politica ,anzi quando vuole!
      La cosa che in realtà mi secca di più è che LEI mi attribuisce cose che non ho detto e ne tantomeno penso,
      sarà la MAFFITE.
      Per ciò che concerne Jerry, trovo la cosa abberrante e deplorevole ,almeno che LEI non voglia anche in questo caso sostenere il contrario.
      Mi aguro sia finita qui.

      9 novembre 2011 - 17:42

    Dario

    Io mi sono proprio rotto le palle di questa gente, e la cosa più triste è che questi maledetti non faranno manco un giorno di galera.
    Nel nostro “Bel Paese” la certezza della pena è una favoletta per bambini, figuriamoci poi se si tratta di maltrattamento di animali…
    Se dicessi cosa farei volentieri a queste persone e alle tante altre che stanno distruggendo la nostra nazione, allora si che verrei etichettato come fascista/nazista…

    9 novembre 2011 - 18:01

    fabio mecca

    cortesemente . . .

    potrebbe essere reso pubblico il nome del deficiente !!???

    cosi lo possiamo prendere a male parole per bene !

    9 novembre 2011 - 18:02

    Giancarlo Maffi

    @kyle: in effetti ogni giorno accade almeno un caso, acclarato, e xhissa’ quanti altri sottaciuti. Jerry ha avuto molta visibilità’ per casualità’ e coincidenze. Da tempo avrei voluto chiedere a pigna uno spazio e una rubrica fissa su questi argomenti, perche’parlarne dove meno te lo aspetti ha forse piu’ impatto. D’altra parte non vorrei che gridare continuAmente al lupo al lupo possa essere controproducente. Suggerimenti?

    9 novembre 2011 - 18:03

      Il Guardiano del Faro

      … insisti, e se ti servisse spazio…

      9 novembre 2011 - 18:44

        giancarlo maffi

        intanto c’è quello libero che hai lasciato qui e mi basta

        9 novembre 2011 - 19:22

          Il Guardiano del Faro

          Allora fanne buon uso, e io comunque ti leggerò.

          Salutami Ciomei, ho visto che cercava un libretto rosso da 3000 euro, a me ne mandarono un paio all’epoca. Era fine 2004 se non ricordo male, ora, a 3000 no, ma se ne vuole uno a 2900 volentieri :-)

          9 novembre 2011 - 19:32

            leo

            Scambiamo con Krug magnum ? :-)) Ciao carissimo !

            9 novembre 2011 - 23:11

          Lello Tornatore

          ;-))

          9 novembre 2011 - 19:32

            Il Guardiano del Faro

            ;-)))
            Sto incrociando le dita Lello, anche quelle dei piedi, sto digitando col naso praticamente.
            Il tempo è galantuomo.
            A bientot les amis.

            9 novembre 2011 - 20:35

    Alberto

    Ignoranza “umana”.
    Che infame ,questo bastardo meriterebbe almeno lo stesso trattamento lasciandogli la testa fuori, cosi’ ogni tanto qualcuno potrebbe sputargli in faccia o prenderlo a calci nei denti.
    Ma solo per un paio di giorni, mica possiamo raggiungere il suo livello di bastardaggine.

    9 novembre 2011 - 18:15

    HEIDY

    non ci sono parole….mi vergogno della rabbia cieca che mi ha devastata…e di quello che ho pensato di fare a quel bastardo…!! non credo sia perdonabile un gesto del genere, non c’è giustificazione.

    9 novembre 2011 - 20:20

    Fabrizio Scarpato

    Dedico a Jerry, se gli fa piacere e parlandogli “da cane” senza umanizzante commiserazione, alcune righe che scrissi per un paio di amici, una bianca e uno nero:

    Loro, i cani, non temono il giudizio degli altri, loro non si guardano allo specchio, non hanno sempre necessità di mostrare i muscoli, loro. Istinto e spontaneità: non si vestono da qualcosa, non mettono le new balance per “nerdizzare” e sembrare Steve Jobs, al massimo possono distaccatamente incuriosirsi per il look post punk del commissario Rex. Per usare un francesismo, se ne sbattono altamente.
    Loro fanno, loro sono. Sono cani, sono belle persone.
    Comunque, a me gli animali non piacciono, sia chiaro.

    9 novembre 2011 - 23:33

    Lido vannucchi

    Provo vergogna per essere attribuito alla razza umana, la solita razza che viene attribuita a certi individui, ma come si può, ciao lido

    9 novembre 2011 - 23:46

    Novella

    IO LI CHIAMO SEMPLICEMENTE CRIMINALI E QUESTI SOGGETTI VANNO SEMPRE IMMEDIATAMENTE DENUNCIATI ALLE AUTORITA’ COMPETENTI. CON LE PERSONE CHE DA SEMPRE MI AFFIANCANO NELLA LOTTA PER IL RICONOSCIMENTO E LA TUTELA DEI DIRITTI DEGLI ANIMALI CONTINUERO’ A BATTERMI CON TUTTE LE FORZE AFFINCHE’ IL LEGISLATORE PUNISCA NELLA MANIERA ADEGUATA TALI ATTI ASSURDI E INACCETTABILI.

    10 novembre 2011 - 09:22

    leo

    Giancarlo sa che non sono propriamente un cinofilo e non ho mai avuto cani. Nonostante ciò considero i cani i migliori amici dell’uomo ma non considero gli uomini i migliori amici dei cani.

    Quello descritto fa rabbrividire e se penso che è stato fatto perchè il padrone (brutta parola..) NON ha voluto spendere i soldi per sopprimerlo ambulatorialmente magari perchè aveva da comprare le sigarette o pagare una tr..a da strada… beh, qualche volta la dantesca punizione del contrappasso sarebbe utile.

    10 novembre 2011 - 10:55

I commenti sono chiusi.