Pig Calabria – ovvero “del porco calabro non si butta niente”

8/1/2018 2 MILA
Pig
Pig

di Federica Gatto

Dopo le festività natalizie in Calabria si continua a “far festa”… Inizia ufficialmente la stagione del maiale, l’uccisione e la macellazione rappresentano un rito antico, una vera festa, per alcuni cruenta ma che ha segnato e scandito la vita contadina di un’intera regione. Nell’immaginario rurale calabrese ha da sempre rappresentato un rituale di grande potenza liberatoria, carico di buoni auspici, ideale per alimentare nuove speranze ed esorcizzare la paura dei raccolti magri e lo spettro della miseria. E’ proprio per ricordare tecniche primitive, sensibilizzare l’utenza all’etica dei consumi e rimarcare la voglia di sapori autentici che nasce “PiG ovvero del Porco calabro non si butta niente”. Un progetto ambizioso destinato al successo, nato da un’idea dello chef Nino Rossi e dalla sua collaboratrice Rossella Audino, un esempio di grande valorizzazione della cultura territoriale. La prima edizione si terrà il 14 gennaio prossimo a Villa Rossi, dimora dello chef Nino, a Santa Cristina d’Aspromonte. Qui gli  chef (Mauricio Zillo e Francesco Ruggiero Diego Rossi, Giacomo Sacchetto, Angelo Sabatelli, Luciano Monosilio, Luca Abbruzzino, Antonio Biafora, Nino Rossi, Rocco Scutellà, Maurizio Sciarrone, Gennaro di Pace, Roberto Petza,  Salvatore Avallone) e due macellai  (Arturo e Ioppolo) metteranno insieme le loro competenze in onore delle antiche tradizioni. I cuochi avranno l’opportunità di selezionare le parti del maiale desiderate ed elaborare in totale libertà il loro piatto creativo con l’utilizzo delle tecniche preferite, attingendo ad una “palette” di ortaggi e materie prime del nutrito paniere stagionale.

Ai macellai spetterà il compito di cuocere lentamente all’interno di un paiolo di rame alimentato a carbone alcune parti del maiale nella sua stessa sugna. Come da tradizione ci sarà un’area dedicata alla griglia dove cuocere i fegati nella rete e le salsicce, la “Kamado Grill area” un’area dedicata ad una batteria di “Green Egg” Kamado alimentati con il migliore carbone disponibile in Aspromonte per dare la possibilità agli chefs di mettere a fuoco la propria creatività.

Perciò se avete voglia di riscoprire tecniche primitive, idee innovative, etica dei consumi e sapori autentici non potete mancare ad un evento davvero unico come PiG ovvero del Porco calabro non si butta niente”.

 

GLI CHEF PROTAGONISTI DELL’EDIZIONE 2018

Mauricio Zillo e Francesco Ruggiero A’ Mere Parigi

Diego Rossi Trippa Milano

Giacomo Sacchetto Casa Perbellini Verona

Angelo Sabatelli Ristorante Angelo Sabatelli Putignano (BA)

Luciano Monosilio Pipero Roma

Luca Abbruzzino Abbruzzino Antonio Catanzaro

Biafora Biafora Restaurant S.Giovanni in Fiore (CS)

Nino Rossi Qafiz S.Cristina D’Aspromonte (RC)

Rocco Scutellà Pasticceria Scutellà Delianuova

Maurizio Sciarrone De Gustibus Palmi ( Rc)

Gennaro di Pace Porta del vaglio Saracena (cs)

Roberto Petza S’Apposentu Siddi ( Ca)

Salvatore Avallone  Cetaria

I PARTNER 2018
Electrolux ed Erregi Grandi Cucine

Skoda A&V Motori

‘A Vita Vignaioli a Cirò

Cataldo Calabretta Viticoltore

Sergio Arcuri

Ioppolo salumi artigianali

Arturo Macelleria tradizionale Maria Eleonora

Acton di leporano

Scutellà Antica Pasticceria Artigianale

I BIGLIETTI DI PIG CALABRIA
Il costo del biglietto di ingresso, che consente di accedere all’evento ed assaggiare in maniera “free” tutte le pietanze proposte dagli chef in contemporanea ad i banchi di degustazione dei vini e dei salumi , è di 50,00 Euro a persona ( per i più piccoli sono previste riduzioni). Il Biglietto si potrà acquistare all’ingresso ma si consiglia di effettuare la propria prenotazione sul sito www.pigcalabria.it

PiG CALABRIA IN BREVE
Dove: Villa Rossi Dimora Storica, Località Calabretto 1| Santa Cristina D’Aspromonte (Rc) Quando: Il 14 Gennaio 2018 Ingresso: 50,00 € per ulteriori informazioni www.pigcalabria.it