Agriturismo l’Antico Casale Relais & Nature a Campagna

20/5/2017 4.9 MILA
Agriturismo l'Antico Casale - Piscina
Agriturismo l’Antico Casale – Piscina

di Enrico Malgi

“Ti voglio portare in un posto fantastico, immerso in una natura selvaggia dove si respira un’aria incredibile, ti va?” Certo che mi va – rispondo entusiasta all’amica Manuela – mi fido di te.

Agriturismo l'Antico Casale
Agriturismo l’Antico Casale
Agriturismo l'Antico Casale Parco
Agriturismo l’Antico Casale Parco
Agriturismo l'Antico Casale Terrazza
Agriturismo l’Antico Casale Terrazza

Appena fuori l’abitato di Campagna, alle pendici del monte Polveracchio nel Parco Naturale dei Monti Picentini, si estende l’agriturismo l’Antico Casale, circondato da dieci ettari di folta vegetazione, con alberi di faggio, di castagno e di acero. La struttura sembra un rifugio d’alta montagna, con il corpo principale edificato in pietra viva e l’interno contrassegnato da travi in legno, in un ambiente rustico ma elegante ed arredi caldi e funzionali.

Agriturismo l'Antico Casale - Sala degustazione
Agriturismo l’Antico Casale – Sala degustazione

Atmosfera bucolica, permeata da uno stile slow living. Insomma, qui si viene per rilassarsi, per godere i piaceri della natura circostante e, soprattutto, beneficiare di una cucina locale tradizionale ma rivisitata in chiave moderna, modellata e manipolata dalle sapienti mani dello chef Francesco La Regina e del suo aiutante Vito Amaltea. L’ampia piscina, i funzionali spazi esterni ed i suggestivi sentieri, inseriti in un’incantevole e verdeggiante boscaglia, fanno poi da palcoscenico ad uno spettacolo da favola, specialmente la sera dove si danno appuntamento frotte di giovani locali. Volendo si possono effettuare escursioni nell’oasi verde curata direttamente dal WWF, a piedi oppure a cavallo.

Giuseppe Tommasiello e Francesco La Regina
Giuseppe Tommasiello e Francesco La Regina

Quattro sono le accoglienti camere doppie, fornite di tutti i comfort, messe a disposizione dei clienti per trascorrere una splendida vacanza. La cucina, come già anticipato prima, rappresenta il fiore all’occhiello dell’agriturismo. Funziona sia per gli ospiti e sia per gli esterni ed è basata soprattutto sulla disponibilità di eccellenti prodotti del territorio: tartufi, funghi porcini, cinghiale, castagne, paste fatte in casa, pizze cotte nel forno a legna, formaggi, ortaggi, sott’oli, ecc. Per l’occasione ho assaggiato alcuni squisiti piatti.

Faraonico antipasto misto comprendente rotolino di melanzane; mini quiche; fagottino di peperoni alla siciliana; mini caprese con julienne di zucchine; pecorino con granita di fragola; fetta di pane abbrustolito con scarola riccia ed olive nere. Soltanto questo bastava per saziarsi. In abbinamento il maitre Giuseppe Tommasiello ha proposto una Falanghina 2016 di Cantine Nardone.

Agriturismo l'Antico Casale - Antipasto
Agriturismo l’Antico Casale – Antipasto

Due i primi a base di pasta fatta in casa: ravioli ripieni di ricotta di bufala e nocciole, sormontati da speck croccante e buccia d’arancia. Poi la matassa (tipica pasta di Campagna) con pomodori pachino, filangè di melanzane alla griglia e scaglie di caciocavallo podolico.

Agriturismo l'Antico Casale - Ravioli
Agriturismo l’Antico Casale – Ravioli
Agriturismo l'Antico Casale - Matassa campagnese
Agriturismo l’Antico Casale – Matassa campagnese

Vino da bere un Montepulciano d’Abruzzo Natum biologico 2015 di Cantine Agriverde.

Agriturismo l'Antico Casale - Vini assaggiati ed olio evo di Maria Manuela Russo
Agriturismo l’Antico Casale – Vini assaggiati ed olio evo di Maria Manuela Russo

Il locale è famoso in tutto il territorio anche per la cottura alla brace di carni di assoluta qualità provenienti da ogni angolo del mondo. E così lo chef ci ha preparato un’insuperabile Danish Crown al sale affumicato ed accompagnata da una gelatina di porcini, tondino di patata bollita e buccia di peperone fritto. Una squisitezza davvero. Per abbinamento abbiamo degustato una bottiglia di Aglianico Kleos 2014 di Maffini.

Agriturismo l'Antico Casale - Danish Crown alla brace
Agriturismo l’Antico Casale – Danish Crown alla brace

Per dessert un cheescake ai frutti rossi, cassatina siciliana e fragole con cioccolato fondente, abbinato ad un Primitivo di Manduria Undici Filari Dolce Naturale Docg 2012 di Cantine San Marzano.

Agriturismo l'Antico Casale - Dolce
Agriturismo l’Antico Casale – Dolce

Davvero tutto ottimo. Da ritornare sicuramente.

Agriturismo l'Antico Casale - Camera
Agriturismo l’Antico Casale – Camera

Foto di Rosario Di Giacomo

Agriturismo l’Antico Casale Relais & Nature
Via Madonna d’Avigliano Campagna (Sa)
Tel. 0828 47312
Proprietario: Matteo Pollice
Solo B&B – Prezzi variabili a secondo la stagione e la tipologia delle camere.
Servizi: Accesso diretto alla piscina, cucina attrezzata per celiaci, parcheggio esterno.
Camere fornite di aria condizionata, asciugacapelli, culla per bambini, internet, Wifi-Fi gratuita, telefono con uscita diretta e Tv.
Possibilità di fruire della piscina anche da parte di ospiti esterni.
Prezzi favorevoli per consumare i pasti a pranzo e cena.

 

4 commenti

    Michele Racioppi

    (21 maggio 2017 - 01:26)

    Nulla da eccepire sulla qualità dei prodotti, ma la domanda è: può ancora definirsi agriturismo un locale che propone carni da tutto il mondo e vini pugliesi ed abruzzesi in Campania?

    Enrico Malgi

    (21 maggio 2017 - 16:22)

    Direi proprio di sì gentile sig. Racioppi, perché si tratta di un agriturismo in forma allargata, dove accanto alle canoniche proposte locali si ha la possibilità di godere di altre eccellenze extraterritoriali. Ognuno ha la possibilità di scegliere quello che più gli aggrada. Personalmente trovo interessante questo modello.

    luca

    (22 maggio 2017 - 12:18)

    “perché si tratta di un agriturismo in forma allargata,”

    La legge sull’agriturismo si può interpretare in questo modo?

    marco contursi

    (22 maggio 2017 - 14:39)

    Luca e Michele il punto non è se ha anche prodotti di altre zone ma se possono”somministrare pasti e bevande, ivi comprese quelle a carattere alcolico e superalcolico, costituiti in misura prevalente da prodotti propri, , nonché da prodotti di aziende agricole presenti nel territorio regionale, con preferenza per i prodotti tipici e tradizionali e per quelli a marchio DOP, IGP, IGT, DOC e DOCG”;Se fa questo è un agriturismo pure se ha della bistecca argentina e 1 vino pugliese (anche se sarebbe meglio non averli proprio). Se invece ha 4 oche e 2 conigli per bellezza, e compra solo e non produce nulla, non lo è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *