Rubriche

#stwEATterature / Zero Infinito, Metodo Ancestrale Bio, Pojer e Sandri

19 febbraio 2021 0

di Fabrizio Scarpato C’è qualcosa di fantascientifico in questa bottiglia: lo zero che ricorda l’assenza di gravità, un dichiarato senso di purezza, l’infinito dello spazio profondo e il vitigno Solaris, una varietà resistente interspecifica. Esplorazioni intergalattiche, quindi, il razzo che sfida la forza di gravità, lo sballottamento violento, prima di quietarsi prossimi…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Alto Adige Val Venosta Riesling 2014, Falkenstein, Franz Pratzner

5 febbraio 2021 0

di Fabrizio Scarpato Chi l’avrebbe mai detto che la Pietra del Falco celasse la porta d’ingresso alla Valle dell’Eden… Certo forse qualcuno, e magari anche con ragione, ritiene mitica di per sé la verde Val Venosta che, contrappuntata di vigne e meleti, si estende placida ai piedi di Naturno. Certo un qualche…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Colli di Luni Vermentino Etichetta Nera 2019, Cantine Lunae – Bosoni

29 gennaio 2021 0

di Fabrizio Scarpato A volte i vini sono quadrati: sbang, ti si piazzano lì e non li smuovi. Un modo come un altro per spiegare concetti solidi come equilibrio e armonia. Va senza dire che potrebbero intrigare di più vini triangolari, a testa in giù o a testa in su, a seconda…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Verdicchio di Matelica 2018, Collestefano

22 gennaio 2021 1

di Fabrizio Scarpato Alessandro Baricco segnava come passaggio epocale (nella sua narrazione uno scarto barbarico, foriero di tutto ciò che è nuovo), il fatto che gli americani avessero conosciuto e apprezzato il vino come rito di massa, solo quando un bicchiere aveva saputo dotarsi di corpo e ammantarsi di dolcezza, per non…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Riviera Ligure di Ponente Pigato U Baccan 2018, Azienda Agricola Bruna

15 gennaio 2021 0

di Fabrizio Scarpato Il Capo alza al cielo un’ascia e uno scudo. Forse accompagna il gesto con urla di guerra. Il segno è primitivo, sembra un personaggio di una pittura rupestre nascosta in grotte millenarie, un graffito che racconta un gesto, una identità. Nero su verde. U Baccan, il capo. A occhio…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Cinque Terre Bucce 2017, Sassarini

18 dicembre 2020 1

di Fabrizio Scarpato Da qualche anno a questa parte il reiterato assioma «innovazione nella tradizione» – ma vale anche il contrario – sembra aver preso la mano a molti vignaioli delle Cinque Terre. Dopo nobili esempi che hanno fatto da apripista e spartiacque nella produzione ligure di levante, sono veramente tanti, forse…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Follalba, Francesco Follador

11 dicembre 2020 0

di Fabrizio Scarpato Porca miseria, bella tosta. Lo pensi, maneggiando una boccia spessa come un muro, il fondo a prova di pollice, il collo potente, il tappo che ci mette del suo recalcitrando, ma dando modo di apprezzare la scritta Valdobbiadene incisa a rilievo sul fondo. Insomma per dire che a volte…  Leggi tutto »

Menu degustazione / Il Marin, Genova

4 dicembre 2020 2

di Fabrizio Scarpato Sul tavolo nudo, tòa nùa, arrivano una focaccia e il menu, disegnato da Francesco Musante: come dire che, se per caso non me ne fossi accorto, sono a Genova. Nel disegno una coppia brinda al chiaro di luna, lei biondina, lui, in improbabile redingote e cappello a cilindro, tiene…  Leggi tutto »

#stwEATterature / AOC Puligny – Montrachet 2013, Chanson Père & Fils

27 novembre 2020 0

di Fabrizio Scarpato La vecchia Renault ruggisce sulla 974. Piove. Vai a sapere da dove viene il vino appena comprato a Beaune: qui è un copriletto patchwork, sai solo che non è troppo in alto, perché accettabile era il prezzo, e lassù si viaggia tra i cru che hanno nome e cognome….  Leggi tutto »

#stwEATterature / Liguria di Levante Vermentino Nero Gemma 2019, Agricola Zangani

20 novembre 2020 0

di Fabrizio Scarpato Bianco o nero? In fondo scegliere il vino era cosa abbastanza semplice, al netto di implicazioni di parte o di psicologia spicciola. Sembra un’era enologica fa, ma ancora oggi certi vecchi, nelle case, chiedono il vino nero, quasi che rosso non rendesse l’idea, non interpretasse le aspettative. Chissà quanto…  Leggi tutto »

#stwEATterature / A.A. Gewürztraminer Selida 2017, Tramin Kellerei

13 novembre 2020 1

di Fabrizio Scarpato Quando dici vini di spessore… Selida è un compendio delle potenzialità del vitigno: dalla beva disumana venata di sapidità inconfutabile, all’oro che brilluccica nel bicchiere; dal vento che lo agita in superficie, ai frutti, quelli bianchi di rosacee e quelli dolci, tropicali; dalla mandorla all’uva spina, fino a un…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Franciacorta Brut Rosé Rosa Rosae, Bersi Serlini

6 novembre 2020 1

di Fabrizio Scarpato Rosa rosae rosae… come è difficile il latino; chi mi aiuta a fare la lezione, sulla prima declinazione? I ragazzi di padre Tobia eran troppo a modino per bearsi di una bella bottiglia di Franciacorta declinata sui toni infiniti del rosa. Magari erano fottutissimi gastrofighetti degli anni sessanta, non a…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Golfo del Tigullio-Portofino Bianchetta Genovese 2018, Az. Agr. PinoGino

30 ottobre 2020 1

di Fabrizio Scarpato Il diminutivo non aiuta, in qualche modo non rende merito a un vitigno autoctono ligure, che tra l’altro, col nome di albarola, magari con maggior appeal, ci mette del suo nella denominazione Cinque Terre. Riporta alla mente certe domeniche nell’entroterra, le margherite e le ginestre, i mazzi di rosmarino…  Leggi tutto »

Menu Degustazione / Locanda de Banchieri, Fosdinovo (MS) | Metti una sera a cena con Pier Giorgio Parini e Giacomo Devoto

23 ottobre 2020 1

di Fabrizio Scarpato foto di Stefano Caffarri Al buio. Da sempre una cena a più mani la vedo come un appuntamento al buio. Potrebbe anche non essere un male, ma non mi scombicchiera tralasciare l’identità di un locale e del suo cuoco, il rispettivo mettersi in gioco, per consegnarmi, palato e forchetta,…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Montefalco Sagrantino Milziade Antano 2012, Fattoria Colleallodole

16 ottobre 2020 0

di Fabrizio Scarpato Obliquo. In contropendenza, col peso sullo sci a valle ma, cavolo, prima o poi devi metter le punte giù. E gli sci sbattono. Non ti rilassi del tutto, ti lasci andare e subito dopo vai dove non dovresti, dove non ti aspetti. Erto. Come la salita che porta dritta…  Leggi tutto »

Menu Degustazione / Ristorante La Torre, Numana (AN)

9 ottobre 2020 0

Ristorante La Torre a Numana di Fabrizio Scarpato Per salire sulla Torre devi scendere le scale. Vale per il ristorante, per le sue balconate e per la terrazza: tutto scenograficamente e trasparentemente a picco sul mare di Numana (dove di scale e Costarelle se ne intendono). Millemila coperti a sera, doppi…  Leggi tutto »

#stwEATterature / L’Agave, Framura. Maltagliati verdi, mandorle e acciughe

2 ottobre 2020 0

di Fabrizio Scarpato La nave dell’Agave ha mollato gli ormeggi. Ha messo nella stiva tutte le erbe e gli ortaggi dell’entroterra ed è salpata lungo le coste del Tirreno. Il cambusiere impasta qualche lasagnetta malfatta con grani rustici e foglie di borragine, mentre i marinai pescano acciughe impallonate di paura al largo…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Vigneti delle Dolomiti T Bianco 2018 Cantina Tramin

25 settembre 2020 1

di Fabrizio Scarpato Chardonnay, pinot bianco e sauvignon: come dire “non può non piacere”, visto che a seconda di come lo giri, a seconda della temperatura o del cibo che l’accompagna, ognuno dei vitigni si fa sentire, assecondando il sorso. Ora morbido, ora fresco, certamente profumato, tanto, di fiori e frutti tropicali,…  Leggi tutto »

Menu Degustazione / Clandestino Susci Bar di Moreno Cedroni, Portonovo (AN)

18 settembre 2020 2

di Fabrizio Scarpato Al Clandestino Susci Bar sono stato bene… Al Clandestino Susci Bar sono stato bene… Al Clandestino Susci Bar sono stato bene… Non sono pazzo come Jack Torrance (forse), ma confesso di essermi ritrovato più volte a domandarmi come mi fossi trovato al Clandestino, e ogni volta, attraverso percorsi un…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Franciacorta Extra Brut, Camossi

11 settembre 2020 0

di Fabrizio Scarpato La schiuma si allarga bollicionosa, quasi un pizzo a larghe trame, impalpabile, che subito svanisce, lasciando il vino pressoché immobile, di un giallo paglierino tenue. L’effervescenza pare non percettibile, se non per due o tre infinitesimali risorgive, piccole punture di spillo che sgasano lievi sulla superficie. L’hai già visto…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Champagne Pierre Gimonnet & Fils, Brut, Cuis 1er Cru

4 settembre 2020 0

di Fabrizio Scarpato Récoltant Manipulant a Cuis, Cote des Blancs: chardonnay in purezza proveniente da sei vendemmie diverse tra il 2010 e il 2014 (33%) e 2015 (67%), tre anni e mezzo sui lieviti, dégorgement nel maggio 2019. Agrumi gentili, frutti di rosacee e finale vagamente tostato, ma soprattutto un sorso fine,…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Cinque Terre Campo al Sole 2018, Sassarini

7 agosto 2020 1

di Fabrizio Scarpato Un Cinque Terre che tende all’oro e al giallo, gli archi che rigano il bicchiere a ricordare spessore e una qual certa lentezza. La stessa del passo assorto lungo il sentiero 8b, quello che congiunge il Santuario di Reggio, che sovrasta Vernazza, con il Termine, a due passi dalla…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Via di Scampo Pescheria, Querceta Passatello ai frutti di mare

31 luglio 2020 0

di Fabrizio Scarpato Sarà perché il passatello riporta alle nebbie di pianura e al calore corroborante del brodo in una fredda giornata nella Bassa, o magari perché ricorda la convalescenza dopo un’influenza, sarà, ma ce lo vedi poco qui in questa lingua di terra incastrata tra le Apuane e il mare. La…  Leggi tutto »

#stwEATterature / A.A. Schiava Alte Reben Gschleier 2016, Cantina Girlan

17 luglio 2020 0

di Fabrizio Scarpato A Gschleier c’era una guarnigione romana: un avamposto, una presenza che testimoniasse il dominio di Roma, alle prese coi popoli retici. Echi di battaglie, rumori di catene, bivacchi e schiavitù. Sulla collina al tempo non c’erano vigne da legare, ma la schiava che ho nel bicchiere si fa bella…  Leggi tutto »

#stwEATterature / L’Agave, Framura. Seppie in zimino e liquirizia

10 luglio 2020 0

di Fabrizio Scarpato Va senza dire che siamo in Liguria: ceci, seppie e biete, cotte al punto, il pescato comprimario dell’orto, quel tanto di scabeccio e ruvido che non può mancare, non fosse altro per non apparire troppo gentili. Ma qui c’è lo scarto laterale e impertinente della liquirizia, afrori coloniali che alla…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Franciacorta Brut Vintage Collection 2013, Ca’ del Bosco

26 giugno 2020 2

di Fabrizio Scarpato E se poi davvero l’etichetta sapesse raccontare un vino? Non dico che basterebbe (anche se… alzi la mano chi sullo scaffale alla fine non sceglie la bottiglia che più lo attizza anche dal punto di vista dell’immagine) e nemmeno credo di scoprire chissà cosa, dal momento che all’impatto visivo…  Leggi tutto »

Menu Degustazione / Spazio Niko Romito, Milano

19 giugno 2020 1

di Fabrizio Scarpato L’ondata di luce che travolge la sala affacciata sulla Piazza, l’ho ritrovata, dopo, all’ultimo piano dell’Arengario, dall’altro lato del sagrato: alle candide guglie del Duomo che fanno da sfondo alle ampie vetrate, là si contrapponeva una installazione luminosa di Lucio Fontana, qui, invece, un albero frondoso e brignoccoluto. Opere d’arte,…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Torre Aurora, Monterosso al Mare. Ravioli ripieni di burrata profumati ai crostacei, maggiorana selvatica e tartare di gamberi

12 giugno 2020 0

di Fabrizio Scarpato Una buona mano consente di lavorare la pasta sovrapponendo diverse sfumature di dolcezza, tono su tono, con un commendevole equilibrio e una certa dose di sensualità. La stessa che leggi nei suoi occhi. Poi ci metti la torre a picco sul mare, le luminarie, le luci di Monterosso e…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Colli di Luni Albarola Feletti 2019, Agricola Zangani

5 giugno 2020 0

di Fabrizio Scarpato Albarola è un bel nome. Fa pensare a un’isola, magari a una spiaggia, forse una barca, un gozzo di legno, colorato a strisce. Albarola ricorda il mare, insomma. In fondo, dalle colline che affacciano sulla valle del Magra, il mare si vede, si sente. Le radici delle vigne affondano…  Leggi tutto »

#stwEATterature / Apfelcider Mali, Torgglerhof, Joseph Pichler

29 maggio 2020 1

di Fabrizio Scarpato La frequentazione con certi ispettori normanni implica una discreta frequentazione coi derivati alcolici della mela. Così fiondarmi all’Apfelhotel Torgglerhof di Saltusio è stato un tutt’uno, e l’interesse, scartata a priori qualsivoglia pratica e impiego salutistico dell’amata rosacea, s’è focalizzato su questo metodo classico con rifermentazione in bottiglia  da una cuvée…  Leggi tutto »