Andrea Gori denuncia : pugno in faccia da Franco Ziliani!

Letture: 417

Andrea Gori mostra il labbro ferito

Andrea Gori mette foto e commento sul suo profilo: “Ziliani è un uomo di parola, pugno in faccia alla giornata champagne di fronte a testimoni , è brutto uscire di scena così”

Su Facebook Ziliani lo aveva annunciato, ma nessuno credeva davvero che alle parole sarebbero seguiti i fatti.
Tutto è accaduto durante la giornata Champagne a Milano tra lo stupore dei presenti.

Andrea Gori, bravissimo sommelier, è stato ambasciatore dello Champagne e fondatore di Intravino. Con il fratello Paolo gestisce la storica trattoria Da Burde a Firenze ereditata dai genitori.

Franco Ziliani
Franco Ziliani

Con la mente sono andato a un post nel quale, senza citarmi ma facendo chiaramente riferimento alla mia persona, chiedeva cosa avrebbe dovuto farmi dopo avermi visto a Vinellando, la manifestazione organizzata dal comune di Magliano e devo dare atto al sindaco di essere stato lungimirante nell’avere deciso di cambiare la giuria dopo averlo letto.

In precendenza Ziliani aveva duramente attaccato una produttrice di vino per le sue posizioni sulla immigrazione lasciando intendere che non avrebbe mai più recensito i vini di chi è amico degli “invasori”.

Andrea è andato al Fatebenefratelli per le prime cure e ha dichiarato di voler procedere a propria tutela nelle sedi opportune.

Credo che non ci siano commenti da fare. Lui mi chiama “boss”, sarà, ma sono un boss che non ha mai alzato le mani: preferisco prendermi la mia dose quotidiana di insulti ma non dare questo onore a nessuno:-)

 

16 commenti

  • Elena

    (8 ottobre 2015 - 18:07)

    Il fastidio che provoca Ziliani sarebbe da silenziare solo rendendo quel poverino esattamente quello che è: una nullità. Un mentecatto. Non si dovrebbe nemmeno parlare di lui, perché fa sinceramente pena: se ha bisogno di fare queste uscite per far parlare di sé, allora forse non è così bravo nel suo lavoro come vuol far credere. Mi spiace per Gori.

  • Karolus

    (8 ottobre 2015 - 21:09)

    Ziliani è solo un piccolo insignificante fascioleghista

  • Alessandro

    (9 ottobre 2015 - 11:08)

    Ziliani è un grande intenditore di vini, a mio avviso. Ma per arrivare a certi livelli, occorre esperienza e bere molto. Dal che, si spiegano molte cose, a mio avviso. Purtroppo.

  • Alessandro

    (9 ottobre 2015 - 11:09)

    ah….solidarietà a Gori, ovvio.

  • antonio

    (9 ottobre 2015 - 11:26)

    Tutta la mia solidarietà ad Andrea, mentre commentare significa dare visibilità a una nullità che cerca in tutti i modi che si parli di lui. Vi invito a ignorare questo ridicolo personaggio, l’oblio è l’unico modo per riuscire finalmente a liberarcene!

  • Elisabetta

    (9 ottobre 2015 - 14:15)

    Mando solo il mio testo mandato alla persona che ha pubblicato le parole di scuse da parte di Franco Ziliani:

    Gentile Signor Gangi,
    ho molto apprezzato la possibilità che lei ha offerto a Franco Ziliani di chiarire i motivi del suo gesto, ieri alla Giornata Champagne.
    Ogni tipo di lavoro oggi è diventato… una giungla. Spesso non possiamo svolgerlo in modo tranquillo con sufficiente concentrazione e professionalità.
    Mi riferisco anche a quanto vediamo sulle reti televisive, che le cose peggiori avvengono anche ad alto livello, nei Parlamenti, tra i politici, che pure dovrebbero tenere un comportamento diplomatico dato il loro ruolo istituzionale. Eppure si assalgono e spesso arrivano alle mani. E da parte loro non ho mai visto espressioni di scusa, che dovrebbero essere doverose nei confronti del popolo che rappresentano e che offendono con il loro comportamento inadeguato.
    Ultimamente questo fatto è successo persino in Giappone dove abbiamo visto fin dai tempi lontani che la cultura locale impone un forte autocontrollo che dà quasi impressione di freddezza.
    Nei tempi che corrono, è sempre più difficile mantenere il sangue freddo, pur avendo una cultura e una buona educazione.
    Nel caso delle donne, vediamo che talvolta arrivano a tirarsi i capelli, e ad un uomo, purtroppo, può scappare un pugno.
    Siamo solo umani e a volte non c’è il tempo giusto per riflettere davanti alle offese ricevute, come è successo nel caso di Franco Ziliani.
    Non vedo nulla di tanto scandaloso, in quel semplice gesto, che giudico sbagliato, che non ha causato grandi danni fisici, nulla che giustifichi l’averlo gonfiato a dismisura come hanno fatto certe persone… credo solo per trarne personale vantaggio.
    Le scuse di Franco Ziliani le trovo molto corrette e tagliano la testa al toro e dicono tutto. Ha reagito da uomo profondamente offeso, seppure ovviamente sbagliando e ha chiesto scusa. Cosa deve fare di più?
    Credo inoltre che le vere scuse dovrebbero arrivare anche dalla persona che ha provocato questo gesto insensato compiuto da Ziliani. E che la storia dovrebbe finire lì, con un gentlemen agreement.
    Distinti saluti
    Elisabetta

  • Montosoli

    (9 ottobre 2015 - 22:46)

    Gentile Elisabetta;

    Lei forse ragiona con un istinto femminile….ma gli istinti maschili sono alter cose…
    Per viaggiare a pari merito….adesso bisognerebbe che il Gori dia un pugno al Ziliani….e poi si fa la pace

  • Luciano Pignataro

    (10 ottobre 2015 - 07:18)

    Questo assolutamente no. Andrea ha fatto benissimo a non reagire e un vero uomo, al contrario di quello che dici, si vede proprio in queste occasioni

  • Riccardo

    (10 ottobre 2015 - 07:30)

    Trovo fuori luogo pubblicare un simile post, da parte di chi ne è stato grande amico in passato. Evidentemente amico non era ed oggi cerca lo sputtanamento mediatico. No mi dispiace umanamente non funziona cosi

  • Luciano Pignataro

    (10 ottobre 2015 - 07:38)

    Rispetto questa opinione, ne ho anche discusso in privato tra colleghi.
    In questo caso però c’è una notizia di carattere pubblico assolutamente eclatante, tanto che è finita anche su Dagospia oltre a girare sui social in una maniera pazzesca.
    Il dovere di raccontare prescinde da amicizie e inimicizie e dopo 30 anni di mestiere ho la pelle abbastanza dura per non confondere i piani. Ormai la censura non ha nessun senso.
    Quanto ai miei rapporti personali con il soggetto in questione, non sono di quelli che si sfogano su Facebook, la nuova moda, o su un blog, perché non interessano a nessuno.
    O anche lei è del partito che è colpa sempre dei giornalisti? In fondo il pugno non me lo sono mica inventato. Allora si, avrei agito male.

  • Camaieu

    (10 ottobre 2015 - 09:25)

    Elisabetta nel suo commento dimentica un particolare importantissimo, fondamentale, imprescindibile:Ziliani aveva avvertito Gori che avrebbe sferrato un pugno alla prima occasione. Questo significa che le cose non stanno come Lei dice, qui c’è premeditazione e non un iracondo e impulsivo sfogo tra uomini. E non credo nemmeno che sia una questione di alcol come scrive scherzosamente Alessandro. Questo personaggio da tempo usa la penna e la bocca per cercare lo scontro, diversamente non se lo filerebbe nessuno. Finirà presti nell’oblio, che per un personaggio come lui suona come l’inferno.

  • report

    (10 ottobre 2015 - 10:18)

    Ma quale pugno in faccia !!!!

    Quella e una afta …..

  • Irma

    (11 ottobre 2015 - 10:36)

    Cosa c’è in un pugno che non possa essere egualmente contenuto in un commento ?
    la mancata conoscenza di una forma minima di linguaggio.
    Dispiace prendere atto che sia una donna ad essere “buonista”

  • Elisabetta

    (11 ottobre 2015 - 16:25)

    Sono un po’ allibita. Tutta questa fatica a prendersi per cosi poco! Ma non guardate le cose serie che succedono nel nostro Paese che sono gravi e meritano attenzione di tutti per non affondare totalmente!
    Ammiro la vostra energia per darsi da fare cosi tanto con un episodio che dovrebbe essere risolto tra due persone.
    Credo nel buon senso. Mi dispiace, ma oltre al lavoro che mi impegna ho tanti altri problemi seri e urgenti da risolvere.
    Beati voi che avete tutto quel tempo da sprecare per un ……..nulla.
    Un cordiale saluto a tutti e cercate di vedere le cose con un certo obiettivo che vi impone anche la vostra inteligenza.
    Elisabetta

  • magnum

    (12 ottobre 2015 - 16:02)

    Ma si, che volete che sia un pugno in faccia promesso e poi dato…. con tutte le cose che succedono… non sprecate tempo e lavorate …. e vedete le cose obiettivamente ….
    é proprio vero, si rimane allibiti ……
    Il signore in questione stava lavorando, non mi risulta che qualcuno che faccia un gesto simile verso un collega durante il proprio lavoro se la cavi così a buon mercato con due scuse.

  • Luigi

    (13 ottobre 2015 - 11:26)

    Ritengo il gesto del Sig. Ziliani sbagliato. Sono un lettore di blog enoici compreso questo, e quello/i del Sig. Gori e Ziliani.
    Il racconto qui sopra, di cronaca lasciato a se stesso non aiuta i lettori anzi genera antipatia nei confronti del Sig. Ziliani. E’ questo il fine ultimo? Non ho letto nessun post fino ad ora di Gori per capire se i presunti “insulti” nei confronti del Sig. Ziliani fossero veri o meno. In tal caso non giustifico la reazione, ms sarebbe inquadrata nel giusto contesto.

I commenti sono chiusi.