Asprinio d’Aversa Spumante 1997 doc

Letture: 144

GROTTA DEL SOLE
Uva: asprinio d’Aversa
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: metodo classico

Piccolo grande capolavoro dell’enologia campana: ormai Gennaro Martusciello ha preso le misure su questo prodotto e dobbiamo dire che ci piace soprattutto il fatto che punta ad interpretare sino in fondo le capacità del vitigno di esprimersi più che inseguire il modello impossibile dei franciacortini o dello Champagne. Siamo di fronte ad un prodotto tipico, ricco di personalità, che non vuole somigliare altri che a se stesso, di grande spessore territoriale: la versione 1997 si presenta infatti segnata soprattutto dalla freschezza cedrata dell’asprinio, capace di aggredire, credetemi, qualsiasi grasso. Giallo paglierino carico con riflessi dorati, perlage abbastanza fine e persistente, quest’annata si conferma una delle migliori del secolo scorso per la potenza del frutto ben maturato nelle vigne di tutta Europa. Lo berremo sui crudi di pesce e di carne, a tutto pasto nella cucina di mare, su gran parte di quella delle feste perché la complessità di questo bianco è più che soddisfacente. La via campana allo spumante in attesa dell’uscita dei Feudi.

Sede a Quarto, Via Spinelli, 1
Tel. 081.8762566, fax 081.8769470
Sito: http://www.grottadelsole.it
Email: grottadelsole@grottadelsole.it
Enologo: Gennaro Martusciello
Bottiglie prodotte: 900.000
Ettari: 7 di proprietà
Vitigni: falanghina, greco, asprinio, fiano, coda di volpe, caprettone, aglianico, piedirosso, sciascinoso, castagnara, surbegna, suppezza, S. Antonina, sauca