Budget Travel: i dieci migliori ristoranti di tendenza nel mondo e dove trovare la loro cucina replicata a costi accessibili

Letture: 143

Traduciamo volentieri questo articolo di Budget Travel sui i dieci migliori ristoranti di tendenza del mondo . E’ un tentativo di capire le sfere di influenza delle varie correnti gastronomiche a livello accessibile a tutte le tasche. Non manca, ovviamente l’Italia, anche se fuori dall’Italia:-). L’articolo è interessante non tanto per le indicazioni pratiche che difficilmente ciascuno di noi potrà seguire, quanto per i modelli scelti che contribuiscono a fare la fotografia gastronomica del momento dal punto di vista anglosassone.

di Jamie Beckman

Non è stato molto tempo fa che espressioni come “cibo locale”, “gastropub”, “New Nordic” o perfino “rustic Italian” hanno confuso la maggior parte degli americani. Ora, grazie a chef pioneristici come Alice Waters e Mario Batali, noi tutti sappiamo di più sull’origine dei cibi e le tradizioni che ispirano la loro preparazione. Qui, alcuni dei ristoranti di spicco che hanno dato vita a questo movimento, danno dritte su come fare un ordine e, in alcuni casi, su ristoranti più economici che comunque qualitativamente sono all’altezza dell’originale.

1-Momofuku Ssäm Bar, New York City

Ssäm Bar, uno dei ristoranti fusion coreani dell’impero del ristoratore David Chang, aperto nel 2006 sulla base del Chang’s Momofuku Noodle Bar (il termine “Momofuku” si riferisce a Momofuku Ando, l’inventore dei noodles instantaei). Ssäm, con il suo bar accogliente e un’affollata sala da pranzo, ben presto è diventato un’istituzione nella scena della ristorazione di New York City dopo aver abbandonato l’iniziale concept “Asian burrito”(“Ssäm” significa “avvolto” in coreano). Piatti ben composti come soffice e saporita carne di maiale al vapore con cetrioli, scalogno e salsa hoisin e pesce crudo, come la spigola con prugne e grani di pepe verde, sono dei punti fermi del menu momofuku.com

2-Noma  Copenhagen, Danimarca

Vincitore del prestigioso premio britannico “miglior ristorante al mondo” per tre anni di seguito, Noma è considerato il massimo per la cucina “New Nordic”. Usando ingredienti locali come halibut, radici e bacche e tecniche di “gastronomia molecolare” messe a punto con scienziati dell’Università di Copenhagen (spume, emulsioni e liquefazioni, per esempio), lo chef René Redzepi realizza piatti creativi come il filetto arrosto di bue muschiato e chicchi di segale arrostiti. Redzepi una volta lavorava per il precursore della cucina molecolare, lo chef Ferran Adria, nel suo “miglior ristorante” El Bulli, in Catalogna, che è appena chiuso. Qui negli Stati Uniti c’è un ristorante scandinavo a New York City, Acme, il cui chef, Mads Refslund, è stato uno dei fondatori di Noma. Il menu è diviso in quattro parti distinte: crudo, cotto, terra e mare.

3- Chez Panisse, Berkeley, California.

Quel movimento  “slow food” che è così di moda ora? Chez Panisse lo ha avviato quattro decenni fa. Lo chef Alice Water aprì Chez Panisse nel 1971 con un menu che poneva l’enfasi su ingredienti locali biologici e metodi di produzione sostenibili. Le sue prime creazioni, come il ‘pate en croute’ e la crostata di mandorle, hanno avuto successo presso la critica e attratto l’attenzione di luminari della gastronomia come Julia Child e questo posto è stato da sempre un’istituzione. Waters nel 1980 aprì anche Chez Panisse Café, un locale con prezzi moderati e una cucina a vista, forno a legna e griglia con carbone che si trova peoprio al piano superiore del primo ristorante chezpanisse.com

4-Babbo, New York City

I famosi critici gastronomici del  New York Times Ruth Reichl e Frank Bruni hanno dato al ristorante Babbo di NYC di Mario Batali le tre stelle sin da quando ha aperto nel 1998. Fornito di una conoscenza acquisita avendo trascorso tre anni in un piccolo paese del nord Italia, Batali porta ogni giorno la sua versione della cucina tradizionale italiana negli Stati Uniti e al momento propone nuovi classici come ravioli con guancia di manzo e gnocchi con coda di bue.

Per provare i piatti di Batali a prezzo inferiore date un’occhiata al suo ristorante Pizzeria ed Enoteca Otto dove troverete pizza e piatti di pasta a prezzi ragionevoli. ottopizzeria.com

5L’Atelier de Joel Robuchon  Parigi

Quando Joël Robuchon aprì L’Atelier de Joël Robuchon a Parigi nel 2003 contemporaneamente diede un tocco moderno all’alta cucina francese e al cibo francese un nuovo aspetto e una nuova anima. I clienti possono vedere gli chef al lavoro in cucina, le decorazioni sono stilizzate in rosso e nero e l’intero concept divenne così famoso che Robuchon aprì altri sette Atelier in altre sette città.

In aggiunta ai suoi ristoranti tradizionali Robuchon aprì a Hong Kong e Taipei anche due sale da tè alquanto accessibili dove è possibile gustare la sua cucina a prezzi più bassi.  www.robuchon.hk

6-St. John, Londra

Perché mangiare i soliti tagli di un animale quando si può mangiare tutto? Lo chef Fergus Henderson e co-fondatore Trevor Gulliver aprirono il St. John Restaurant a Londra nel 1994 e subito inserirono nel menu prelibatezze come reni e cervello fritto. Ristoranti di alto livello di tutto il mondo seguirono il trend. Vegetariani, non disperate: ci sono molti piatti senza prodotti animali a prezzi ragionevoli come asparagi e burro caldo ($12.50), una sempre presente insalata ($7) e un sandwich con formaggio e salsa indiana a base di spezie e frutta ($8) stjohnrestaurant.com

7-The Eagle, London

Il gastropub è un tipo di ristorante che ha avuto il suo avvio con The Eagle a Londra quando questo fu riorganizzato nel 1991. Un piatto del giorno di arrosto è l’elemento principale del menu e il sandwich con bistecca è anche un punto fermo insieme a un’ampia selezione di birre. Un ristorante americano di New York City che è stato influenzato dalla tendenza dell’Eagle di Londra è The Spotted Pig gestito dal designer Ken Friedman e dallo chef April Bloomfield che ha vinto un premio della critica per i piatti inglesi e italiani che serve qui. thespottedpig.com

8-Matsuhisa, Beverly Hills, California

Prima che il nome “Nobu” diventasse sinonimo di sushi lo chef Noboyuki Matsuhisa aprì il suo primo omonimo ristorante, Matsuhisa, a Beverly Hills nel 1987. La critica amava questa fantasia e questa tendenza peruviana che lo chef Nobu metteva nel suo sushi. Il famoso Nobu di New York City aprì nel 1997 nel quartiere Tribeca grazie alla partnership tra Nobu e l’attore Robert De Niro e piatti come il merluzzo nero marinato col miso divennero dei punti fissi del menu. Nobu ora ha 18 ristoranti da Tokyo a Waikiki.

9-Pret a Manger, Londra
Fast food e cibo fresco non si escludono più a vicenda grazie alla rapida espansione della catena dei ristoranti Pret a Manger (“Pronto da Mangiare”) che aprì nel lontano 1986 a Londra ma non venne diffusa negli Stati Uniti se non nel 2000. Oggi la catena comprende 265 ristoranti (le città statunitensi con un ristorante di questo tipo sono New York, Washington e Chicago) e la mission è la stessa di sempre: insalate fatte al momento, sandwich, yogurt e varie altre cose dai banchi frigo che vengono riforniti durante tutto il giorno e ciò che non viene venduto non è lasciato in deposito durante la notte. Il cibo non venduto è donato a istituti di beneficenza locali pretamanger.com

10- Planet Raw, Santa Monica, California

Se vi capita di viaggiare con un amico che ha un’allergia a dei cibi, tenete conto che Planet Raw è il posto per coloro i quali seguono regimi alimentari specifici. I ristoranti vegani, biologici e crudisti hanno fatto scalpore e ispirato molte imitazioni quando lo chef Julian Brotman aprì i battenti nel 2000 (celebrità come Woody Harrelson e Robin Williams sono fan della sua cucina). Al momento il suo menu dei drink comprende bevande come Alien Blood, un blend di erbe, cetriolo, alghe marine, zucchine, salsa piccante e spirulina ($9). (Non vi preoccupate, ci sono anche molti vini e molte birre biologiche). Persino i più piccoli dettagli del ristorante sono ecologici, dalla carta riciclata del menu alle candele sostenibili di cera d’api e i gourmet in erba di cucina crudista possono seguire un corso con lo stesso Julian il primo sabato di ogni mese planetraw.com

Traduzione di Novella Talamo