Buoncostume: un bar chiede 5 euro per un bicchiere d’acqua a una bambina di 7 anni

25/8/2017 4.8 MILA

Cinque euro per un sorso d’acqua a una bambina. Protagonista una coppia seduta a un bar di Bergamo, secondo quanto riporta il Giornale di Brescia, ha prima ordinato due spritz, al costo di 14 euro e, successivamente, un bicchiere d’acqua per la loro bambina di 7 anni. Peccato che quando la cameriera è arrivata con la bottiglietta d’acqua da 20 cl (corrispettivo esatto di 1 bicchiere) abbia presentato anche il relativo scontrino da 5 euro.

La donna ha raccontato di aver pensato ad un errore e di aver quindi chiesto spiegazioni sia alla cameriera sia al responsabile. Risposta del titolare del locale: “Sono 5 euro perchè si tratta di una consumazione in orario di aperitivo”. A nulla è valso spiegare che la richiesta era stata di un bicchiere e non di una bottiglietta.

Che dite, questa schifezza supera quella di un bar del Salernitano che iniziò a chiedere cinquemila lire per una bottiglia d’acqua subito dopo il terremoto?

5 commenti

    friariello

    (25 agosto 2017 - 19:39)

    Ragazzi ma siamo a Bergamo, suvvia! già due spritz 14 euro mi vado a fare una pizza…….o un panino.

      Giancarlo

      (25 agosto 2017 - 20:46)

      sarebbe stato più conveniente ordinare uno spritz anche per la bambina.

    Luigi

    (25 agosto 2017 - 22:20)

    Non la finiranno mai a Bergamo di spogliare i turisti , pensano solo ai soldi ,per loro sono come l’ossigeno .
    Mai vista gente così attaccata al denaro
    A parte che negli ultimi tempi la città’ è peggiorata , la ristorazione un problema , si mangia malissimo e ti spogliano . Nelle cucine campeggiano cuochi neri , non scioperano , non vanno in ferie , pagati poco , se si ammalano lavorano (così ti attaccano qualcosa ! ) la peggior la è che non sanno cucinare. avrei da dire molto sugli hotel del centro …catastrofici !!!

    luca

    (25 agosto 2017 - 22:37)

    E’ scandaloso.
    Ma trovo scandalosi anche altri prezzi di fronte ai quali i FOOD BLOG non battono ciglio.

    Marco contursi

    (26 agosto 2017 - 07:30)

    Nome del bar…..Simone Rugiati ha pubblicamente svergognato un ristorante di Padova che gli ha servito una pietanza a cui lui è allergico dopo averlo detto.Basta buonismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *