Capua, Tenuta La Colmbaia

Letture: 72

Via Grotte San Lazzaro
Tel e Fax. 0823 968262
328 4710258
agriturismo@lacolombaia.it
www.lacolombaia.it
Apertura: tutto l’anno, solo su prenotazione
Carte di credito: nessuna
Lingue parlate: inglese
Posti letto: 10 in due miniappartamenti (da 6 e da 4), più 16 in otto camere matrimoniali
Tv in camera: su richiesta
Struttura adeguata ai portatori di handicap

Prezzi
Pernottamento: 24 euro; pernottamento più colazione 26 euro
mezza pensione: 45 euro
pensione completa: 60 euro
I bambini fino a due anni gratis; da sei a otto anni metà prezzo; da otto anni in su prezzo intero

In questa parte della Campania ancora poco conosciuta, dalle terre fertili attraversate dal fiume Volturno, i proprietari della fattoria portano avanti un’attività che i loro avi hanno cominciato duecento anni fa. Sono infatti innanzitutto agricoltori, come amano precisare, e poi ospiti dei turisti di passaggio o delle scolaresche che vi giungono numerose per seguire i diversi percorsi didattici proposti, a partire da quelli sull’apicoltura o sulle coltivazioni biologiche. L’azienda di circa 100 ettari, a conduzione familiare, è certificata I.C.E.A. ed è specializzata nella produzione di ortofrutta,ma anche di miele, marmellate, conserve, succhi di frutta. I due miniappartamenti, ricavati in uno chalet di legno, sono arredati con semplicità spartana, così come le nuove camere matrimoniali, pronti ad accogliere tutti coloro che vogliono godere per qualche giorno della vita di campagna.

Ristorante
Aperto solo su prenotazione
Coperti: 250
Prezzo menù fisso: la domenica 23 euro bevande escluse; i menù per cerimonie dai 35 a salire bevande incluse.
Menù bambini: la domenica 13 euro escluse bevande; per cerimonie 17 bevande incluse.
La sala ristorante, tutta in legno, è arredata in stile rustico e le colorate tovaglie a quadrettino invitano ad allegri banchetti. La gran parte delle pietanze vengono preparate con i prodotti dell’azienda, riuscendo così a venire incontro anche alle esigenze dei vegetariani più rigorosi. E’ infatti possibile qui trovare la cucina vega. La chef, la signora Orsola con le sue assistenti, propone per le numerose ricette di verdure una cottura sempre lieve in modo da esaltarne il sapore e la freschezza. Ottimi i primi piatti, tra i quali tortelli alla zucca, le “pettole” con i fagioli o ceci, le minestre di legumi, e saggiamente personalizzati i secondi, come la salsiccia di maiale con marmellata di arance o il coniglio all’Annibale, cotto in bianco con le verdure. La domenica possibilità di degustare piatti a base di carne bufalina. Infine per chiudere, babà, crostate fatte in casa e, da non perdere, la “pizza figliata”: un dolce secco di pastafrolla con pinoli, miele e frutta secca.

Altre notizie
L’azienda è fornita di un assortito punto vendita di prodotti biologici, sia propri che di altre ditte, aperto al pubblico ogni giorno. Si allevano animali di bassa corte. Grazie alla collaborazione con la facoltà di Agraria dell’Università di Portici si organizzano convegni e percorsi didattici a tema.
Dotazioni
Parco Giochi, due piscine: una per adulti e una per bambini con spogliatoi e servizio bar, solarium, vasche idromassaggio, campo polivalente per basket, calcetto, tennis e pallavolo, e piazzola di sosta camper.
Escursioni
Le rovine romane di Capua. Subito dopo Caserta, con la Reggia e i suoi giardini, le sete di San Leucio e il borgo antico di Caserta vecchia. E ancora Napoli (distante solo 30 km), Pompei, Capri, Ischia, Procida, Sorrento e la Valle Telesina.