Caserta, apre vicino la Reggia Colorito: “Siamo quello che mangiamo”.

Letture: 2287
Colorito Mangiare Insieme
Colorito Mangiare Insieme

Uno spazio innovativo pensato per coloro che conoscono ed amano quello che mangiano destinato alla produzione, alla somministrazione e alla vendita dei prodotti sani e garantiti della filiera agroalimentare campana, questo vuole essere “Colorito”, luogo conviviale della salute e del gusto dove si potrà mangiare, incontrarsi, socializzare, consumare un caffè, acquistare cibi e bevande a poche centinaia di metri dalla Reggia Vanvitelliana, che sarà inaugurato il prossimo giovedì 7 luglio ed aperto al pubblico da venerdì 8 luglio dalle 7 alle 24 tutti i giorni.

La struttura, ottocento metri quadri con 310 posti a sedere tra interno ed esterno, è sul viale Carlo III a Caserta ed è un progetto del Gruppo Megamark di Trani, una delle maggiori realtà del Sud-Italia nella distribuzione moderna (con oltre 400 supermercati in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria a insegna A&O, Dok, Famila, Iperfamila, Superò, Sunrise e SoleMarket, circa 2.800 dipendenti diretti e un miliardo di ricavi previsti nel 2016). Colorito nasce in collaborazione con il manager partenopeo Pasquale Buonocore, autore insieme ad altri imprenditori del settore di alcune realtà di successo del food italiano.

Il filosofo Ludwig Feuerbach diceva ‘Noi siamo quello che mangiamo’ condividendo questo principio – spiega il Cavalier Giovanni Pomarico, fondatore e presidente del Gruppo Megamark – la nostra proposta aziendale va da sempre verso la scelta di prodotti che garantiscano la salubrità oltre che la bontà. Per questo ‘Colorito’ offre il meglio della produzione gastronomica del territorio nella sua veste più salutare, partendo da materie prime di eccellenza prevalentemente certificate e garantite”.

Nel complesso, esteso su un solo piano e diviso in varie aree adibite alla vendita, produzione e consumo, troviamo: la rosticceria napoletana e la pizza del giovane e bravo pizzaiolo Valerio Vuolo, il panuozzo gourmet di Raffaele Cardillo e Tommaso De PalmaPanuk”, la birra artigianale del Vesuvio “Maneba” di Nello Marciano, le carni di grande qualità certificata dell’azienda casertana “Perol Carni” di Alberto Rossetti e Massimiliano Peretti “i dottori della carne”, il bar caffè Kenon, storico marchio della torrefazione napoletana ed una panetteria artigianale. Dallo “Scaffale”, si potranno scegliere diversi prodotti di eccellenza campani, dove c’è una forte prevalenza di tipicità casertane, tra cui diversi sono quelli che sono stati analizzati dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno ed evidenziati dal QR-Code, un’App che consente di verificare la certificazione, la salubrità e l’origine degli stessi. Ancora, da tutto il territorio nazionale prodotti a marchio Dop e Igp e di piccole aziende artigianali di qualità. Una selezione accurata di materie prime destinate oltre che alla vendita, anche per la realizzazione di tutto ciò che sarà creato dagli artigiani e somministrato all’interno di questo nuovo polo di eccellenze.

Colorito nasce da un’analisi socio-economico-temporale, ovvero, dalla incertezza generata in questo momento in cui tutti vedono grigio – racconta il manager Pasquale Buonocore – avevamo bisogno di creare entusiasmo ed emozioni propositive, elementi necessari per andare avanti. In questo caso, l’elemento per andare avanti è il cibo. Il nome di questo spazio – aggiunge Buonocore – nasce dal fatto che ogni laboratorio dedicato alla ristorazione ha un proprio colore, colori forti e brillanti che rendono più facile l’individuazione della proposta gastronomica, ma che vanno anche a rallegrare l’anima e a rendere piacevole la sosta”.

L’opera e la cura del design è dell’architetto pugliese, Gaia Sforza, che ha voluto creare un ambiente giovanile, fresco, divertente e colorato con una piazza centrale, da dove si accede al luogo dell’acquisto dei prodotti. Tanta luce ed anche un tavolo social circolare, con sedute alte che riprende i colori degli spazi, dove le persone che non si conoscono possono mangiare insieme e socializzare.

Il nuovo polo dispone di un ampio parcheggio gratuito con sistema di vigilanza controllato dall’apertura fino alla chiusura.

Ufficio Stampa
Antonella D’Avanzo
Brunella Cimadomo

 

Un commento

  • cuscina' angelo antonino

    (5 luglio 2016 - 14:06)

    e’ possibile imviare un curriculum per poter lavorare con voi? a quale indirizzo inviare? grazie.

I commenti sono chiusi.