Città della pizza a Roma: ecco tutti i protagonisti dei laboratori

9/3/2017 2.8 MILA
A Roma in scena tutti i segreti della pizza
A Roma in scena tutti i segreti della pizz
La Città della Pizza, l’attesissimo evento di scena da venerdì 31 marzo a domenica 2 aprile presso il Guido Reni District – in via Guido Reni, 7 – non rappresenterà solo l’occasione di degustare le migliori interpretazioni del prodotto simbolo della tradizione gastronomica nazionale. Il format, ideato da Vinòforum e realizzato con la collaborazione di Ferrarelle, prevede infatti accanto alle 30 “Case” che presenteranno al pubblico per la tre giorni un totale di 90 differenti ricette di pizza, un ricco programma di approfondimenti tecnici e workshop, pensati per gli addetti ai lavori, stampa specializzata e operatori del settore, desiderosi di scoprire tutti i segreti di quest’arte.Una serie di appuntamenti che vedono protagonisti maestri pizzaioli e panificatori, spesso capostipiti di scuole e linee di pensiero, per incontri/dibattiti che si annunciano densi di spunti interessanti e quanto mai attuali.
“Del resto – sottolinea Emiliano De Venuti, ideatore de La Città della Pizza e CEO di Vinòforum – visto il periodo di grande fermento che sta attraversando l’universo della pizza, ricerca, studio e confronto risultano essere parole d’ordine di fondamentale importanza per tutti. La Città della Pizza vuole in questo senso essere un luogo di cultura, dove visitatori e partecipanti si arricchiscono vicendevolmente”.

Venerdì 31 marzo, alle ore 18.30, il primo interessantissimo workshop: “3 impasti”, per il quale a salire sul palco saranno Gino Sorbillo, Gabriele Bonci e Massimiliano Prete, tre nomi, garanzia di qualità assoluta, che stanno facendo semplicemente scuola.
Sabato 1 aprile, alle ore 12.30, con “Pan per focaccia”, riflettori puntati sulla panificazione e sulle sue affinità col mondo della pizza; a dire la loro saranno Massimo Bosco, Piergiorgio Giorilli e Pierluigi Roscioli.
Alle ore 17.00 si passa a parlare di abbinamenti con il Consorzio del Prosecco DOC, Teo Musso di Birra Baladin e Giancarlo Casa per “Bollicine vs Birra”.
Alle ore 18.30, con “Olio d’oliva vs olio di semi”, si “scontrano” due visioni agli antipodi, ben rappresentate in questo caso da Matteo Tambini e dalla storica pizzeria partenopea Da Michele.
Domenica 2 aprile, ultima giornata di lavori, si apre alle ore 15.00 con “Le altre forme delle pizze”, spazio durante il quale Stefano Callegari, Enzo Coccia e Renato Bosco racconteranno le loro personali “visioni di farina”.
Alle ore 16.30, largo ai giovani con “Pizza 3.0”Ciccio Vitiello, Isabella De Cham e Stefano Vola, tre fra i più promettenti, e già affermati, interpreti della pizza, parleranno di impasti, lavorazione e materie prime.
Alle ore 18.00, in chiusura, “Giochiamo a mosca cieca” insieme a Antonio Troncone e i Fratelli Salvo, per cercare di carpire le differenze – sorprendentemente non così enormi come si potrebbe pensare – tra le cotture eseguite con forno a legna e con forno elettrico.

L’area workshop ospiterà inoltre diversi incontri masterclass, sempre per operatori del settore, che vedranno protagonisti i Molini più importanti d’Italia per parlare di farine e lavorazioni d’eccellenza.
Restano da scoprire i protagonisti dei laboratori, per grandi e bambini, e grande attesa c’è soprattutto per conoscere i volti delle “Sensational Brunch e Dinner” by Ferrarelle, show cooking a quattro mani con grandi chef e maestri pizzaioli.

Colpo d’occhio su la città della pizza
Guido Reni District, via Guido Reni, 7 – Roma
venerdì 31 marzo ore 18.00 – 24.00;
sabato 1 aprile ore 11.00 – 24.00;
domenica 2 aprile ore 11.00 – 23.00

Ingresso gratuito
Per i workshop, riservati agli operatori, è necessaria la prenotazione
Per tutte le info www.lacittadellapizza.it