Corato (Ba), Cooperativa caseificio pugliese

Letture: 186

s.p. 231 ex s.s. 98
km. 46,500 – c.p. n° 39
Tel. 080.8721567
Tel. e fax: 080. 8721453

Un regalo veramente anti crisi e gustoso? Andate in Puglia e, precisamente a Corato, dove la cooperativa caseificio pugliese ha la sua sede. Il latte – bovino, ovino e caprino – arriva due volte la giorno direttamente dagli allevamenti situati sul parco dell’Alta Murgia. Un territorio a vocazione pastorale sin dal neolitico, ed arricchito nel corso degli anni dalla transumanza delle greggi provenienti dall’Abruzzo. Simbolo incontrastato della Murgia è Castel del Monte, edificato dal grande Federico II di Svevia. Caciocavallo e Canestrato Dop, Burrate, primo sale, crema di ricotta di pecora e fiordilatte, sono alcuni dei prodotti che concorrono al successo ed alla valorizzazione della murgia barese.

La cooperativa nasce nel 1946, per iniziativa di lungimiranti allevatori murgiani, sparsi per tutta la provincia di Bari, che intravidero nell’associazionismo la carta vincente per un futuro di successo. Il loro obiettivo è sempre stato la valorizzazione del territorio ben rappresentato dai prodotti succitati. Non si può parlare di prodotto di punta. Ognuno di loro ha delle caratteristiche peculiari che lo rendono unico. La crema di ricotta è ottenuta dal siero di latte ovino, proveniente dalla lavorazione del Canestrato Dop. Prima della ricottura, al siero, è aggiunta una minima quantità di latte ovino intero.

La pasta sarà cremosa, dal gusto vellutato, mai acidulo, con note di panna. Il Canestrato Dop, nasce da latte ovino. Il nome è ricavato dal contenitore di giunco utilizzato nel passato. Dopo una rottura a chicco di mais, la cagliata passa nei canestri, in seguito vaporizzato e messo in salamoia per 48 ore. La stagionatura, dai 4 ai 12 mesi, è cadenzata da frequenti spazzolature e da continui massaggi con olio extravergine di oliva, in modo da proteggerlo, tanto da dargli una colorazione esterna nocciola. Le forme dal peso di 7-8 kg, al taglio presentano un’occhiatura rada. L’aroma è intenso con sentori che riportano alle erbe murgiane e dal sapore unico. Per gli altri prodotti non resta che visitarlo. La location non è casuale. Grazie alla vicinanza dalle principali vie di comunicazioni la cooperativa invia giornalmente, verso tutti i suoi punti vendita sparsi i tutta la Puglia – e non solo – i suoi prodotti. Per visite dirette chiedere del dottor Picerno e del signor Rozzo.

Dalla A 14, uscita Trani, proseguite per Corato e immettersi sulla s.s. 231 (ex 98) in direzione Bari. Provenendo da Bari, proseguite in direzione Foggia. Arrivati a Corato eseguite l’inversione di marcia per tornare a Bari, subito segnalata troverete la cooperativa.

Andrea De Palma