Cruna DeLago 2011 Falanghina dei Campi Flegrei doc

Letture: 89
Cruna DeLago 2011 Falanghina dei Campi Flegrei doc

Uva: falanghina
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

La storia della Sibilla è paradigmatica (scusate la parola impegnativa) di quel Sud in grado di funzionare bene ma che interessa a pochi. Capace di affondare nelle proprie radici senza rinchiudersi in se stesso e aggiornarsi.

Restituta e Luigi Di Meo hanno fondato l'azienda iniziando a vinificare le proprie uve a Bacoli, in quei Campi Flegrei misteriosi dove l'agricoltura è assediata dal cemento.

Buoni vini, tipici, da uve Falanghina e Piedirosso come da tradizione oltre alla riscoperta dell'uva marsiliano. Il figlio Vincenzo ha studiato Enologia, si è laureatio e piano piano ha preso in mano le redini delle operazioni in cantina.

Anno dopo anno i bianchi e rosso sono diventati sempre più precisi, identificabili, eleganti. Già perché un vino può definirsi tale quando esprime carattere senza urlare, senza voler a tutti i costi stupire con profumi in eccesso o concentrazioni poco naturali.

Abbiamo provato la 2011, millesimo davvero buono in tutta la Campania vulcanica, pensate un po', sulla pizza di Gino Sorbillo fatta a Lievito madre. Una esecuzione di raro equilibrio in cui la pasta ben lievitata, il pomodoro e la mozzarella si fondono in un unico sapore regalando una golosa sensazione di benessere.

Ed è quanto il palato sembra appagato che la sferzata di acidità agrumata del Cruna DeLago 2011 aiuta a cercare ancora un altro boccone. Un abbinamento difficilmente pensabile sulla carta, da poter giocare proprio per l'equilibrio della pizza di Gino che si presenta alla fine all'insegna della morbidezza.

La Falanghina a quasi due anni dalla vendemmia si presenta in ottima forma, in buon equilibrio, veloce e non materica in bocca. Non ha la pretesa di essere il vino dell'emozione ma al tempo stesso è una efficace e dissetante beva nella tavola conviviale. Dunque è un vino adatto al 99,9 per cento dei consumatori.

Bella esecuzione di Vincenzo, che dimostra come questo vitigno flegreo sia in grado di esprimersi in modo efficace, un vero low cost di alta qualità.

BACOLI
Via Ottaviano Augusto 19
Tel. 081.8688778
www.sibillavini.it
Ettari: 9,5 di proprietà
Fa il vino: Vincenzo Di Meo
Vitigni: falanghina, piedirosso, marsiliano, olivella