Fare la Spesa con Slow Food, la presentazione della Guida

Letture: 129
Fare la Spesa con Slow Food, il pubblico
Fare la Spesa con Slow Food, il pubblico

di Marco Contursi

E’ stata presentata nella splendida cornice della cantina La Sibilla della famiglia Di Meo a Bacoli la presentazione della Guida “Fare la Spesa con Slow Food, curata per la campania dalla giornalista Gemma Russo. Intervenute oltre 20 Condotte Slow di Campania e Basilicata, con i produttori del loro territorio.

Fare la Spesa con Slow Food, la guida
Fare la Spesa con Slow Food, la guida

 

Peppe Orefice
Peppe Orefice

Presentate dal presidente di Slow Food Campania, Giuseppe Orefice hanno raccontato il loro territorio la condotta della penisola sorrentina e quella di Salerno, quella di Camerota e quella di Potenza, senza dimenticare le rappresentanze delle province di Napoli, Benevento, Caserta e Avellino. Tanti produttori entusiasti del proprio lavoro che portano avanti con sacrifici e non sempre con l’aiuto delle istituzioni, per tramandare saperi e sapori della propria terra. Momento clou la degustazione finale.

Fare la Spesa con Slow Food, parlano i produttori
Fare la Spesa con Slow Food, parlano i produttori

 

Fare la Spesa con Slow Food, assaggi
Fare la Spesa con Slow Food, assaggi

 

Fare la Spesa con Slow Food, assaggi
Fare la Spesa con Slow Food, assaggi

Eccellenti i salumi di Mario Carrabs, artigiano della carne in quel di Gesualdo che ha portato un guanciale all’aglianico di squisita scioglievolezza. Buona anche la frittata di pasta senatore cappelli con scamorza e pancetta accompagnata da un bicchierino di succo di san marzano della condotta agro nocerino, magari da accompagnare a una fetta di fragrante pane di Matera di una pagnotta di ben 5 kg.

Fare la Spesa con Slow Food, i salumi
Fare la Spesa con Slow Food, i salumi

 

Fare la Spesa con Slow Food, un produttore
Fare la Spesa con Slow Food, un produttore

Ma senza tralasciare un assaggio di cicerchie, di formaggi, di burro e alici con un calice di falanghina dei campi flegrei. Dolci? tanti e buonissimi, dalla cremosa polacca di Aversa, ai croccanti torroncini avellinesi fino ai sorbetti di Pina Molitierno da accompagnare a un goccio di limoncello di Amalfi.

Fare la Spesa con Slow Food
Fare la Spesa con Slow Food

“Fare la spesa con Slow Food” è una guida ricca di consigli su botteghe e piccoli produttori delle eccellenze italiane, da tenere sempre pronta nel cruscotto della macchina per andare alla scoperta di nuovi territori, per andare a caccia di eccellenze artigianali di qualità.

Un commento

  • marco

    (15 settembre 2015 - 19:34)

    mi auguro che questa guida non “spinga” in su i prezzi ..”come al solito”
    sono rimasto “scioccato” pochi giorni fa partecipando al pomigliato jazz festival …. volevo passare per lo stand dove venivano offerti prodotti “@iocciolati” …vedi fagioli etc..

    mezzo palatone e qualche (dico sul serio , qualche) peperone …5 euro??
    mahh ..è vero e giusto che il lavoro deve essere pagato …vero anche che ad una manifestazione si paga anche per la trasferta … ma…. ora mi spiego il motivo per il quale ..la fila era più lunga ad un altro stand …
    e menomale che c’era la signora che forniva assaggi di formaggi a 2 euro……. per fortuna non promuoveva nessun prodotto “tutelato” ..

I commenti sono chiusi.