Firenze, Fuori di Taste

Letture: 144
Simone Bonini e Giuseppe Di Martino

di Dora Sorrentino

Tutti “Fuori di Taste” a Firenze: gastrofanatici, compagni di food, pusher di prelibatezze italiane, giornalisti, blogger, sin son dati appuntamento fuori dal salone enogastronomico per eccellenza. Parola d’ordine: divertirsi e “TASTare”. Quale modo migliore per aprire le danze se non con pasta e gelato? Son volati “paccheri” alla gelateria Carapina di Piazza Oberdan, nemmeno il tempo di prepararli che si son volatilizzati in pochi secondi.

Per quelli che magari storceranno il naso, vi dirò: pasta e gelato si può! Soprattutto se la pasta, o meglio i “paccheri” sono del Pastificio dei Campi di Giuseppe Di Martino ed il gelato è il frutto della grande esperienza di Simone Bonini.

paccheri con gelato

Sotto non tanto mentite spoglie da chef, lo stesso Giuseppe ha cotto la pasta a regola d’arte (è capace di sognarla anche di notte, lui, la cottura), impermeabilizzandola nell’olio, accompagnandola poi con tre gusti di gelato strepitosi: pomodoro, basilico e pecorino. Risultato? Equilibrio di sapori tutto in un solo colpo. Ciliegina sulla pasta, sottofondo musicale con il mix inconfondibile di Roy Paci. Musica, pasta e gelato e si sorride alla vita!

pomodori

L’edizione numero 8 della supercollaudata esperienza tutta toscana non s’è fatta mancare nulla, nemmeno il pomodorino del piennolo di casa Barone sulla pizza “alla napoletana” del Caffè Italiano.

la colomba cioccolato e pere di Claudio Gatti
la colomba al limone di Carmen Vecchione

 

la colomba alle olive della Pregiata Forneria Lenti

 

Giuseppe Di Martino e Simone Bonini

Scontro fra titani sul tema delle colombe: l’elite della pasticceria italiana ha messo in mostra il top dei propri prodotti. Tra quelle più gettonate, manco a dirlo, le colombe di Claudio Gatti, della pasticceria artigianale di Tabiano Terme (Pr), un prodotto leggero, con una percentuale di grassi dell’11%; notevoli anche le due versioni presentate da Carmen Vecchione, di Dolciarte (Av), una con arance, cioccolato e  cannella e l’altra al limone; stupefacente quella alle olive della Pregiata Forneria Lenti di Grottaglie (Ta).

Un commento

  • Mafaldina dei Campi

    (12 marzo 2013 - 15:05)

    Eh sì, pasta e gelato si può…

I commenti sono chiusi.