Flaegreo, lo spumante napoletano di Cantine Federiciane

Letture: 136
Lo spumante Flaegreo di Cantine Federiciane

Uva: falanghina
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: metodo charmat

È il momento degli spumanti, l’unico segmento che vola perché la domanda è costantemente superiore all’offerta. Sono oltre un milione, ormai, le bottiglie di bollicine, tra metodo charmat e metodo classico, ossia con la rifermentazione in bottiglia, prodotte in Campania con un giro di affari di oltre cinque milioni di euro.

Come sempre, ha ragione chi investe e non pensa solo a sfruttare il momento. Nelle autoclavi di rifermentazione per poter spumantizzare in proprio senza far viaggiar eil vino fino in Veneto come avviene per un quarto della produzione attuale. E soprattutto in campagna. Allo spumante credono le Cantine Federiciane di Marano in un momento molto delicato ed entusiasmante di passaggio generazionale.

La famiglia Palumbo produce vino infatti da ben quattro generazioni nel territorio dei Campi Flegrei. La loro storia ha origine a Bacoli con Paolo che vinificava le uve tipiche del territorio, falanghina e per’’e palumm’ ed offriva ospitalità ai villeggianti di Napoli. Oggi la famiglia continua a produrre vino nel territorio dei Campi Flegrei ed i giovani fratelli Luca, Antonio e Marco hanno preso, le redini dell’azienda di famiglia. Luca ha appena 27 anni, si è laureato in enologia presso l’Università degli Studi di Milano con il professore Attilio Scienza.

Lo spumante da falanghina Flaegreo segna la sua entrata in campo e le bollicine flegree sono quindi una sorta di testimone per il futuro. Le uve utilizzate provengono dal vigneto ai Camaldoli, entro le mura della città di Napoli. Una vera e propria chicca considerando la forte urbanizzazione cittadina che però conserva nel suo seno spicchi importanti di viticoltura dal paesaggio mozzafiato. I vigneti sono posti ad un’altitudine che va dai 350 ai 500 metri, particolare che permette di mantenere una certa acidità delle uve e un buon corredo aromatico. Il suolo sciolto e vulcanico dà il timbro territoriale al vino, arricchendolo di sentori minerali e conferendo una buona agilità al sorso.

Sede a Marano. Via Antica Consolare Campana, 34 Tel 081.5764153 www.federiciane.it Fa il vino: Luca Palumbo Vitigni: falanghina e piedirosso

Un commento

  • Mimmo Gagliardi

    (1 luglio 2013 - 07:57)

    Che bello dopo tre anni aver visto la crescita esponenziale di un prodotto. Bravi.

I commenti sono chiusi.