Gallarate, presentazione dei vini Verrone all’Enoteca Sogno di…vino

Letture: 201
L'interno della caffetteria

“Scusa Alessia, mi porti un caffè macchiato? Grazie”.  Seduto ad un tavolino nel dehors, sono intento a godermi i caldi, tardo-mattutini raggi solari di una magnifica giornata di fine settembre. Leggo il giornale, saluto gli amici e gusto un superlativo espresso leggermente condito con gocce di latte.

Raffaele Del Sorbo e Giuseppe Crescenzo (detto Pino) rappresentano il paradigma dei nuovi emigrati meridionali saliti al nord: lavorano alacremente e nel contempo si sono integrati perfettamente nel tessuto sociale locale e, di conseguenza, sono molto stimati e considerati.  In parole povere hanno “sfondato” e riscosso grande successo, nonostante le enormi difficoltà iniziali. Tutto questo, comunque, se lo sono ampiamente meritati.

Raffaele Del Sorbo

Entrambi sono di estrazione campana, il primo, esperto ed appassionato di vino, è di Torre Annunziata e l’altro è di Sarno. Quando sono arrivati in Lombardia, alcuni anni orsono (malgrado siano ancora abbastanza giovani), si sono dovuti rimboccare le maniche e confrontarsi con una nuova realtà imprenditoriale e territoriale. Hanno maturato dure esperienze, senza scoraggiarsi più di tanto però, perché sorretti da una fede incrollabile.  Adesso, che sono diventati due affermati professionisti nel loro campo specifico ed esemplari padri di famiglia, gestiscono insieme un esercizio pubblico polivalente: “Enoteca sogno di…vino”, strategicamente posizionato nel pieno centro di Gallarate, a 18 chilometri da Varese e poco distante da Milano.

L’ampio locale si estende per circa 250 metri quadrati su due livelli, con in più lo spazio esterno che funziona solo d’estate.

L'esterno della caffetteria

Sul piano stradale c’è la caffetteria – pasticceria “Botega Caffè Cacao”, sempre molto accorsata. Qui la giornata viene scandita da momenti di ristoro diversi – a parte il servizio continuo di caffè, cappuccini e bevande varie – in cui è possibile fruire di un pasto completo, di un calice di vino nell’angolo del wine-bar e di un’ampia scelta di prelibati stuzzichini e tapas nell’happy-hour. Diversificando l’offerta e praticando prezzi molto contenuti, quindi, si batte la concorrenza e, soprattutto, la crisi economica. Nel nostro Meridione, invece, questo tipo di locale non esiste, oppure è molto raro. Nel piano sottostante trova posto una fornitissima enoteca che presenta oltre mille etichette di vini italiani e stranieri e circa cinquecento marche di Champagne, oltre ad una ricercata e curatissima selezione di distillati provenienti da tutto il mondo, di birre artigianali e di imperdibili e rare raffinatezze gastronomiche. Periodicamente, poi, qui vengono organizzate serate a tema, con la partecipazione di produttori di vino ed esperti settoriali.

L'angolo espositivo
I Barolo
Champagne Krug
Crus campani e crus toscani

Mi capita spesso, tutte le volte che torno a Gallarate per impegni familiari, di prendere parte in prima persona a questi eventi. Solitamente collaboro alla gestione dell’enoteca e all’organizzazione di questi happening, specialmente quando devo invitare i viticoltori cilentani, che offrono il loro vino in degustazione.

L’ultima soirée, in ordine di tempo, si è tenuta il 28 settembre scorso, con la presentazione dei vini dell’azienda “Verrone” di Agropoli, con la partecipazione di un folto pubblico (circa 100 persone), dell’avv. Paolo, figlio del titolare avv. Antonio Verrone, e di alcuni suoi ospiti. Con l’accompagnamento di stuzzicanti chicche culinarie, preparate per l’occasione dall’esperto gastronomo Giorgio Naldi, sono state stappate numerose bottiglie di ottime etichette: il Riserva 2003 Aglianico, il raro ed introvabile Nannè 2003, sempre con Aglianico in purezza, il Fiano barricato del 2006 e quello
del 2009 e il Rosato 2009, con Aglianico al 100%.

Giorgio Naldi all'opera
Pino Crescenzo, Enrico Malgi, Giorgio Naldi, Giorgio II e Raffaele Del Sorbo

Gli ospiti intervenuti hanno dimostrato di apprezzare molto queste bottiglie, tanto  è vero che – è proprio il caso di dirlo – se le sono scolate fino all’ultima goccia!

Il pubblico presente

Nonostante il notevole assortimento, infatti, qualcuno è rimasto letteralmente all’asciutto! Si dovrà provvedere, quindi, a replicare prossimamente la serata! Chapeau!

Enrico Malgi

Enoteca – Caffetteria “Sogno di…vino” – Via XXVI Aprile, 1 – Angolo Via Luigi Borghi – 84013 Gallarate (Va) – Tel. 0331/770231 – Cell. 3923754607 – E-mail: sognodivino2008@libero.it – Aperta tutti i giorni dalle ore 6,00 alle ore 24,00 (il lunedì chiusura alle 20,30).

4 commenti

  • chiara

    (17 ottobre 2010 - 19:11)

    sono una vostra affezionata cliente e oltre al vino buono avete delle ottime cioccolate…aspetto a degustarle con i prossimi primi freddi:)
    p.s un saluto speciale a lino e a valeria… i più importanti personaggi di Sogno Di Vino

  • Armando

    (17 ottobre 2010 - 19:12)

    Complimenti bell’articolo, comunque se siamo in pochi ad avere questo tipo di attività al Sud, forse è anche per la mentalità delle persone che non concepiscono ancora questi nuovi negozi-locali.
    Saluti

  • Raffaele Del Sorbo

    (18 ottobre 2010 - 13:29)

    Grazie Enrico per quanto hai raccontato, in realtà abbiamo trascorso una bellissima serata, sia per la presenza degli ospiti, che hanno stragradito, che della tua onorata presenza, che tutta la caffetteria – enoteca gioisce quando sei tra noi, ma ancor di più, visto che è giunto appositamente per l’occasione da Agropoli, un grazie all’Avv. Paolo dell’Azienda Agricola Verrone il quale ha gentilmente offerto il suo nettare di bacco che ci siamo scolati, come hai ben detto, sino all’ultima goccia.
    Tanto di Cappello (Chapeau!)

I commenti sono chiusi.