Galluccio, Masseria Starnali

Letture: 250
Maria Teresa De Biase e il figlio Luigi

di Mario Basco

Siamo a Sipicciano una frazione del comune di Galluccio, in un posto incantevole, ai confini del parco regionale di Roccamonfina, in un angolo poco conosciuto della provincia di Caserta, immerso nel verde di una campagna incontaminata.
Siamo a Masseria Starnali, un posto che conserva gelosamente le tradizioni contadine e l’amore per la terra.

Masseria Starnali, il vigneto con lo sfondo del Monte Caruso

Che questo sia un territorio particolarmente vocato per la coltivazione della vite, lo dimostra il fatto che a pochi metri da qui viene prodotto un vino – “Terra di lavoro” – che è conosciuto ed apprezzato a livello internazionale

Ma nell’azienda della signora Maria Teresa e del figlio Luigi siamo molto lontani dal prestigio, dai premi delle guide e dalle liste dei vini dei ristoranti stellati. La giornata è scandita dal ritmo dettato dalle lunghe ore trascorse a lavorare in campagna a prendersi cura della vigna, dell’orto e degli altri alberi da frutto.

L’agricoltura biologica qui non è certo una moda, ma per Maria Teresa e il figlio Luigi è l’unico modo per rispettare questa terra tanto generosa. Da sempre produttori di uva, nel 2003 decidono di reimpiantare i vigneti passando dal tendone alla spalliera scommettendo sull’aglianico e la falanghina, così due anni più tardi prende vita anche la piccola ma funzionale cantina aziendale, per vinificare al meglio le proprie uve.

I vini prodotti sono un Aglianico, il Conte di Galluccio, con un tannino un po’ rustico (come quelli di una volta) e una Falanghina in purezza che, con l’annata 2009, lascia già intravedere i risultati di una vinificazione più attenta, donando a questo vino maggiore equilibrio, merito anche del nuovo enologo dell’azienda, Gennaro Reale.

Il giovane enologo Gennaro Reale

Infatti dalla vendemmia 2009 l’azienda ha cambiato la guida tecnica ed è cominciato, quindi, un nuovo percorso che, partendo da una reimpostazione del lavoro in vigneto e continuando con una vinificazione tradizionale e naturale in cantina, vuole arrivare a produrre vini che siano espressione autentica di questo stupendo terroir.

Masseria Starnali è anche una bella struttura agrituristica, di quelle serie!
La padrona di casa, la signora Maria Teresa, cucina personalmente per i propri ospiti gli ortaggi del proprio orto, la carne dei propri maiali, la pasta ed il formaggio (un conciato di capra) fatti assolutamente in casa, la frutta dei propri frutteti e i dolci preparati con la farina delle proprie castagne.
Solo l’acqua minerale e qualche altra sciocchezza viene comprata!
Più Km zero di così!!!!

Sede a Sipicciano, fraz. Di Galluccio, via Sessa Mignano – 81044 masseriastarnali@libero.it Bottiglie prodotte: 20.000. Enologo: Gennaro Reale. Ettari: 6 di proprietà. Vitigno: aglianico, piedirosso, falanghina.