La Guardiense: i premi ricevuti. Oggi convegno sul contributo alla crescita qualitativa e di immagine dei vini del territorio

Letture: 133

Importanti riconoscimenti esaltano i vini de “La Guardiense”

I premi ottenuti rappresentano un ulteriore esempio di crescita qualitativa e di immagine del sodalizio

Ogni traguardo è un nuovo inizio e di traguardi, ultimamente, La Guardiense ne ha raggiunti diversi
e tutti di particolare rilevanza.

I circa mille soci della cooperativa, instancabili e tenaci, che con questa terra fanno i conti da generazioni coniugando da sempre in maniera dialettica virtù individuali e virtù collettive, vedono così premiati i molteplici sforzi che quotidianamente affrontano per ottenere dai propri vigneti, uve di grande qualità che rendono eccellenti tutti i prodotti della Cooperativa. L’impegno collettivo, in particolar modo quando è vissuto con passione ed è sentito come una missione comune, è capace di dare esiti straordinari e di questo La Guardiense  è un esempio puntuale.

Questi i premi ricevuti:

Falanghina del Sannio Dop 2013 linea Janare

  • Tre Bicchieri Gambero Rosso
  • 95/100 tra i primi 3 migliori vini bianchi d’Italia Annuario dei Migliori Vini Italiani di Luca Maroni
  • 89/100 Guida I Vini di Veronelli

Cantari 2011 Aglianico Riserva Guardia Sanframondi Dop linea Janare Cru

  • 5 Grappoli Guida Bibenda
  • Super Tre Stelle Guida I Vini di Veronelli

Pietralata Greco Sannio Dop 2013 linea Janare Cru

  • 91/100 Guida I Vini di Veronelli

Sannio Dop Fiano 2012 linea Janare 

  • tra I migliori 100 vini d’Italia – Top Hundred Il Club di Papillon

“Gli importanti riconoscimenti ottenuti dai vini de “La Guardiense” – sostiene Riccardo Cotarella, l’enologo consulente della Cooperativa –  sono il risultato del lavoro di mille famiglie dedite alla viticoltura con passione e professionalità. Sono veramente orgoglioso di collaborare con persone così laboriose e fiere del loro territorio e della loro uva.”

Per un’articolata riflessione sul ruolo fondamentale che il sodalizio sta avendo all’interno del panorama vitivinicolo nazionale e non solo, per sabato 18 ottobre prossimo, è stato organizzato un convegno dal tema “Il contributo de “La Guardiense” alla crescita qualitativa e di immagine dei vini del territorio”. L’appuntamento è per le ore 10,30 nei Locali  della Cantina Storica.

Dopo i saluti introduttivi di Salvatore Garofano, Presidente de “La Guardiense”, sono previsti i seguenti
interventi:

  • On. Massimo Fiorio, Vice presidente della XIII Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, relatore del Testo Unico della Vite e del Vino;
  • Antonio Corbo, Editorialista de “la Repubblica”;
  • Domizio Pigna, Amministratore Delegato “La Guardiense”;
  • Luciano Pignataro, Giornalista de “Il Mattino” e coordinatore in Campania di Slow Wine;
  • Marco Sabellico, Giornalista, curatore della guida Vini d’Italia de Il Gambero Rosso;
  • Daniel Thomases, Giornalista, curatore della guida I vini di Veronelli.

Modera l’enologo consulente de “La Guardiense” dott. Riccardo Cotarella. 

Il programma prosegue poi, con la – “Grande Degustazione dei vini premiati” – per le ore 17,30 e realizzata in collaborazione con l’AIS di Benevento.

La degustazione è riservata ai soci della Cooperativa e a quanti vorranno partecipare, previa prenotazione al  329 5952281.

Dalle ore 18,30 è previsto, invece, il momento conviviale fatto di pasta e fagioli, ottimo vino e buona musica.