Attenti a quei due: Peppe Guida ed Enzo Coccia, la festa dei vent’anni

Letture: 135
Enzo Coccia e Peppe Guida con la torta

di Dora Sorrentino

Venti più venti fanno quarant’anni di attività, eppure dalle loro facce non si direbbe. Enzo Coccia e Peppe Guida, l’uno pizzaiolo, l’altro chef, hanno deciso di festeggiare insieme il ventennale del loro successo. Non ci riferiamo alla carriera, quella in entrambi i casi è iniziata dalla loro tenera età, quando cioè imparavano il “mestiere” a stretto contatto con i loro principali maestri, Antonio Coccia e Nonna Rosa (la mamma di Peppe). 1994, un’annata importante per due personaggi che nel corso degli anni hanno contribuito, con le loro attività, con la loro bravura ma soprattutto con la loro passione, a rendere onore al territorio campano.

Sono tutt’oggi testimonianza di ciò che di bello e di buono si produce in questa terra, anche attraverso l’assegnazione di riconoscimenti importanti: la stella Michelin per Peppe e la prima pizzeria ad essere menzionata nella Rossa per Enzo. Allo Yacht Club Marina di Stabia si è svolta la festa per celebrare uno dei traguardi più importanti per questi due maestri del gusto.

Il panzarotto fritto con polpetta di Peppe Guida

 

Le pizze fritte di Enzo Coccia

Famiglie al completo, amici e stampa, tutti uniti attorno ad Enzo e Peppe. In cucina, instancabile, nonna Rosa a preparare pizze rustiche ed il panzarotto fritto con polpetta incorporata, a bordo piscina invece lo staff al completo de La Notizia ha deliziato gli ospiti con pizze al forno, pizze fritte e montanare, con la collaborazione di Francesco Guida, primogenito di Peppe.

Peppe Guida, Luciano Pignataro ed Enzo Coccia

Non si poteva chiudere la serata senza i dolci di Peppe: la Santarosa e le imperdibili graffette. Gran finale con la mega torta a forma di pizza dedicata ai festeggiati.